La strage di Milano

Versione stampabile
giovanardi

"Al tempo del governo Berlusconi rendemmo obbligatori i controlli antidroga e antialcol per tutti coloro che svolgono funzioni lavorative che mettono a rischio l'incolumità dei terzi (autisti di pulmini scolastici e autocorriere, piloti di aereo, carrellisti, eccettera). L'attuale Governo sta andando purtroppo in tutt'altra direzione avendo portato il Ministero della Sanità in Conferenza Stato Regioni un provvedimento che porta da annuale a triennale il controllo, lo riserva soltanto a un campione del 20% degli operatori e si limita a un test sulla saliva eliminando quello sulle urine". Così l'esponente di Idea Carlo Giovanardi. "La decisione definitiva verrà assunta nella prossima Conferenza Stato Regioni, che ha dovuto prendere di atto di un documento dei tossicologici italiani che contestano duramente questa decisione che abbassa  drammaticamente il livello della prevenzione per mansioni così delicate. Sono note le posizioni a favore della  legalizzazione della Cannabis da parte dell'attuale Ministero della Sanità (Movimento 5 Stelle) ma quello che va assolutamente impedito è che l'intero Governo operi per attenuare controlli indispensabili per garantire la sicurezza dei cittadini" - chiosa Carlo Giovanardi.

Clicca qui per leggere la lettera dei tossicologici italiani al Governo

Aggiungi un commento