Quartieri come ghetti

Versione stampabile
sindaci rossi prefetto immigrati

Extracomunitari barricati all’interno dell’ex liceo Socrate di Bari bloccano l’ingresso con spranghe di ferro per impedirne l’accesso. E’ quanto accaduto stamattina quando Gaetano Quagliariello, senatore di Idea, si è recato presso l’edificio ormai dismesso per controllare quali fossero le condizioni igienico-sanitarie degli immigrati che hanno abusivamente occupato la struttura. Nonostante le spiegazioni e le rassicurazioni riguardo l’assenza di telecamere, il senatore, accompagnato da una giornalista della stampa locale e alla presenza di agenti di pubblica sicurezza, non è riuscito ad entrare. 

Il sopralluogo avrebbe dovuto verificare l’eventuale intervento degli enti locali competenti, in particolare, Comune e Regione, auspicato dal senatore di Idea a settembre con un’interrogazione parlamentare proprio sulle criticità collegate alla presenza di migranti nella città di Bari e, in particolare, nel quartiere Libertà. Con l’interpellanza scaturita dall’episodio di questa mattina, Quagliariello denuncia come gli immigrati stiano utilizzando “beni pubblici come zone franche, creando veri propri ghetti” e chiede al ministro dell'Interno di “intervenire urgentemente per riportare la legalità”. 

CommentiCommenti 3

maboba (non verificato) said:

L'unica maniera di riportare la legalità sarebbe quello di fare i rimpatri alla svelta, senza l'intervento della magistratura che è solo il mezzo per prolungare questa situazione che va a danno di tutti, compresi gli immigrati "onesti". Sono molti, troppi invece gli immigrati che non sono proprio delle mammolette e che vengono in Italia attirati proprio dalla fama che qui in pratica si può violare la legalità senza patirne troppo le conseguenze. Per il buonismo però questo non conta, sono tutti meritevoli di accoglienza solo perché africani. Ovviamente questo vale solo per la propaganda e per accaparrarsi soldi pubblici, perché poi delle condizioni di vita degli stessi immigrati (e degli italiani "normali" la cui sicurezza viene stravolta) ai buonisti non gliene frega assolutamente niente.