pirati

All'arrembaggio del Bundestag
Intervista a Ubaldo Villani Lubelli di
Francesco Del Vecchio
 | 
24 Ottobre 2012

Un nuovo Partito ormai da qualche anno si è affacciato nello scenario politico tedesco (e internazionale): il “Piratenpartei”, il partito pirata. Un ebook racconta la nascita e i futuri sviluppi del movimento che ha fatto del web la sua forza, affermandosi in Germania e non solo. Ne abbiamo parlato con l'autore del libro che ci spiega come i Pirati siano riusciti a plasmare e a modificare la cultura politica tedesca grazie al loro programma. 

Internet e crisi dei partiti tradizionali
di
Ubaldo Villani Lubelli
 | 
14 Aprile 2012

La principale novità della politica tedesca si chiama Piratenpartei. Un partito nato appena sei anni fa che sta cambiando la geografia dei partiti in Germania e il modo stesso di fare politica. Alle elezioni comunali di Berlino dell'anno scorso, i Pirati hanno ottenuto l' 8,9 per cento e 15 seggi nel parlamento del Land della città. Le elezioni regionali nel Saarland nel marzo scorso hanno confermato questa tendenza: 7,4 per cento e 4 seggi.

Le difficoltà della diplomazia italiana
di
Matteo Lapenna
 | 
05 Marzo 2012

Trasferimento immediato al carcere di Trivandrum per i due marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone. Questa la decisione presa dal giudice della corte di Kollam al termine dell’udienza fissata per oggi, in cui l’avvocato Raman Pillai ha richiesto che la detenzione venga scontata in un’area diversa dal carcere, trattandosi di militari in servizio anti pirateria.

27 Dicembre 2011

La nave Enrico Ievoli' dell'armatore Marnavi di Napoli, è stata sequestrata dai pirati. Si tratta, ha appreso l'ANSA, di una petroliera che è stata catturata al largo delle coste dell'Oman. La 'Enrico Ievoli' aveva già avuto a che fare con i pirati, nel marzo del 2006.

Pericolo in alto mare
di
Gianandrea Gaiani
 | 
12 Febbraio 2011

Gli assalti dei pirati somali nell’Oceano Indiano rischiano di avere pesanti conseguenze sulle forniture di greggio a livello internazionale. Un rischio evidenziato da un reportage della BBC dopo i sequestri negli ultimi giorni di due superpetroliere: l’italiana Savina Caylyn e la greca Irene Sl. (Guerre di Pace italiane)

 

Operazione antipirateria
di
Gianandrea Gaiani
 | 
02 Ottobre 2010

La Marina militare italiana intensifica le operazioni contro i pirati somali. La fregata Libeccio ha catturato il 29 settembre dieci pirati che si erano impossessati di un peschereccio iraniano con sette uomini d'equipaggio. E' bastata la minaccia da parte della nave militare di usare le armi, e il volo dell'elicottero imbarcato, per dissuadere i pirati. (Il Sole 24 Ore)
 

11 Giugno 2010

Pirati somali hanno rilasciato l'Asian Glory, una nave inglese dirottata a gennaio al largo delle coste somale. Lo ha riferito il ministro degli Esteri bulgaro Nikolay Mladenov dal momento che otto dei 25 membri dell'equipaggio sono di nazionalità bulgara.

02 Aprile 2010

Una nave italiana è stata attaccata due ore fa lungo le coste dell'Oman da due barchini di pirati. La nave, dopo essere stata raggiunta da alcune scariche di mitra, con una serie di manovre e accelerando la velocità, è riuscita a distanziare i barchini.

03 Marzo 2010

Un gruppo di pirati somali chiede un riscatto di 10 milioni di dollari per il rilascio della petroliera saudita sequestrata due giorni fa nel golfo di Aden. Sull’imbarcazione erano presenti 14 membri dell'equipaggio.

La migliore lettura del 2009 /2
di
Leonardo Guzzo
 | 
26 Dicembre 2009

Le icone pop del 2009 sono pirati e vampiri. Dalla saga di Twilight all’ultimo Michael Crichton, è tutto un fiorire di nipotini del conte Dracula e ambiziosi epigoni di Long John Silver. Ma queste creature fantastiche sono lo specchio del nostro mondo. Della sua ambiguità, del cinismo e delle promesse incompiute.

30 Aprile 2009

La nave ha riportato danni imprecisati, ma a bordo tutti gli uomini dell'equipaggio (23, di cui 15 italiani) sono incolumi. L'unità militare più vicina si trova a centinaia di miglia di distanza e non può garantirle protezione.

29 Aprile 2009

Un mercantile italiano, il Jolly Smeraldo, della Compagnia Messina di navigazione, è sfuggito poco fa ad un attacco di pirati mentre si trovava 300 miglia a sud-est di Mogadiscio, in Somalia.

27 Aprile 2009

Al momento dell'attacco la nave si trovava a 180 miglia a nord di Port Victoria, capitale dell'arcipelago delle Seychelles. Ora è in trasferimento verso dal Sudafrica e sbarcherà in Italia l'8 maggio a Genova.

26 Aprile 2009

La nave Melody della compagnia italiana Msc Crociere, con a bordo 991 passeggeri e 536 membri dell'equipaggio, tra i quali 134 italiani, è sfuggita sabato sera all'attacco di pirati

21 Aprile 2009

Sull'ispezione, il ministro degli Esteri, Franco Frattini, ha dichiarato: "La nave era vuota, come ci ha assicurato l'armatore e come dicono anche le nostre autorità".

20 Aprile 2009

E' invece riuscita a sfuggire ai pirati un'altra nave da trasporto, che era stata attaccata da 2 piccole imbarcazioni. I pirati hanno anche sparato ma sono stati costretti a ritirarsi a mani vuote.

Alle origini del fenomeno
di
Peter Pham
 | 
18 Aprile 2009

Lo spettacolare salvataggio del Capitano americano Richard Philiphs evidenzia cosa siano in grado di ottenere le forze armate che vantano il miglior addestramento al mondo. Ma sottolinea, al tempo stesso, i limiti di quella forza di fronte ad una sfida così difficile da affrontare come quella posta dai pirati somali. (leggi qui la versione originale)

I 7 mari di paura
di
Danilo Montefiori
 | 
15 Aprile 2009

La cronaca degli ultimi giorni vede i "pirati del XXI secolo" protagonisti di avventure che sembravano relegate al grande schermo. Nella realtà gli assalti non si sono mai fermati, come dimostrano numeri e situazioni di abbordaggio degli ultimi anni.

13 Dicembre 2008

Secondo il segretario della Difesa americano Robert Gates, gli alleati devono mettere insieme elementi d'intelligence necessari a colpire le basi dei pirati.

In pericolo le rotte petrolifere
di
Andrea B. Nardi
 | 
22 Novembre 2008

La notizia pare presa da una cronaca del Seicento proveniente dal Mar delle Antille, in realtà siamo perfettamente ai giorni nostri e i mari sono quelli dell’Africa Orientale: in Somalia in questo momento ci sono una dozzina di navi in mano ai pirati, con oltre duecento persone in ostaggio.