ARTICOLI

Via libera al governo di Centrodestra

Anche le presidenziali austriache erano fake news

di Roberto Santoro
| 16 Dicembre 2017

Il presidente austriaco, sempre Van der Bellen, ha appena dato via libera alla formazione del nuovo governo. Una coalizione tra il Partito popolare (Övp) e, udite udite, il Partito liberale (FpÖ), quello degli euroscettici e nazionalisti Strache e Hofer.

Giorno di Festa

Se Junker brinda alla diffusa impotenza dell'Europa

di Lodovico Festa
| 15 Dicembre 2017

Sembra proprio che nel contesto dell'Ue più che la potenza delle proposte si debba temere la generale e diffusa impotenza di chi non analizza adeguatamente la situazione in cui sta vivendo.

"Soldati israeliani uccidono bambini"

Qualcuno fermi l'antisemita Erdogan

di Roberto Santoro
| 13 Dicembre 2017

L’islamico Erdogan, quello delle purghe staliniane contro gli oppositori interni – maestri di scuola, giornalisti, avversari politici – conferma di essere uno dei capofila dell’antisemitismo globale.

Giorno di Festa

Voto in Alabama, brutto colpo per Trump ma la partita non è persa

di Lodovico Festa
| 13 Dicembre 2017

La sconfitta dell’Alabama è molto pesante per Trump. I prossimi mesi decideranno se è decisiva.

Incitazione alla violenza

"Morte all'America!", il giornale palestinese che incita alla guerra globale

di Alessandro Cornali
| 12 Dicembre 2017

"Morte all'America!" scrive il quotidiano palestinese “Al Manar”, la seconda testata on line più letta in Palestina, all’indomani della decisione del Presidente Trump di spostare l’ambasciata a Gerusalemme.

Giorno di Festa

Trump, richiesta di impeachment affossata dai democratici: la grande stampa ne parla?

di Lodovico Festa
| 12 Dicembre 2017

58 deputati democratici hanno chiesto di avviare le procedure di impeachment di Trump, mentre 126 parlamentari democratici hanno votato con i repubblicani per affossare l’iniziativa. Avete letto questa notizia con una qualche evidenza e con un qualche commento sulla grande stampa americana o su quella italiana?

Paura a New York

Esplosione a Manhattan, De Blasio: "Attacco terroristico fallito"

di Bernardino Ferrero
| 11 Dicembre 2017

Sono ore di paura e confusione quelle che si stanno vivendo a Manhattan. Per ora, solo quattro feriti. Arrestato l'attentatore. 

Giorno di Festa

Ma il futuro dell'Europa è (ancora) l'Unione Europea?

di Lodovico Festa
| 11 Dicembre 2017

L’Unione europea ha un futuro se è europea (cioè almeno inglese e possibilmente come auspicava Charles de Gaulle anche un po’ russa) e se è occidentale cioè anche americana.

L'ambasciata Usa, Israele e il Medio Oriente

Gerusalemme, se Trump rovescia il paradigma delle "road map"

di Roberto Santoro
| 06 Dicembre 2017

Non è Trump che ha deciso di spostare l'ambasciata americana da Tel Aviv a Gerusalemme ma gli Usa svariati anni fa, solo che mai un presidente aveva fatto saltare quella clausola sull'effettivo trasferimento della ambasciata mentre il Don l'ha fatto e adesso vedremo che succederà. 

Giorno di Festa

L'amletico Martin Schulz ora non sa più che pesci pigliare

di Lodovico Festa
| 06 Dicembre 2017

Rebus governo per il leader dell'Spd: “No alla grande coalizione, anzi, sì, anzi facciamo un bel referendum, poniamo soprattutto l’Europa, anzi no, proponiamo condizioni inaccettabili”. 

Passa la riforma del fisco di Trump

Russiagate sempre più arma di distrazione di massa

di Roberto Santoro
| 05 Dicembre 2017

Più passa il tempo, più diventa chiaro che il Russiagate è la madre di tutte le armi di distrazioni di massa che i poteri ostili al presidente Trump utilizzano per silenziare i successi del Don, vedi la riforma fiscale.

Giorno di Festa

Se quella cinese non è (ancora) un’economia di mercato

di Lodovico Festa
| 05 Dicembre 2017

Pechino non ha ancora scelto la via dell’economia di mercato e per qualche verso ha fatto passi indietro.

Affari e diritti umani

L'Arabia Saudita decapita sette persone, ma per l'Onu (e per l'Italia) va tutto bene

di Alessandro Cornali
| 03 Dicembre 2017

Malgrado le promesse di riforme e di città futuristiche annunciate dal principe Salman bin Mohamed, in Arabia Saudita si continua a morire per mano del boia di Stato. Ciò non ha impedito all’Onu di nominare un rappresentante di Riyadh a capo del Consiglio per i Diritti Umani.  

Giorno di Festa

ll partito di opposizione dei media Usa (altro che guardiani della libertà)

di Lodovico Festa
| 01 Dicembre 2017

Se i media Usa si trasformano da guardiani della libertà in avanguardia militante dell’opposizione.

Contro il regime mediatico

Trolls for Trump, quando il complotto è divertente

di Roberto Santoro
| 30 Novembre 2017

Trump potrebbe usare trolls per scendere nell’arena del web a dire cose che nel regime mediatico del pensiero unico è vietato pronunciare su tanti temi. 

Giorno di Festa

A chi non piace l'idea di sovranità popolare?

di Lodovico Festa
| 28 Novembre 2017

Il ricorso al termine “lotta al populismo”  è diventata una specie di notte dove tutte le vacche sono nere. 

Strada alternativa

Se la soluzione all'immigrazione clandestina arriva dal Senegal (e non dall'Europa)

di Alessandro Cornali
| 27 Novembre 2017

Il presidente del Senegal Macky Sall di fermare l’immigrazione illegale in Africa: non quella verso l'Europa ma al suo interno, contrastando gli spostamenti illegali tra gli Stati. 

Giorno di Festa

Merkel al capolinea? Probabilmente sì (e ci resterà a lungo)

di Lodovico Festa
| 27 Novembre 2017

Il New York Times del 24 novembre riporta il parere del noto studioso di politica europea Garton Ash che ritiene che le recenti vicende tedesche segnino la fine della Merkel, una fine che però può durare a lungo.

Attentato in Egitto

Strage nella Moschea, adesso non lasciamo solo Al Sisi

di Bernardino Ferrero
| 24 Novembre 2017

Sono più di 180 le vittime dell'attacco in Sinai, in Egitto, dove centinaia di persone sono rimaste ferite in un attentato dentro una moschea nel nord del Sinai.

A Stanford, in California

Se l'Università boicotta il confronto sull'Islam e dialoga con l'erede di un terrorista

di Angela Napoletano
| 23 Novembre 2017

L'Università californiana di Stanford invita Aarab Barghouti, figlio di un noto terrorista palestinese, a tenere una relazione sull’uso politico dello sciopero della fame. A distanza di mesi, organizza un incontro con Robert Spencer, studioso del radicalismo islamico, ma la sua lectio viene, letteralmente, boicottata.