ARTICOLI

Risiko Jihad

L'Islam radicale conquista anche la Svizzera

di Angela Napoletano
| 17 Ottobre 2017

Anche la Svizzera fa i conti con il radicalismo islamico in casa propria. I casi d’indagine riconducibili alla Jihad sono una sessantina. Intanto il Parlamento lavora un provvedimento che vieta i finanziamenti esteri delle moschee. 

Giorno di Festa

Ma sulla critica alla globalizzazione D'Alema fa come Corbyn?

di Lodovico Festa
| 17 Ottobre 2017

“Come tutti i leader della sinistra occidentale, D’Alema ha partecipato alla fase clintoniana della sinistra, caratterizzata, in particolare, da una visione esclusivamente positiva della globalizzazione” così Peppino Caldarola su Formiche dell’11 ottobre descrive in modo convincente l’autocritica politica di un D’Alema, con cui si può essere in disaccordo anche profondo ma di cui non si può non dire che (al contrario di un Renzi o di un Veltroni, per esempio) non articoli compiutamente il proprio pensiero politico. 

Giorno di Festa

Austria, se i socialdemocratici si mettono a spacciare fake news

di Lodovico Festa
| 16 Ottobre 2017

L'ex cancelliere austriaco socialdemocratico si sta battendosi per smentire che il suo partito abbia pagato pagine su pagine di Facebook per diffamare l’ex ministro degli Esteri popolare che ora corre a Vienna per diventare cancelliere con una piattaforma di centrodestra. 

Autocritica cercasi

Mogherini e quei devoti di Obama che ancora sognano la primavera dell'Iran

di Roberto Santoro
| 15 Ottobre 2017

Gli esperti di relazioni internazionali ci dicono che l'Iran con l'aiuto della Russia nel giro di pochi anni diventerà la potenza egemone in medio oriente. Il presidente Trump avverte che il congresso americano è pronto a intervenire per evitare che Teheran, in barba all'accordo sottoscritto con la comunità internazionale non più tardi di un paio di anni fa, sviluppi missili intercontinentali dotandosi di un arsenale atomico. Davanti a questo scenario non si capisce perché l'Alto rappresentante dell'Unione Europea Federica Mogherini continui a ripetere che l’accordo sul nucleare “funziona e continuerà a funzionare”.

Hispanidad alla prova

La festa nazionale spagnola all'ombra della crisi catalana

di Alessandro Cornali
| 15 Ottobre 2017

L'ombra della crisi catalana dietro le bandiere issate per la festa nazionale della hispanidad. Scuole chiuse a spagnoli fuori città per il ponte, alimentano la sensazione di una sorta di collettiva pausa di riflessione in vista della scadenza dell'ultimatum posto dal premier Rajoy al presidente catalano Puigdemont. 

La seconda volta di Trump

Gli Usa fuori dall'Unesco: "Pregiudizi anti-Israele"

di Bernardino Ferrero
| 12 Ottobre 2017

E’ la seconda volta che gli Stati Uniti lasciano l’Unesco, il braccio culturale delle Nazioni Unite che con il passare degli anni è diventato una sentina di occidentalismo.

Seguendo la stampa

Su Trump ogni tanto persino il Foglio ci prende

di Roberto Santoro
| 12 Ottobre 2017

Scrive il Foglio in un articolo non firmato che “anche Trump ogni tanto ci prende”, dopo che il Don, nei giorni scorsi, ha rovesciato un altro dei capolavori illiberali di Obama, quello che obbligava a passare alle dipendenti di aziende, associazioni ma anche istituzioni religiose, contraccettivi e medicinali abortivi, tramite le assicurazioni sanitarie.

Convenzioni da superare

Per i diplomatici, immunità è impunità?

di Angela Napoletano
| 11 Ottobre 2017

Grazie all'immunità diplomatica sancita dalla Convenzione di Vienna del 1961 gli ambasciatori spesso non pagano per i reati commessi nei Paesi che li accolgono. L'ultimo caso arriva da New York e riguarda un alto funzionario Onu che ha tentato la fuga dopo essere stato fermato per molestie. 

"Dannosi e aggressivi"

Ci siamo arrivati: Oxford caccia i cristiani

di Assuntina Morresi
| 11 Ottobre 2017

Nei giorni in cui più di un milione di polacchi hanno recitato il rosario lungo i confini del loro paese, le associazioni studentesche cristiane sono state bandite dalla fiera delle matricole del Balliol College, uno dei più prestigiosi college dell’Università di Oxford. Per l'organo di rappresentanza degli studenti la loro presenza potrebbe essere “alienante” e costituire una “microaggressione” per studenti di altre religioni. Alla faccia della "tolleranza"! 

Giorno di Festa

Toh, anche Juncker si è accorto che la Cina fa "dumping"!

di Lodovico Festa
| 10 Ottobre 2017

I tedesco-bruxellesi che oggi dominano l’Unione (con ruota di scorta francese) indicavano la Cina come faro del libero scambio e ora la accusano di dumping.

"Rosario al confine"

La grande preghiera per la pace in Polonia, per Repubblica è un rito esorcista

di Assuntina Morresi
| 10 Ottobre 2017

Chi sono io? A chi appartengo? Sono queste le domande che stanno emergendo nel mondo occidentale sempre più vecchio, infecondo e soprattutto disorientato. I polacchi – e tanti italiani con loro - hanno risposto esprimendo la loro appartenenza alla fede cattolica, con un gesto antico e semplice: la recita del rosario, nel giorno che celebra la vittoria della cristianità. Un modo che ha fatto storcere il naso ai grandi giornaloni e agli alfieri del politicamente corretto, tutti irrimediabilmente appiattiti a descrivere un mondo che non c’è, o meglio, a rappresentare solo una parte del reale, sempre meno significativa e rappresentativa del mondo vero. 

Cosa bolle a Teheran

Usa-Iran, se i "pasdaran" non capiscono che è l'ora di rientrare nei ranghi

di Roberto Santoro
| 09 Ottobre 2017

La partita a scacchi tra Washington e Teheran continua e il presidente Trump, con la minaccia di archiviare l’accordo obamiano sul nucleare e rimettere le sanzioni contro l’Iran, fino adesso un risultato l’ha ottenuto: incunearsi nel blocco di potere dei mullah e inasprirne le divisioni interne. 

Giorno di Festa

Dalla Cina ai socialisti spagnoli passando per l'ammaccata Merkel: torna Giorno di Festa

di Lodovico Festa
| 09 Ottobre 2017

La holding del Partito comunista cinese, il ridimensionamento della Merkel dopo le recenti elezioni, l'ora dei socialisti in Spagna e in Europa e l'assoluzione di Marco Milanese. Questi i temi commentati da Lodovico Festa. 

Verso il D-Day

A pagare il prezzo dell'indipendenza saranno i cittadini della Catalogna

di Daniela Coli
| 07 Ottobre 2017

Cosa sta accadendo in Spagna? Per media e social sembra stia per scoppiare la guerra civile. 

Ma se canto l'inno nazionale sono un suprematista bianco?

L'ombra del politicamente corretto sugli atleti inginocchiati contro Trump

di Roberto Santoro
| 06 Ottobre 2017

Abbiamo aspettato un po’ a raccontare la storia del presidente Trump che manda al diavolo le star dello sport americano (e della musica leggera) perché non cantano l’inno nazionale e si inginocchiano per protesta contro il razzismo.

Strage negli Usa

Killer spara sulla folla a Las Vegas, 59 morti e oltre 500 feriti. La pista del terrorismo interno

di Bernardino Ferrero
| 03 Ottobre 2017

Il presidente americano Donald Trump ha espresso “le condoglianze più sentite” alle famiglie delle vittime della sparatoria della notte scorsa a Las Vegas, dove un uomo di 64 anni, Stephen Paddock, ha aperto il fuoco sulla folla che partecipava a un festival di musica country uccidendo 59 persone e ferendone oltre 500. 

Vince il Sì

Catalogna patata bollente per l’Europa

di Roberto Santoro
| 02 Ottobre 2017

Dopo la vittoria del sì al referendum sulla indipendenza della Catalogna, il premier spagnolo Mariano Rajoy oggi riunisce il partito popolare e studia le prossime mosse del suo avversario, il catalano Puigdemont.

Il referendum su Internet

Catalogna al voto, il popolo del web si ribella a Madrid

di Roberto Santoro
| 01 Ottobre 2017

Il governo spagnolo, sapendo qual è la posta in gioco con il referendum che si vota oggi in Catalogna, usa la mano pesante contro gli indipendentisti. 

Jihadisti all'attacco

Domenica di terrore in Francia e Canada: due donne uccise a Marsiglia e cinque feriti a Edmonton

di Angela Napoletano
| 01 Ottobre 2017

Le dinamiche degli attacchi sono, purtroppo, le stesse già viste a Turku, Londra e Marsiglia nei mesi scorsi. A colpire, ancora una volta, potrebbe essere il terrorismo islamico.  

Islam radicale

Dolcetti ai bambini, i nuovi orchi della jihad in Europa

di Angela Napoletano
| 28 Settembre 2017

Un farmacista di Leicester avrebbe cercato di indottrinare all’Islam radicale due piccoli alunni della scuola primaria in cui lavorava. Avviato in questi giorni a Nottingham il processo per "propaganda terroristica". Casi come questo segnalati anche in altre citt dell'Inghilterra e in Belgio.