Roma in farsa

Versione stampabile
Metro Roma

Situazione farsesca nella fermata Repubblica della Metro romana, dove residenti ed esercenti della zona “festeggiano” i sei mesi dalla chiusura della stazione con tanto di torta celebrativa. La fermata risulta infatti inagibile dal 23 ottobre scorso, quando, a seguito del crollo di alcune scale mobili al suo interno, è stata chiusa al pubblico. Repubblica si aggiunge a una lunga lista di fermate chiuse, che può vantare le centralissime Spagna e Barberini, fatto che rende di fatto impercorribili tratti che costituiscono snodi nevralgici della città.

Fra ingressi chiusi, tornelli malfunzionanti o addirittura bloccati, scale mobili transennate dall’oggi al domani la cui riparazione sembra diventare un vero mistero della fede, un servizio in generale sempre più precario e improvvisato, la metro di Roma (e non solo la metro) è sempre più allo sbando. In ogni caso, la domanda resta: come è possibile che in una Capitale europea come Roma restino chiuse per mesi le tre stazioni metro che permettono l’accesso al centro? Poi non ci si deve lamentare se i giornali stranieri deridono la povera Roma.

Ma ormai i romani sono sempre più rassegnati dato che hanno capito che prendersela con Virginia Raggi sarebbe come sparare sulla Croce Rossa. Ecco perché, invece di piangere, si festeggia. Intanto, il disagio continua. Attendiamo di ricevere l’invito alle altre feste delle stazioni metro di Spagna e Barberini al prossimo complimese (sperando che non diventi un anniversario). 

Aggiungi un commento