ARTICOLI

Argentina verso il voto

Perché la "resurrezione" di Cristina Kirchner potrebbe essere fatale non solo per lei

di Graziano Davoli
| 23 Maggio 2019

L'ex first lady, nonché ex presidente, nonché attuale senatrice ha annunciato la  sua volontà di correre per la vicepresidenza formando un ticket con il candidato  presidente della coalizione peronista, guidata dal Partito Giustizialista.

Succede in Argentina

Condannato medico che si rifiuta di praticare l'aborto

di Alberto Fioretti
| 23 Maggio 2019

In Argentina il medico Leandro Rodriguez Lastra è stato appena condannato a due anni di reclusione e alla perdita dell’abilitazione a svolgere la professione medica. 

C'è un giudice a Parigi!

Il caso Lambert e quella voglia di morte spacciata per libertà

di Gaetano Quagliariello
| 22 Maggio 2019

C’è un giudice a Parigi, e questo giudice ha impedito che il disabile Vincent Lambert fosse ucciso per fame e per sete. 

Stati Uniti

Dopo l'Alabama stop all'aborto anche in Missouri

di Alberto Fioretti
| 21 Maggio 2019

Alla notizia è seguita la solita sequela di polemiche, che ha esacerbato il già duro scontro sui temi legati al problema della vita. 

Strategie Dem...

Adesso per i democratici è tempo di "famiglia gay" alla Casa Bianca

di Francesco Boezi
| 21 Maggio 2019

Pete Buttigieg è uno dei pochi leader, tra quelli presenti sul maninstream, a presentare una storia personale marcatamente pro Lgbt. 

Anniversario

Piazza Tienanmen, dopo trent’anni è ancora tabù il massacro del governo cinese

di Vito de Luca
| 20 Maggio 2019

 La strategia di Pechino è stata quella di rimuovere l’incidente dalla memoria della popolazione, più interessata ai progressi dell’economia, che al dibattito politico. 

Succede in Australia

Quando citare San Paolo su un post può costare il licenziamento

di Simone Moretti
| 20 Maggio 2019

Vi sono stati però anche numerosi attestati di stima e sostegno, infatti alcuni giocatori inglesi di origine isolana come Billy Vunipola e Manu Tuilagi si sono apertamente schierati dalla parte di "Izzy". 

Eutanasia di Stato?

Vincent Lambert e il grande confronto sulla sacralità della vita umana nelle democrazie occidentali

di Eugenio Capozzi
| 20 Maggio 2019

E in Europa, dove le legislazioni abortiste prevalgono ancora nella stragrande maggioranza dei casi, vediamo contrapporsi con sempre maggiore veemenza la propaganda che cerca di criminalizzare e impedire l'obiezione di coscienza contro l'aborto. 

Progressismi...

Gli Obama, le battaglie progressiste e il marketing

di Federica Ciampa
| 19 Maggio 2019

Sembra proprio un’altra operazione di marketing messa su dalla pseudocultura progressista americana, della quale, fra l’altro, la piattaforma online Netflix, era già abbondantemente intrisa molto prima degli Obama. 

Ritorno alla tradizione

Francia, attaccando Macron risorge anche la destra moderata

di Federico Castiglioni
| 16 Maggio 2019

 Quest’idea, che noi chiameremmo “identitaria”, suona provocatrice in Francia (anche a destra) e lo stesso Wauquiez è finito nell’occhio del ciclone più volte per essersi rifiutato di celebrare di persona i matrimoni gay nella sua città

Usa 2020

L'economia Usa vola e spinge Trump verso il secondo mandato

di Vito de Luca
| 15 Maggio 2019

L’economia in forte espansione può effettivamente rappresentare la carta vincente di Trump, e in suo favore non ci sono solo i precedenti storici

La delibera antiabortista

Aborto, se l'Alabama va contro lo "spirito dei tempi"

di Alberto Fioretti
| 15 Maggio 2019

Questo evento ci restituisce pertanto un’immagine del paese più avanzato al mondo ben diversa da quella canonica e fa sì che dinanzi al tema della vita non ci si possa certo limitare a denunciare le discussioni su questa materia come vaniloqui illiberali di retrogradi iper-tradizionalisti, che siano concepibili solo in paesi retrivi e affetti da un deficit di sviluppo sociale e democratico, ma si debba ammettere che si tratta di una vicenda ben più delicata e complessa

La saga

Ecco perchè Il Trono di Spade ha conquistato anche la politica

di Vanessa Combattelli
| 15 Maggio 2019

Lo stesso Donald Trump ha fatto spesso riferimento alla serie durante i suoi post social, a ruota lo hanno seguito i nostri politici nostrani. 

Parla Maurizio Portagnuolo

"Venezuela? Situazione drammatica e il governo italiano continua ad essere ambiguo"

di Intervista di Renato Tamburrini
| 14 Maggio 2019

A colloquio con Maurizio Portagnuolo, testimone oculare della catastrofe venezuelana. 

Capolinea

Merkel a fine corsa (e dopo le Europee...)

di Giuseppe Pica
| 13 Maggio 2019

Le lezioni europee fungeranno da spartiacque perché, come extrema ratio, gran parte dei Cristiano – Democratici potrebbe additare un eventuale risultato negativo direttamente alla Cancelliera. 

Il caso

Asia Bibi è libera ma non dimentichiamo i milioni di cristiani perseguitati

di Francesco Boezi
| 11 Maggio 2019

Asia Bibi è riuscita a lasciare il Pakistan - non si sa bene come - e ad atterrare in Canada, luogo divenuto residenza per le sue figlie. Sarebbe potuta finire molto peggio

Il ricordo

Jean Vanier, la pazzia di seguire Gesù

di Renato Tamburrini
| 08 Maggio 2019

Oggi il lascito di Vanier è di 154 comunità in 38 paesi dei cinque continenti e un’organizzazione, Fede e luce, che riunisce ogni mese decine di migliaia di persone con handicap, le loro famiglie e i loro amici in 83 paesi in tutto il mondo

I rapporti con l'Oriente

Ma questa Via della Seta è così pericolosa?

di Simone Moretti
| 07 Maggio 2019

 La strategia del Dragone si sta sviluppando lungo varie direttrici: oltre alla consolidata collaborazione con la Russia, la Cina ha stretto forti legami con il Pakistan

Regno (dis)Unito?

Le Europee, Nigel Farage e la sua nuova creatura politica: Brexit

di Giuseppe Pica
| 06 Maggio 2019
In tutto questo marasma istituzionale, è quanto mai plausibile che i cittadini britannici saranno chiamati anch’essi al rinnovo dei loro rappresentanti presso il Parlamento Europeo tra tre settimane.

#Europee

Ora a Bruxelles tremano per l’ondata sovranista in Francia

di Federico Castiglioni
| 05 Maggio 2019

L’intenzione di Marine Le Pen sembra quindi quella di voler conquistare più i consensi dei moderati che delle ali dello spettro politico nella prossima campagna elettorale, avvantaggiandosi del crollo registrato dal partito Repubblicano in Francia