Il videomessaggio

Versione stampabile
Asia

"Non ho ancora incontrato mia madre ma sono molto felice che sia sta liberata. Quando la incontrerò sicuramente la abbraccerò molto forte e piangerò insieme a lei". A parlare è Eisham, figlia di Asia Bibi (la cristiana pakistana che è stata per anni in carcere accusata di blasfemia e che ora è stata assolta e liberata), in un videomessaggio inviato alla fondazione pontificia Aiuto alla Chiesa che Soffre.

"So che siete tutti molto felici per la liberazione di mia madre, grazie per tutte le vostre preghiere", ha aggiunto la ragazza.

Aggiungi un commento