Surrogacy

Versione stampabile
utero in affitto-eugenia-roccella

"Pienamente condivisibile l'appello di FI contro l'utero in affitto, ma bisogna ricordare che senza modificare radicalmente la legge sulle unioni civili, qualunque tentativo di bloccare il ricorso alla maternità surrogata è destinato a fallire". Lo dichiara Eugenia Roccella, candidata di "Noi con l'Italia-Udc".

"Finché infatti si mantiene l'attuale formulazione del comma 20 della legge - spiega - chiunque voglia ricorrere a questa pratica di compravendita del corpo umano e di sfruttamento delle donne povere, sa di poterlo fare con la certezza di poter poi legittimamente tenere il bimbo. Quel comma è di fatto un incoraggiamento ad aggirare il divieto di utero in affitto che è già contenuto nella legge 40: finché non sarà modificato, chi vorrà andare all'estero per un contratto di utero in affitto sa già che non subirà sanzioni né avrà problemi legali e burocratici quando si tratterà di trascrivere l'atto di nascita in Italia".

"Se davvero si vuole contrastare efficacemente questa barbara pratica - conclude - è necessario agire su entrambi i fronti: la modifica della legge sulle unioni civili da una parte, e il reato universale dall'altra".

Aggiungi un commento