ARTICOLI

Banche e territorio

Un illogico e inesistente conflitto d'interessi

di Giuseppe De Lucia Lumeno *
| 28 Settembre 2017

Dal tetto d’Europa ancora un attacco alle banche territoriali italiane

Indecisioni piddine

Banche: ma il Pd Ghizzoni lo vuole sentire sì o no?

di Carlo Mascio
| 28 Settembre 2017

Audire Federico Ghizzoni nella commissione d’inchiesta sulle banche? Per Maria Elena Boschi non c’è “nessun timore”. E allora perchè non si è dato seguito alla richiesta, presentata in Senato dal gruppo Federazione della Libertà, di convocare l'ex ad di Unicredit (che ha detto di voler parlare "solo in Parlamento") in commissione finanze a Palazzo Madama? 

Mozione in Senato

Banche: Idea "corregge" il governo (e tutela i risparmiatori)

di Carlo Mascio
| 27 Settembre 2017

Alla fine il governo ha ceduto. Il Senato ha approvato oggi all'unanimità un provvedimento che impegna l'esecutivo a dare seguito ai punti essenziali della mozione sulle banche presentata da Idea – Popolo e Libertà: varare norme che possano punire gli amministratori responsabili dei dissesti bancari e impedire loro di continuare a far danni, e tutelare i risparmiatori truffati indipendentemente dalla banca dalla quale hanno subìto il danno. 

Scaricabarile

Renzi, i crac bancari e il "capro espiatorio" Visco

di Bernardino Ferrero
| 24 Settembre 2017

Per la successione al vertice di Bankitalia è guerra aperta. Il trio Gentiloni-Mattarella-Draghi intende blindare la riconferma dell’attuale governatore Ignazio Visco, che però non è ben visto da Renzi che lo ha "scelto" come capro epiatorio delle crisi bancarie che si sono succedute dal 2014 in poi. 

Cara casa quanto mi costi!

Persino l'OCSE ci è arrivata: italiani tartassati sulla casa

di Bernardino Ferrero
| 21 Settembre 2017

Cara casa quanto mi costi! In Italia. Ora anche l’Ocse se n'è accorta.

Mozione in Senato

Sulle banche Idea "costringe" il governo a tutelare i risparmiatori truffati

di Bernardino Ferrero
| 19 Settembre 2017

Fino ad ora, il governo aveva sempre tergiversato sulle due richieste contenute nella mozione di Idea, ovvero sulla possibilità di poter rimborsare quei risparmiatori rimasti a secco a seguito dei fallimenti bancari, e, soprattutto, sull’ipotesi di accertare con maggiore chiarezza le responsabilità degli amministratori, prevedendo le relative pene. Ora invece non può più fare finta di niente. 

Oltre la crisi

La diversità del sistema bancario, un valore finalmente riconosciuto

di Giuseppe De Lucia Lumeno *
| 14 Settembre 2017

Prima della crisi, ormai dieci anni fa, nel pieno affermarsi di un liberismo acritico e a senso unico, sembrava che ogni banca dovesse migrare verso un unico modello, quello di banca “universale” dalle grandi dimensioni e possibilmente con un respiro globale. Oggi, si torna a ragionare, a diffidare delle ideologie o, più banalmente, delle mode, e soprattutto ad analizzare le diversità e le complessità. 

Investimenti e occupazione

L'America trumpista corre e diventa "Great"

di Roberto Santoro
| 01 Settembre 2017

Per capire come sta andando la nuova America di Donald Trump, "follow the money", dicono negli Usa, segui i soldi. 

Lotta alla povertà?

Reddito di inclusione, tanto fumo (ma per i giornaloni è vero arrosto)

di Bernardino Ferrero
| 31 Agosto 2017

Oggi sembra proprio che quasi tutte le prime pagine dei principali quotidiani parlino a “reti unificate”. Tema? Il reddito di inclusione (ReI), l’assegno per le famiglie più povere, approvato dal Consiglio dei Ministri. Titoli e slogan trionfalistici in merito si sprecano. Ma il provvedimento è tutt'altro che "storico" o "strutturale" come ce lo vogliono far passare. 

Italia impreparata

Ma dove va il governo italiano senza Draghi e il "quantitative easing"?

di Carlo Mascio
| 24 Agosto 2017

Se da un lato Draghi continua a difendere a spada tratta la sua politica monetaria espansiva, dall'altro i tedeschi non vedono l'ora che questa venga archiviata. Ma se i tassi di interesse tornano a salire, l'Italia è nei guai. 

Il governo canta vittoria sul PIL ma con il debito che abbiamo c'è poco da rallegrarsi

di Bernardino Ferrero
| 12 Agosto 2017

L’Italia torna a crescere? Lentamente. Il Financial Times, nei giorni scorsi, ha provato a mettere in fila alcuni dati. In primis le stime del Pil che secondo il vice ministro dell’Economia Morando possono arrivare all’1,3-1,4% nel 2017. Tuttavia, checché ne dicano governo e renziani, anche il Ft conferma che c’è poco da stare allegri. 

Pressione fiscale reale al 48,8%

Fisco ingiusto ed eccessivo, il "tassa e spendi" della sinistra ci impoverisce

di Bernardino Ferrero
| 05 Agosto 2017

42,5%. A tanto ammonta la pressione fiscale prevista per il 2017 in base ai dati diffusi dalla Cgia di Mestre. Ma non è tutto. Il peso delle tasse sui contribuenti italiani fedeli al fisco, invece, sarà superiore di oltre 6 punti: la pressione fiscale reale, infatti, è prevista al 48,8%. 

Favole di agosto

Per i renziani il "Jobs Act funziona" ma a crescere sono solo precari e inattivi  

di Carlo Mascio
| 02 Agosto 2017

L’ultima infornata di dati Istat sull’occupazione del mese di giugno ha fatto andare letteralmente in visibilio il Pd. Ma de che? 

Ripresina in corso

#RenziStaiSereno, non cresciamo per merito tuo!

di Carlo Mascio
| 01 Agosto 2017

Ormai è un film già visto. Ogni volta che l’Istat sforna nuovi dati sull’andamento dell’economia italiana, tutto il Pd renziano prende in mano smartphone e tablet e recita su Twitter e Facebook il solito ritornello: “le riforme dei #MilleGiorni e le misure del Governo funzionano”. Come dire: se cresciamo è merito nostro. Peccato che le cose non stanno proprio così. 

Profondo debito

Il Fondo monetario, l’Italia e le "fake news" del Pd

di Carlo Mascio
| 24 Luglio 2017

Secondo il Fondo Monetario Internazionale, l'Italia torna a "crescere" ma non certo per i meriti della Renzinomics, come ci vuole far credere il Pd. 

Riforma delle Banche Popolari

La contemporaneità della cooperazione bancaria: una realtà globale che Renzi ignora

di Giuseppe De Lucia Lumeno *
| 24 Luglio 2017

Il libro dell’ex premier un’occasione mancata per spiegare la “riforma” delle Popolari

Svolta inutile

Giovani e lavoro: la #svoltabuona è rimasta solo una slide

di Marco De Palma
| 21 Luglio 2017

Sono stati anni di retorica in cui i giovani, insieme al lavoro, sono stati i protagonisti di ogni discorsone, ma la politica messa in campo non ha mai giocato per loro né è stata capace di produrre qualcosa di significativo.

Anche Ryanair si sfila

Alitalia, dopo il "prestito ponte" in arrivo altri soldi pubblici

di Carlo Mascio
| 21 Luglio 2017

Dopo l’ennesimo fallimento dell’ormai ex compagnia di bandiera, quasi tutte le più grandi compagnie aeree si sono affrettate a mettere le mani avanti smentendo il proprio interesse. L’ultima in ordine di tempo è stata Ryanair. E ora il governo, per correre ai ripari, pensa già ad un nuovo “prestito” di denaro pubblico. 

Se Padoan guarda Renzi, l'Italia cadrà nel fosso

di Marco De Palma
| 17 Luglio 2017

Sprizza ottimismo, il ministro della economia Padoan, dopo che Bankitalia, con toni insolitamente filogovernativi, ha alzato di qualche zero virgola le previsioni di crescita per l’Italia, +1,4% per il 2017. 

Il debito italiano continua a crescere ma per Renzi è tutta colpa di Bruxelles

di Carlo Mascio
| 17 Luglio 2017

Le previsioni sballate del ministero dell'Economia su "volutary disclosure bis" e Ape social, che hanno fatto venir meno 3,5 miliardi di euro fondamentali per il varo della manovra autunnale, e i fallimenti della Renzinomics, fondata sul classico schema "tassa e spendi", mandano il debito pubblico alle stelle. Ma per Renzi è tutta colpa dell'austerity europea.