Tutte le news

Versione stampabile

"Non possono esserci regole su come, quando e se esporre il crocefisso. Questo diritto nessuno ce lo può togliere". Lo ha detto il ministro degli Esteri Franco Frattini, intervenuto alla tavola rotonda "Identità italiana e libertà della Chiesa" al convegno dei Circoli e della Fondazione Nuova Italia a Orvieto, tornando a parlare della sentenza della Corte di Strasburgo sull'esposizione del crocifisso nelle aule.

"Nel momento in cui rispettiamo il diritto di chi non crede rivendichiamo quello dei credenti di esporsi pubblicamente", ha aggiunto. Secondo Frattini è una visione "da respingere" quella contenuta nelle motivazioni della sentenza della Corte di Strasburgo secondo cui il crocefisso "sarebbe un simbolo di divisione".

Frattini ha poi sottolineato che l'Italia preparerà una "risoluzione da portare all'Onu per dire che il diritto di credere è un diritto fondamentale".

Aggiungi un commento