Umanesimo da ricostruire

Versione stampabile
eugenia-roccella-unioni-civili

"Le parole chiare di Berlusconi su biotestamento e unioni civili confermano la linea a favore della vita e dell’ecologia umana da sempre prevalente nel centrodestra". Lo dichiara Eugenia Roccella, candidata di "Noi con l'Italia". "Entrambe le leggi - spiega - vanno profondamente modificate, perché illiberali e inapplicabili: quella sulle unioni civili non si limita a garantire diritti personali ai conviventi, di qualunque orientamento sessuale siano, ma apre alle adozioni gay e all’utero in affitto, mentre quella sul biotestamento, che dovrebbe assicurare il consenso informato e la libertà di cura, nega la libertà di coscienza del medico e configura quella che è stata definita “la via italiana all’eutanasia”. Silvio Berlusconi conferma la sua sensibilità ai temi etici (ricordo il suo estremo tentativo di salvare la vita a Eluana Englaro), che non possono essere espulsi dalla politica, perché non solo toccano temi fondamentali come la vita e la morte, ma sottintendono un’idea dell’uomo radicalmente diversa tra sinistra e destra". "Se la sinistra - conclude - resta ancorata a un’antropologia negativa, concentrata sull’idea che l’essere umano sia un legno storto da raddrizzare, la destra vuole ricostruire un umanesimo che, pur adeguandosi ai tempi, mantenga la centralità dell’essere umano".

CommentiCommenti 3

Piero Migliarese (non verificato) said:

Ottimo , brava Eugenia Roccella