Giovedì 18 Dicembre 2014

Rifiuti. La Spezia, Gdf sequestra discarica abusiva

12 Ottobre 2009

Seimila tonnellate di detriti, scarti di lavorazioni edili e batterie d'auto esaurite coprono gran parte dei 10.000 metri quadri della discarica abusiva sequestrata dalla Guardia di Finanza alla periferia di Sarzana (La Spezia).

L'area, attigua ad abitazioni private e campi coltivati, in parte non recintata, è facilmente raggiungibile anche da parte di automezzi pesanti. L'attenzione dei militari si è concentrata sulla presenza di un elevato numero di frammenti più o meno grandi di lastre in cemento, di cui alcuni campioni sono stati prelevati dai funzionari dell' Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente ligure (Arpal) spezzina, intervenuti sul posto a supporto delle fiamme gialle.

Resta al vaglio degli inquirenti la posizione del proprietario dell'area che dovrà motivare l'assenza di qualsiasi tipo di protezione e inibizione di accesso alla discarica. Al suo interno, infatti, è stata individuata anche una grossa vasca in cemento armato, rasente il terreno, in parte nascosta dalla vegetazione, ricolma di acqua piovana e liquami putridi, che può costituire reale pericolo per l'incolumità, se non opportunamente segnalata.

Secondo gli ultimi dati elaborati da Legambiente forniti su indicazione delle forze dell'ordine e delle Capitanerie di Porto, relativi al 2008, la Liguria mantiene il primato di prima Regione del Nord (8° posto in Italia) per numero di infrazioni rilevate in materia di tutela ambientale (971 notizie di reato, 837 persone denunciate e 248 sequestri).

l'Occidentale è protetto da Kaspersky
© 2007-2011 Occidentale srl. Tutti i diritti riservati. redazione@loccidentale.it
L'Occidentale è una testata giornalistica registrata. Registrazione del Tribunale di Roma
n° 141 del 5 Aprile 2007.