Taglio dei vitalizi

Versione stampabile
Legge elettorale

Il vecchio sistema dei vitalizi è stato cancellato nel 2012 così come sono state giustamente abrogate le leggi che hanno consentito a milioni di italiani di andare in pensione a suo tempo con il sistema retribuitivio e non con quello contributivo, magari soltanto dopo 14 anni, 6 mesi e un giorno di lavoro per gli statali che diventavano ancora meno con il riscatto degli anni dell’università, del servizio militare per gli uomini e delle gravidanze per le donne. Anche gli artigiani, commercianti e coltivatori diretti, hanno avuto a suo tempo accesso al sistema pensionistico su base retributiva e non contributiva.

Nessuno di questi lavoratori accetterebbe vedersi decurtare la pensione fino all’80% a partire dal mese prossimo con un conteggio retroattivo basato sui contributi reali a suo tempo versati.

Gli eroici pentastellati, guidati dal trentenne deputato e vice presidente del Consiglio, Luigi Di Maio, stanno conducendo questa operazione sull’odiata casta degli ex parlamentari, accusati di aver rubato i vitalizi. Nel paese di Maramaldi, i nuovi governanti, arrivati al potere grazie alle libertà democratiche garantite dai loro predecessori, in attesa di sperimentare le loro ricette retroattive prima sulle pensioni d’oro (militari, magistrati, dirigenti d’azienda, primari, professori universitari) e dopo su tutti gli altri, trasformando il retributivo in contributivo, intendono cominciare domani con la rieducazione degli ex deputati.

Ecco un sommario elenco, fra i circa 1600 ex deputati colpiti per primi dalla giustizia pentastellata, dei 48 “pericolosi nemici del popolo” la cui età è compresa fra i 90 e i 100 anni, dei 103 di età compresa fra gli 80 e i 90 anni e di Valentino Perdonà, 103 anni, unico centenario superstite dopo che Benedetto Cottone è deceduto a metà giugno evitando l'umiliazione di vedersi tagliato il 70% del vitalizio. 

 

  Accame Falco, 93 anni, taglio del 84,40%

Aldrovanti Peppino, 92 anni, taglio del 74,64%

Allegri Cesare, 84, 73,40

Amadei Giuseppe, 98, 18,92

Ballardini Renato, 91, 74,48

Baldinelli Angiolo, 91, 69,79

Barboni Gennaro, 94, 78,23

Bartolini Mario Andrea, 87, 81,06

Bassetti Piero, 89, 81,30

Bernardini Vinicio, 92, 84,99

Boetti Villanis Ludovico, 85, 67,00

Bortot Giovanni, 90, 68,61

Bressani Piergiorgio, 88, 57,82

Calamo Antonino, 90, 73,21

Cantelmi Giancarlo, 92, 84,93

Caravita Giovanni, 85, 77,30

Carelli Rodolfo, 86, 37,21

Casadei Amelia, 88, 75,92

Casalinuovo Mario, 96, 65,33

Castellina Luciana, 88, 84,06

Cavagna Mario, 85, 61,63

Caviglia Paolo, 87, 59,68

Ceravolo Domenico, 90, 79,20

Cerveti Giovanni, 84, 45,08

Ciavarella Angelo, 90, 81,59

Ciuffini Fabio Maria, 85, 82,10

Codrignani Giancarla, 87, 72,50

Dal Mommio Giorgio, 86, 65,52

De Carneri Sergio, 86, 68,09

De Felice Fabio, 91, 80,94

De Franciscis Ferdinando, 87, 17,35

De Grazia Giuseppe, 87, 50,50

De Poli Dino, 89, 48,04

De Simone Domenico, 96, 84,95

De Vidovich Renzo, 84, 46,23 

Del Duca Antonio, 92, 76,33

Delfino Raffaele, 87, 76,94

Dell'Unto Paris, 82, 50,41

Di Bartolomei Mario, 87, 72,11

Dignani Vanda, 87, 53,59

Emiliani Vittorio, 82, 64,65

Erminero Renzo, 87, 76,36

Facchiano Ferdinando, 90, 36,56

Faenzi Ivo, 86, 81,70

Farigu Raffaele, 83, 51,85

Felici Carlo, 86, 76,06

Felisetti Dino Luigi, 98, 50,55

Ferrara Giovanni, 89, 51,44

Ferrari Marte, 89, 39,27

Ferrarrotti Francesco, 92, 76,11

Fiori Giovannino, 93, 84,73

Fittante Costantino, 84, 61,97

Galasso Andrea, 86, 71,06

Galli Maria Luisa, 88, 84,62

Gambolato Pietro, 87, 81,23

Gargani Giuseppe, 83, 32,61

Gargano Mario, 89, 80,23

Gelli Biancarosa, 84, 58,57

Giovannini Elio, 88, 68,32

Giudice Andrea Epifanio Cataldo, 85, 65,87

Granati Maria Teresa, 81, 67,48

Guarino Giuseppe, 95, 53,46

Gunnella Aristide, 87, 29,12

La Valle Raniero, 87, 56,52

Laganà Mario Bruno, 87, 72,89

Landi Angelo, 95, 78,55

Lodi Adriana, 84, 38,33

Lussignoli Francesco, 82, 76,59

Mancuso Angelo, 90, 71,48

Mangiapane Giuseppe, 86, 67,83

Mannuzzu Salvatore, 88, 72,57

Marchi Enza, 89, 77,16

Margutti Ferdinando, 84, 53,13

Marino Franca Maria, 87, 53,12

Marocco Mario, 91, 76,80

Marri Germano, 85, 43,65

Mastrogiacomo Antonio, 82, 65,47

Mellini Mauro, 91, 53,79

Mengozzi Dario, 85, 67,06

Melicacci Stefano, 87, 79,09

Migliorini Giovanni, 90, 85,67

Miglia Raimondo, 94, 74,93

Mirone Antonino, 87, 43,85

Morazzoni Gaetano, 86, 79,71

Morini Danilo, 84, 63,32

Moschini Renzo, 83, 73,20

Nenna Anna, 90, 31,54

Nicolini Renzo, 84, 29,73

Nicotra Benedetto, 85, 66,78

Noci Maurizio, 80, 64,27

Olivi Mauro, 81, 77,42

Orciari Giuseppe, 94, 39,61

Palmieri Ermenegildo, 86, 56,51

Pani Mario, 82, 76,30

Paolicchi Luciano, 93, 77,50

Papa Gennaro, 93, 75,03

Pastore Aldo, 87, 74,00

Pellegatta Giovanni, 84, 55,00

Perantuono Tommaso, 89, 80,20

Perdonà Valentino, 103, 72,30

Pericu Giuseppe Romeo, 81, 50,00

Perrone Vincenzo, 81, 54,00

Picchetti Santino, 89, 49,00

Picchioni Rolando, 82, 76,00

Piccinelli Enea, 90, 69,00

Piccoli Maria, 85, 67,31

Perino Giuseppe, 81, 68,38

Pigni Renzo, 92, 79,31

Pisani Lucio, 88, 68,32

Pisoni Ferruccio, 81, 79,32

Pitzalis Mario, 91, 30,52

Poggiolini Danilo, 85, 42,62

Quarta Nicola, 90, 54,51

Quieti Giuseppe, 82, 66,82

Rausa Francesco, 92, 71,83

Rizzi Augusto, 83, 52,42

Rizzo Aldo Sebastiano, 82, 62,37

Rosoven Angela Maria, 81, 73,33

Rossanda Rossana, 94, 72,68

Rubi Antonio, 81, 58,48

Rubinacci Giuseppe, 82, 57,94

Rubino Raffaello, 90, 70,82

Salvatori Vittorio, 89, 57,14

Sandri Renato, 91, 75,29

Sanlorenzo Bernardo, 88, 68,32

Santoni Mauro, 90, 50,82

Scaglione Nicola, 85, 60,06

Scalfari Eugenio, 94, 66,45

Scaldavilla Corrado, 94, 66,45

Schettini Giacomo Antonio, 84, 64,87

Scotti Vincenzo, 84, 20,20

Segre Sergio, 92, 80,51

Sestero Maria Grazia, 86, 54, 32

Soddu Pietro Luigi, 88, 32,60

Soldano Mario, 81, 50,49

Spadaccia Gianfranco, 83, 70,01

Sposetti Giuseppe, 85, 76,48

Tantalo Michele, 89, 68,80

Tedeschi Nadir, 87, 71,80

Terraroli Adelio, 87, 78,10

Tesini Giancarlo, 89, 39,95

Tombesi Giorgio, 92, 84,83

Travaglini Giovanni, 83, 57,29

Trebbi Ivanne, 90, 71,72

Tupini Giorgio, 96, 75,12

Turchi Luigi, 93, 76,03

Urso Giacinto, 89, 67,50

Usilio Carlo, 92, 26,70

Vascon Antonietta, 82, 56,37

Vecchi Alcide, 86, 38,80

Vetrano Stefano, 94, 75,90

Zaffanella Renzo, 85, 65,81

Zanforlin Antonio, 89, 81,10

Zolla Michele, 85, 46,75

Zurlo Giuseppe, 91, 62,31

 

Aggiungi un commento