No alla droga

Versione stampabile
cannabis_business

In queste ore il comprensorio Villafranchese del Centro Culturale L’Officina sta depositando nei comuni di Villafranca di Verona, Povegliano Veronese, Mozzecane, Valeggio sul Mincio, Sommacampagna, Vigasio, Castel D’Azzano un’istanza ai sindaci che chiede “iniziative volte alla prevenzione e contrasto del progetto di legge per la coltivazione, lavorazione e vendita della pianta Cannabis”.

“Il dilagare di prodotti a base di cannabis in farmacie, tabaccherie e locali facilmente accessibili anche a minori, ci obbliga a reagire e a chiedere ai sindaci, quali responsabili della salute pubblica, di adottare misure di contrasto ad una cultura che vorrebbe farci credere che l’uso di marijuana sia innocuo, quando si sa che non lo è. Questa è la prima di una serie di iniziative che ci vedranno impegnati nel sensibilizzare le famiglie sulla questione che tocca da vicino le giovani generazioni». Così il direttivo del Comprensorio Villafranchese de L’Officina.

Aggiungi un commento