Qatar e dintorni...

Versione stampabile
Souad Sbai

"Le relazioni dell'Italia con il Qatar sono sempre più pericolose. Gli emiri del Terrore e delle violazioni dei diritti umani meritano sanzioni e isolamento, non tappeti rossi e ricevimenti al Quirinale". Ad affermarlo in una nota è la giornalista e scrittrice, Souad Sbai, Presidente del Centro Studi "Averroè" .

"Per questo manifesteremo domani 5 dicembre di fronte all'ambasciata del Qatar a Roma. Chiederemo ufficialmente all'ambasciatore del regime di Doha di chiudere la sede diplomatica e lasciare l'Italia. Via il Qatar dall'Italia - continua Souad Sbai -. Il Movimento Anti-Qatar sta crescendo e annovera già migliaia di persone in tutto il Paese. E saremo sempre di più, un esercito d'italiani che non intende sottomettersi alla colonizzazione da parte del Qatar e che si opporrà fino alla fine all'agenda estremista dei Fratelli Musulmani. Se i governanti aprono le porte agli emiri del Terrore è delle violazioni dei diritti umani, ci saremo noi a chiuderle".

"L'appuntamento è domani di fronte all'ambasciata del regime di Doha per gridare: via il Qatar dall'Italia" - chiude la presidente del Centro Averroè. 

Aggiungi un commento