Carlo Meroni

Famiglia Cristiana o Democratica?
di
Carlo Meroni
 | 
24 Giugno 2009

Era già successo a fine maggio, in pieno “caso Noemi”. Una bella bacchettata sulle nocche dell’allievo discolo Berlusconi da parte sua, irreprensibile maestro Don Sciortino. E già allora inanellò una serie di topiche sesquipedali. Non pago, il direttore di Famiglia Cristiana ci riprova in questi giorni.

Travi e pagliuzze
di
Carlo Meroni
 | 
28 Maggio 2009

A me Berlusconi non piace come uomo, e se fossi una donna non gliela darei mai. Di Berlusconi non mi piace il suo atteggiamento da “Cesare”, e neppure che si sia autoeletto presidente a vita del PdL. E dulcis in fundo, essendo io interista, non mi piace nemmeno in quanto presidente del Milan. Però non mi piacciono le pappe precotte con le quali molta stampa ed alcuna informazione televisiva vorrebbe nutrire quotidianamente il popolo bue.

C'è etica e etica
di
Carlo Meroni
 | 
19 Maggio 2009

Ormai per l’ideologia laicista non si tratta più di difendersi attaccando, ma preferisce scegliere l’attacco preventivo… meglio essere chiari fin da principio! Peccato che tali dichiarazioni non vengano da un “Luxuria” qualsiasi ma dal numero due del Popolo della Libertà. E peccato che quel numero due non prenda esempio dal presedente degli Stati Uniti.

Africa e Aids
di
Carlo Meroni
 | 
20 Marzo 2009

C’è un tedesco, un francese e uno spagnolo…

Proprio come succede all’inizio di tante barzellette, anche in questi giorni alcuni ministri o premier di questi paesi (…e non solo di questi…) hanno fatto a gara per aggiudicarsi l’oscar del ridicolo e dell’incompetenza.

Brunetta attacca la sinistra
di
Carlo Meroni
 | 
17 Novembre 2008

Sono le mele marce che il ministro vuole stanare e debellare. Ed è naturale che se si parla di fannulloni, si parla di sindacati e partiti di sinistra; senza scandalo alcuno e senza che nessuno si stracci le vesti.

Verso la morte
di
Carlo Meroni
 | 
15 Novembre 2008

Roma locuta, causa finita”. Con due sentenze degne di un Ponzio Pilato in forma smagliante, la Corte di Cassazione ha chiuso definitivamente le due strade (parlamentare e giudiziaria) che hanno cercato di evitare la morte di Eluana Englaro per eutanasia.

A.A.A.
di
Carlo Meroni
 | 
03 Ottobre 2008

Sul Manifesto di ieri Asor Rosa ha detto che Berlusconi è peggio di Mussolini: come si può mettere solo a paragone uno che ha fatto le leggi razziali, ha soppresso i partiti politici e i sindacati, ha azzerato l’opposizione trascinando l'Italia in guerra con quel demonio del Cav.? Compagni miei sforzatevi di più, la rendita dell’antiberlusconismo  si è esaurita da un pezzo.

Oltre la fantasia
di
Carlo Meroni
 | 
13 Giugno 2008

Lascia una sensazione particolare il navigare sul sito della casa di cura “Santa Rita” di Milano. Ci si destreggia tra file pdf che elencano minuziosamente i moltissimi servizi offerti dalla struttura, altri che riprendono la “Carta europea dei diritti del malato”.

The end
di
Carlo Meroni
 | 
09 Giugno 2008

Dino Risi non aveva paura della morte. O forse sì, ed allora proprio per questo e grazie al suo carattere estroverso e spaccone, amava parlarne come una cosa bella, desiderata ed anche prefigurata come “ricca di sorprese”, come ebbe a dire.

di
Carlo Meroni
 | 
03 Giugno 2008

Per noi uomini della strada dire che i 300 milioni non sono più un debito, ma vengono “patrimonializzati” o “trasferiti in conto capitale” significa questo: l'azionista (lo Stato) che ha prestato soldi alla sua società ed è diventato perciò un azionista-creditore, rinuncia a un certo punto al suo credito.

di
Carlo Meroni
 | 
29 Maggio 2008

Daniela Santanchè rinasce dalle ceneri della sconfitta elettorale e torna alla ribalta con una proposta che, a dire il vero, non brilla di estrema originalità: “Chiederò agli italiani di esprimersi con un referendum a favore della riapertura delle case chiuse dalla legge Merlin, per combattere la nuova schiavitù delle giovanissime, abolire l’odiosa figura dello sfruttatore, lasciare fuori dalle case delinquenza e droga, rendere sicure le strade e fornire alle ragazze protezione e controllo dal punto di vista igienico-sanitario”.

Chiesa in movimento
di
Carlo Meroni
 | 
28 Maggio 2008

Non si capisce perché in un paese come l'Italia, in cui è consentito dire la propria ad ogni associazione di categoria, anche i preti non possano dire la loro in merito al Paese in cui vivono, lavorano, votano e sovente operano in strutture assistenziali che arrivano laddove lo stesso stato italiano non arriva.

di
Carlo Meroni
 | 
15 Maggio 2008
Noi cattolici sappiamo di aver votato per bene, anzi per un “bene comune”. Ma nessuno deve illudersi di avere in tasca una cambiale in bianco. Il governo deve dimostrare di aver meritato il voto cattolico.
di
Carlo Meroni
 | 
08 Aprile 2008

Il film Juno merita tutto il prezzo del biglietto: ci si diverte, ci si commuove, si ride, si riflette sia sugli adolescenti di oggi sia su quelli di ieri che oggi sono più anziani all’anagrafe ma in realtà ancora parecchio acerbi. E' un ottimo film, davvero. Un film bello perché parla della cosa più bella che c’è: l’amore, quello vero.

di
Carlo Meroni
 | 
01 Aprile 2008

Hanno fatto rumore in questi giorni diversi lanci d’agenzia e commenti (perlopiù critici, ovviamente) relativi alla decisione dell’Arcivescovo di Trento, Monsignor Luigi Bressan, di fermare la raccolta fondi utile ad incrementare i finanziamenti che l’imam locale, tale Aboulkheir Breigheche, sta raccogliendo per la costruzione di una nuova moschea, essendo l’attuale ormai troppo angusta per i numerosi seguaci locali del profeta Muhammad.

di
Carlo Meroni
 | 
29 Febbraio 2008

In questo eterno dibattito sul rapporto tra cattolici e politica qualcuno si è chiesto cosa prova, cosa pensa, cosa interessa un cattolico praticante che si sente fortemente ed orgogliosamente italiano, e vorrebbe essere governato da istituzioni che propongano uomini caratterizzati da un certo spessore intellettuale, morale, politico?

di
Carlo Meroni
 | 
20 Febbraio 2008

Che m’importa del sistema elettorale, chi se ne frega del corridoio Lisbona-Kiev, mi lascino anche l’ICI che tanto siamo abituati a pagare come dei somari. A me interessa sapere se domani mia figlia potrà comprarsi allegramente in farmacia la RU486 per organizzare un abortino assieme all’amichetta del cuore, se mio nipote potrà essere legalmente soppresso solo perché in procinto di nascere coi coglioni un po’ più piccini della norma, o se dopodomani quando avrò l’alzheimer mio figlio dirà che era mia volontà quella di non soffrire e mi staccherà la spina da gran farabutto! Questo mi interessa.

di
Carlo Meroni
 | 
06 Febbraio 2008

E' di certo un consiglio non richiesto, ma più che alla politica delle allenze perché il Cavaliere non pensa di creare, all’interno del centrodestra un manifesto comune di valori, di intenti, di programma, di punti saldi attorno ai quali convogliare l’elettorato e governare poi per il tempo dovuto attuando le scelte necessarie al Paese? Chi ci sta, ci sta. Gli altri stiano pure fuori.

di
Carlo Meroni
 | 
15 Gennaio 2008

Ad una persona di così alto spessore intellettuale come Joseph Ratzinger è proibito tenere un intervento all’università romana de “La Sapienza”. Un palese contrasto col nome stesso dell’università! Perché? Qual è la colpa di quest’uomo? Perché non può parlare dove hanno parlato persone di livello culturale inferiore e nemmeno lontanamente paragonabile al suo? Semplice. E’ un prete, è il Papa.

di
Carlo Meroni
 | 
21 Dicembre 2007

Perché quello che è consentito fare nei confronti di Berlusconi non è consentito fare per nessun altro esponente dell’intero scenario politico nazionale? E’ un vero e proprio tiro a segno, un becero sciacallaggio mediatico. Un modo per solleticare l’opinione pubblica su temi da rotocalgo gossiparo quando i problemi veri del Paese sarebbero altri.