#SaveAlfieEvans

Versione stampabile
alfie evans corte suprema

Niente da fare: la Corte Suprema inglese ha giudicato inammissibile il ricorso presentato dai genitori di Alfie Evans. I genitori Thomas e Kate, che hanno visto rigettati tutti i loro ricorsi, avevano provato la strada del ricorso diretto alla massima autorità giudiziaria britannica, ma la pronuncia conferma la validità della precedente posizione dei giudici: i medici devono staccare i macchinari di supporto vitale. 

A nulla sono valsi gli appelli di Papa Francesco di guardare con occhi diversi la vita del piccolo Alfie. Così come giudici e medici sembrano rimanere sordi dinnanzi alle richieste dei genitori che chiedono quasi in ginocchio di poter essere liberi di fare di tutto per salvare la vita del proprio figlio. Papà Thomas nel suo viaggio a Roma ha incassato nuovamente la disponibilità dell’Ospedale Bambin Gesù di Roma di prendersi cura del suo piccolo. Proprio ieri, il presidente dell’ospedale della Santa Sede, Mariella Enoc, ha confermato che il Papa, attraverso la Segreteria di Stato della Santa Sede, ha fatto sapere di volere il possibile e l'impossibile per far sì che il trasferimento avvenga.

Ma il Bambin Gesù non è l’unica struttura in Italia che ha espresso pubblicamente di volersi occupare di Alfie. L'istituto Gaslini di Genova e la Regione Liguria hanno comunicato l'esistenza di una "piena disponibilità" a "trasportare e accogliere" il bambino di ventitre mesi.

Intanto Thomas e Kate non si rassegnano e hanno presentato un ulteriore appello urgente alla Corte Europea dei Diritti dell'Uomo. “La Cedu deciderà lunedì se accogliere o respingere il caso” ha dichiarato papà Thomas. Ma, violando la Convenzione europea dei diritti umani, la Corte ha già affermato di voler comunque procedere all’ esecuzione della sentenza che, stando alle ultime informazioni, potrebbe avvenire già lunedì.

E’ una corsa contro il tempo quella degli Evans che stanno lottando contro uno Stato che impedisce loro di prendersi cura del proprio figlio ritenendo che il suo “miglior interesse”, date le sue condizioni, sia solo morire. E’ come se ora lo Stato avesse delegato ai genitori solo la garanzia del “benessere del figlio”, negando loro il diritto a fare il possibile per custodirlo e salvarlo. Ma una legge che impedisce di salvare qualcuno, può considerarsi ancora tale?

CommentiCommenti 3

Eliseo Malorgio (non verificato) said:

Se uno è o pensa di essere un giornalista cristiano, deve per lo meno aver letto le scritture cristiane, e deve averle fatte sue. Si o no?
E dunque la vicenda terrena del Cristo, le Sue parole, le parole dei Suoi oppositori, vengono accettate come autentiche, storicamente, oppure no?
E dunque che cosa dicono gli oppositori contemporanei di Gesù Cristo? e che cosa ribatte loro il Cristo? Quali sono le sue parole?
Rivolgendosi agli scribi, cioè alla classe amministrativo religiosa, ed ai Farisei, intoccabile gerarchia "separata" politico religiosa della Gerusalemme del tempo, CHE COSA DISSE GESÙ ?
Egli parlò loro ESPLICITAMENTE e rivolse loro pesantissime accuse:
"Voi volete seguire vostro padre, il demonio, che fu assassino e mentiroso sin dal principio..."
È vero o no che il principe di questo mondo è il demonio?
È vero o no che "...tutta la terra giace nelle mani del maligno"?
Vi ricordate le mirabili parole dell'orazione "Salve o Regina" ?
" ... a te ricorriamo ESULI FIGLI DI EVA; A TE SOSPIRIAMO GEMENTI E PIANGENTI IN QUESTA VALLE DI LACRIME...
Osservate il contenuto di queste parole?
L'uomo si trova ad essere stato cacciato, esiliato dal Regno di Dio, e messo a soggiornale in territorio nemico: appunto nella valle di lacrime.
Avete preso sul serio la DOTTRINA CRISTIANA TRADIZIONALE ?
Oppure prendete alla lettera le parole dell'apostata Francesco, il quale fa sue certe proposizioni contrarie alla dottrina tradizionale?
Conoscete voi le dichiarazioni della Vergine (il segreto che avrebbe dovuto essere stato rivelato negli anni 60) dichiarzioni rivolte ai tre bambini di Fatima riguardanti l'assassinio di un papa (il papa che regnò 33 giorni?).
E che ne dite della nota premonizione di Leone XIII il quale vide il demonio seduto sul seggio di Pietro, e a causa di cio cadde privo di sensi e si affrettò in seguito ad introdurre nella Messa cattolica l'esorcismo-invocazione a San Michele Arcangelo?
E che ne dite del fatto che il Montini papa Paolo VI omosessuale e massone fce una sconvolgente riforma della liturgia della Messa tradizionale e, tra le altre cose, eliminò dalla Messa l'esorcismo invocante a San Michele Arcangelo? Per quale ragione?
A chi dava fastidio quell'invocazione?
Che c'è dunque di strano se la magistratura inglese insiste a voler assassinare un bambino innocente?
Potete affermare che qualcosa sia cambiato sulla terra dal tempo in cui Cristo lanciava accuse ai principi di Gerusalemme e possiamo dire del mondo?