Nella sede dei radicali

Versione stampabile
monsignor paglia

"Il Marco pieno di spirito continua a soffiare"…"Io mi auguro che lo spirito di Marco  ci aiuti  a vivere in quella stessa direzione…" "Marco  ispiratore  di una vita più bella non solo per l'Italia, ma per questo nostro mondo, che ha bisogno più che mai di uomini che sappiano parlare come lui". Così ha sostenuto in un discorso pubblico, nella sede del Partito Radicale, l'Arcivescovo Vincenzo Paglia, Presidente  della Pontificia Accademia della vita.

Si tranquillizzi chi si domanda perché fra i quattro evangelisti Sua Eccellenza privilegi Marco rispetto a Luca, Matteo e Giovanni: il Marco esaltato da Paglia è Marco Pannella, da lui definito: "Uomo di grande spiritualità, una grande perdita  per questo nostro Paese".

E' evidente che  San Marco  nel suo Vangelo (9,42-48) quando attribuiva a Cristo questa frase "Chi scandalizza uno di questi piccoli che credono in me, sarebbe meglio per lui finir gettato in mare con una macina d'asino legata al collo"  scherzava e ancor di più a San Matteo (18) quando aggiungeva "è inevitabile che avvengano scandali, ma guai all'uomo per colpa del quale avviene lo scandalo?", gli scappava da ridere. 

 

CommentiCommenti 8

daniele (non verificato) said:

San giovanni paolo 2, promotore dell'Accademnia per la vita da lui voluta, diretta da questa grigia eminenza di nome Paglia, si rivolta nella tomba sentendo il video di questo RINNEGATO DI CRISTO. Definire Paglia un rinnegato (come Giuda) è fargli il massimo complimento, perchè le parole e gli aggettivi dovrebbero essere altri, che sorvolo in questa sede, ma che nel mio cuore gli ho riservato! Che Dio lo maledica come Giuda!

giorgio rapanelli (non verificato) said:

Marco Pannella, a meno che non abbia manifestato ravvedimento all'ultimo istante, proprio per la sua politica a favore della droga e dell'aborto è finito nell'Ottava Sfera a disintegrarsi, senza neanche passare nell'ultimo sottopiano del Piano Astrale. Benedizioni e scongiuri del papa Bergoglio non servono a nulla.
Quanto a monsignor Paglia, può stare sicuro che lo raggiungerà presto.

Pasquale Amoruoso (non verificato) said:

Dopo aver canonizzato Pannella, ci aspettiamo la canonizzazione di san Giorgio Napolitano, santa Emma Bonino causa di tanti martiri, non certo del suo martirio, san Marco Cappato che sta aiutando Dj Fabo in Svizzera per l'eutanasia. Ma cosa ha di Cristo questa nuova Chiesa?

Edmondo (non verificato) said:

Caro Giovanardi, quelli che "scandalizzano uno di questi piccoli che credono in me" sarebbe opportuno cercarli da un altra parte, che dice? La saluto.

luciano badesso (non verificato) said:

PANNELLA HA COMBATTUTO TUTTA LA VITA CONTRO CRISTO E LA SUA CHIESA
Mons Paglia è degno protagonista di una chiesa che sta mettendo Cristo nel cestino della carta straccia

marcella (non verificato) said:

Nella mia famiglia,l'anno scorso in occasione della morte di Pannella, uomo DEMONIACO, abbiamo urlato di gioia ed aperto lo SPUMANTE, come quando ci si libera da un male! Non merita alcuna pietà, per tutta la ZIZZANIA (evangelicamente parlando) che ha sempre sparso nel campo coltivato, dove il buon seminatore aveva seminato il grano.