Cambio di rotta

Versione stampabile
donald-trump-march-for-life

“Stiamo proteggendo la santità della vita e della famiglia al centro della nostra società”. Poche parole, semplici ma forti, destinate a rimanere nella storia. Non solo perché a pronunciarle non è stato uno qualunque, bensì Donald Trump, il Presidente degli Stati Uniti intervenuto, in video collegamento dalla Casa Bianca, alla Marcia per la vita, organizzata a Washington dai movimenti antiabortisti. E nemmeno solamente perché è la prima volta che un Presidente interviene ad uno dei più importanti eventi pro-life organizzato annualmente negli Stati Uniti. Ma soprattutto perché le parole del Don non sono frutto di un atteggiamento strumentale, come da sempre vogliono farci credere giornaloni e antitrumpisti, bensì estremamente coerente. E a dirlo sono i fatti.

Dalla nomina del vicepresidente Pence, del giudice della Corte Suprema Gorsuch, fino a provvedimenti come togliere finanziamenti ai fondi Usa che foraggiano le politiche di limitazione delle nascite, e dunque l’aborto forzato, in Cina, oppure iniziare a chiudere i rubinetti delle risorse che gli Stati americani destinavano obbligatoriamente al colosso del controllo delle nascite americano, Planned Parenthood. Questi ed altri sono tutti provvedimenti che dimostrano che quella di Trump è a tutti gli effetti una scelta di campo a favore del mondo pro-life e dei suoi principi.

E, qualora ce ne fosse bisogno, la controprova di quanto appena detto ci viene fornita dalle manifestazioni delle femministe che proprio in questi giorni, ad un anno dall’inizio della Presidenza Trump, sono tornate in strada per protestate contro il tanto odiato presidente. Tuttavia, ad un occhio attento, non sfugge affatto che queste manifestazioni, come quelle dello scorso anno del resto, portate avanti da un femminismo radicalizzato e fortemente di parte altro non sono che assist, squisitamente strumentali, alle tesi portate avanti dai grandi alfieri della destituzione trumpiana. Atteggiamento che, per dirla tutta, fino ad ora ha prodotto scarsi risultati e che ricorda, nemmeno troppo vagamente, quanto accaduto in Italia con le femministe di “Se non ora quando” mandate avanti per fare da sponda alla galassia antiberlusconiana.

In ogni caso, al netto delle manifestazioni femministe, Trump va avanti come un treno, teso, per sua stessa ammissione, a muovere una guerra senza esclusione di colpi al mondo “politically correct” al quale, ora più che mai, rispetto al passato (non solo obamiano), inizia a mancare la terra sotto i piedi (e non è solo una sensazione). 

CommentiCommenti 5

paolo marcotulli (non verificato) said:

no..questo e' un tornare indietro.
Brutta cosa quando si fa entrare la religione in politica.
Islam docet....

Eliseo Malorgio (non verificato) replied:

Lei sig Marco Tulli è uomo dalla visione molto limitata.
I greci di 25 secoli fa, cioè 5 secoli Avanti Cristo, sapevano che l'uomo si compone di soma (il corpo) e la mente (psiché). La Psiché sarebbe poi la mente razionale, cioè capace di comprendere tutto ciò che può essere compreso mediante la ragione. Vi era tuttavia una altra parte della mente, misteriosa, il Pneuma, inaccessibile alla ragione ma che pure esisteva e lasciava intendere la sua presenza indirettamente, attraverso fenomeni inesplicabili appunto con la ragione.
E questa parte della mente um,a io direi lo Spirito Santo, ovvero la presenza divina nella mente umana.
incomprensibile razionalmente ma pure presente e che si manifesta attraverso certi effetti e vie misteriose.
Nel caso lei volesse negare la spiritualità umana, direi che lei non fa alcun progresso. Al contrario restriunge l'uomo alla condizione di un'ameba.
Io la invito pertanto a leggere i libri di Alexis Carrel, medico chirurgo e premio nobel francese, originariamente ateo:
"l'homme cet inconnu" (L'uomo questo sconosciuto" e "La prière" (la preghiera).

Eliseo Malorgio (non verificato) said:

Una politica efficace, cioè di prosperità della popolazione può soltanto esser frutto di una spiritualità profonda del capo di governo, spiritualitá trasmessa dal Messia e dalla comunione dei Santi.
Questo in opposizione all' "altra" spiritualità impiegata specialmente per destabilizzare gli altri popoli, ispirata all' anticristo ed agli altri spiriti maligni delle tenebre, che vagano per il mondo perla perdizione delle anime.
Ma il sig Trump, mi fa pensare ad un uomo un poco tonto, che non distingue bene le trame che si tessono intorno a lui