Tutte le news

Versione stampabile
fiano antifascismo

"La proposta di legge Fiano relativa alla propaganda del regime fascista e nazifascista prevede la reclusione da sei mesi a due anni tra l'altro per la "diffusione o vendita di beni raffiguranti persone, immagini o simboli chiaramente riferiti al partito fascista o al partito nazionale socialista tedesco" con la pena aumentata di un terzo se il fatto è commesso attraverso strumenti telematici o informatici". Lo dichiara il senatore di Idea Popolo e Libertà Carlo Giovanardi. "Diventerebbe pertanto reato - prosegue - diffondere o vendere, con l'aggravante di internet, le serie italiane di francobolli del 1923, Anniversario Marcia su Roma e Previdenza Camice nere, del 1926, 1928 e 1935  Previdenza milizia, del 1932 Decennale Marcia su Roma, 1936 Littoriale cultura ed arte e del 1941 Fratellanza d'armi italo tedesca, dove addirittura appaiono le immagini di Mussolini e Hitler. L'unico precedente storico che con sprezzo del ridicolo può aver ispirato l'on. Fiano è stata l'Albania del regime comunista di Enver Hoxha, dove era severamente proibito il possesso dei francobolli italiani emessi per quel paese dal 1939 al 1943". 

CommentiCommenti 3

Umberto Tolve (non verificato) said:

Dopo aver appreso della proposta di legge dell'on. Fiano e dopo aver ascoltato tutta la cagnara susseguente, con apprensione, mi sono affrettato a chiedere ed ottenere rassicurazioni dalla mia anziana mamma circa un'eventale sconfinamento, suo e degli altri membri della sua numerosa famiglia, nei territorii dell'allora Repubblica di Salo', al momento del loro rimpatrio dall'Eritrea, sul finire del 1943.
Nessun problema: rimasero in zone liberate dagli Alleati, senza peraltro essere contattati da alcun membro del costituendo regime !
Non dovremmo, dunque (ma il condizionale e' d'obbligo) subire alcuna conseguenza/rappresaglia, ad anni di distanza, ne' lei ne' alcuno di noi figli !
L'abbiamo scampata bella !