Tutte le news

Versione stampabile
ministra boschi

La dichiarazione del ministro delle riforme, Maria Elena Boschi, "I partigiani veri voteranno Sì" al referendum costituzionale ha sollevato un vespaio. Umberto Lorenzoni, ex partigiano e nome di battaglia 'Eros', commenta: "È chiaro che il ministro Boschi non ha conosciuto i partigiani 'veri' perché i 'partigiani veri' voteranno tutti per il No".

"Non consentiremo che una dama bellina storpi la Costituzione conquistata con il sangue di migliaia di partigiani", attacca Lorenzoni. "L’Anpi ha votato e ha deciso all’ unanimità (solo 3 contrari) di dire No alla riforma. E la nostra posizione la porteremo avanti fino in fondo".

"Come si permette la ministra Maria Elena Boschi di distinguere tra partigiani veri e partigiani finti?", scrive l'ex segretario del Pd, Pierluigi Bersani, su Facebook. "Chi crede di essere? Siamo forse già arrivati a un governo che fa la supervisione dell'Anpi? È evidente che siamo a una gestione politica sconsiderata e avventurista".

I partigiani voteranno sì al referendum costituzionale come ha detto la Boschi, scrive il ministro delle riforme del governo Letta, Gaetano Quagliariello, su Twitter, "Quelli che votano No canteranno 'Bella ciao", l'ironico commento del senatore.

"Vedo evidenti strumentalizzazioni di una mia frase sui partigiani, detta durante la trasmissione In mezz’ora", ha detto nel pomeriggio la ministra Boschi.

"Non mi sono mai sognata di dare patenti ai partigiani, né di distinguere tra i partigiani veri o meno veri. Ho solo detto che fra i partigiani che hanno combattuto la Resistenza, fra chi ha fatto la guerra ce ne sono molti, come ad esempio Il Comandante Diavolo Germano Nicolini, 97enne, che hanno annunciato il loro sì al referendum".

Aggiungi un commento