ARTICOLI

50 vittime, 8 milioni di persone senza elettricità

Sandy mette in ginocchio gli Usa Obama: "Catastrofe per NY"

di Alma Pantaleo
| 30 Ottobre 2012

Cinquanta morti e 8 milioni di persone senza elettricità. Un impianto nucleare a rischio e un ospedale evacuato. E' questo, fino ad ora, il bilancio di Sandy, la "tempesta perfetta" come è stata ribattezzata da molti, che la scorsa notte ha flagellato senza pietà la costa orientale degli Stati Uniti.

L'ultimo dibattito tv sulla politca estera

Obama vince il terzo round ma la corsa per la Casa Bianca è tutta da giocare

di Alma Pantaleo
| 23 Ottobre 2012

Obama ritrova smalto e chiude la stagione dei dibattiti tv con una vittoria su Mitt Romney. Rispetto al secondo confronto, vivace e spontaneo, quello di ieri è sembrato più simile al primo, ma a parti invertite. Stavolta è stato lo sfidante repubblicano a sembrare meno sicuro e deciso come era successo nei precedenti due round al presidente uscente.

Accordo tra Cameron e Salmond sul referendum

La Scozia si prepara al divorzio da Londra (tra molti "ma")

di Alma Pantaleo
| 16 Ottobre 2012

La sua determinazione ha vinto, almeno in via di principio. Dopo 8 mesi di negoziati serrati e 30 clausole per trovare l’accordo, il premier scozzese e leader dello Scottish National Party, Alex Salmond, è riuscito a strappare un ‘sì’ definitivo al primo ministro inglese David Cameron: il referendum per l’indipendenza della Scozia si farà. Quando? Nell’autunno del 2014.

L'uovo di giornata

Da Ikea "ce n'è per tutti i gusti" (ma non per tutti i sessi)

di Alma Pantaleo
| 02 Ottobre 2012

Se pensate a un errore di Photoshop vi state sbagliando. Il catalogo Ikea in diffusione in Arabia Saudita ha volutamente cancellato le figure di sesso femminile dalle sue pagine. Il perché è facile intuirlo: non urtare la sensibilità del pubblico del Paese più proibizionista e conservatore del mondo. Una scelta, quella del colosso svedese (peraltro non nuovo alle polemiche), che ha sollevato un enorme polverone. A diffondere le foto della ‘discordia’ è stato il quotidiano free press di Stoccolma Metro che ha messo a confronto le ordinarie – perché identiche in tutti i cataloghi 2013 – foto Ikea con quelle pensate e ritoccate ad hoc per l’edizione saudita.

L'uovo di giornata

Huffington Post Italia: una delusione... Annunziata

di Alma Pantaleo
| 25 Settembre 2012

Dopo mesi di attesa, oggi l’Huffington Post apre i battenti in Italia. E se il buongiorno si vede dal mattino, allora potremmo dire che la versione nostrana della celebre iniziativa editoriale firmata Arianna Huffington puzza già di vecchio. Il sentore ce l’avevamo avuto mesi fa, quando per la direzione del super-blog era stata nominata Lucia Annunziata. Non proprio una “geek” o un’esperta della comunicazione online, diciamolo. Nel giorno del debutto dobbiamo ammettere che le impressioni non erano affatto sbagliate. Se, infatti, la forza dell’Huffpost a stelle e strisce è stata quella di saper anticipare tendenze e sfruttare al massimo e prima dei concorrenti gli strumenti del web marketing, la versione italiana più che le sembianze di un fratello d’Oltreoceano assume quelle di un suo antenato.

La chiusura della convention di Charlotte

Il realismo di Obama fa capire che lo "yes we can" è ancora lontano

di Alma Pantaleo
| 07 Settembre 2012

Una doccia di realismo. L’attesissimo discorso di chiusura della Convention democratica di Charlotte, con cui il presidente uscente Barack Obama ha accettato la nomina a correre per il secondo mandato alla Casa Bianca, ha fatto prevalere la concretezza sul sogno. Per risanare i conti e far ripartire l’economia, infatti, “serviranno diversi anni. Nessuno ha la bacchetta magica”.

L'ex presidente difende il successore

Dopo la standing ovation per Clinton la vera sfida sarà il discorso di Obama

di Alma Pantaleo
| 06 Settembre 2012

Cinquanta minuti di capolavoro dialettico. Così molti giornali hanno commentato la performance di Bill Clinton sul palco della Time Warner Cable Arena. Un intervento che ha rilanciato il tono dell'intera Convention di Charlotte e, di conseguenza, le chance di rielezione di Barack Obama, necessaria - lui dice - "per finire il lavoro".

La First Lady infiamma la convention democratica

Obama si gioca la "carta Michelle" per riconquistare gli Usa

di Alma Pantaleo
| 05 Settembre 2012

La vera star della prima giornata della convention democratica di Charlotte è stata lei: Michelle Obama. Che per l’occasione non ha rivestito i panni della donna del presidente ma quelli della mom-in-chief e che per lanciare la candidatura di Barack ha puntato su ciò che agli americani fa immancabilmente venire un brivido lungo la schiena: il sogno americano. Spentisi i riflettori su Mrs Obama, stasera toccherà a Bill Clinton tornare sul podio per sostenere il presidente uscente.

L'uovo di giornata

Le manie di persecuzione di Beppe Grillo

di Alma Pantaleo
| 03 Settembre 2012

A nulla è valsa la pausa estiva. Grillo non riesce proprio a rilassarsi e accompagna angosciosamente il ritorno al lavoro degli italiani con la sua ennesima mania di persecuzione: “Vogliono farmi fuori”. Beppe lancia l’allarme dal suo blog attaccando, senza vergogna alcuna, anche tutti quei media che negli ultimi mesi lo hanno considerato con un certo riguardo: “Il rito quotidiano dell’Odio da parte di aizzatori di professione nei miei confronti, nei confronti degli appartenenti al MoVimento 5 Stelle e dei miei collaboratori sta diventando fragoroso, insopportabile, indecente”. Ma il vero melodramma lo si sfiora quando Beppe abbozza lo scenario futuro: “E dopo? Cosa verrà dopo? Dal tiro al bersaglio metaforico, si passerà a quello reale?”. Un colpo di scena che fa scadere immediatamente il melodramma nell’assurdo...

L'uovo di giornata

Paradossange

di Alma Pantaleo
| 21 Agosto 2012

Usando un gioco di parole lo si potrebbe definire un “paradossange”. Dopo 58 giorni di ospitalità nella sua ambasciata di Londra, l’Ecuador ha deciso di concedere l'asilo politico a Julian Assange per evitare che venga estradato dal Regno Unito in Svezia, dove lo attendono sul banco degli imputati per rispondere alle accuse di molestie sessuali avanzate da due ex attiviste di WikiLeaks. La Repubblica sudamericana diventerà insomma, da questo momento in poi, il ‘refugium peccatorum’ del controverso hacker australiano da ormai quasi due anni impegnato in una fuga senza sosta.

L'uovo di giornata

Le ielle olimpiche di "TutanCameron"

di Alma Pantaleo
| 01 Agosto 2012

Niente medaglie. Tutti addosso a David Cameron. Con la spettacolare cerimonia di venerdì scorso allo stadio di Stratford sembravano finite le grane, tra falle nella sicurezza e polemiche sui costi e i privilegi per gli sponsor, per la preparazione di Londra ai Giochi olimpici. E invece, a soli quattro giorni dall’inaugurazione, per gli inglesi si è già tragicamente aperto un nuovo, sfortunato, capitolo di queste Olimpiadi 2012: la sfiga. L’‘uccellaccio del malaugurio’ sarebbe, per i più, il primo ministro “TutanCameron” – ribattezzato così dai giornali d’Oltremanica – reo, con la sua presenza sugli spalti, di aver portato iella agli atleti inglesi che fin’ora hanno collezionato solo sconfitte, facendosi scalzare da tutti nel medagliere.

La terza edizione dei Giochi "made in Uk"

Tra polemiche e sfide, Londra accende il braciere delle Olimpiadi 2012

di Alma Pantaleo
| 26 Luglio 2012

Millenovecentootto, 1948, 2012. Ci (ri)siamo. Tra qualche ora la torcia trasportata da 8.000 teodofori accenderà il braciere dello stadio olimpico di Stratford, dopo 70 giorni di viaggio. Londra si prepara, così, per la terza volta nella sua storia ad ospitare i Giochi Olimpici. Per molti, però, “one Olympics too many”: Londra non aveva bisogno, in questa fase storica, di un’altra Olimpiadi.

L'uovo di giornata

Speriamo che il Travaglio canterino non diventi un "Fatto Quotidiano"

di Alma Pantaleo
| 23 Luglio 2012

Che voglia diventare pure una pop star? Forse sarebbe meglio di no. Parliamo del ‘Dio-del-giornalismo-italico’ Marco Travaglio, che domenica sera ha ‘allietato’ il pubblico (ignaro) del Foro Italico di Roma, intervenendo a sorpresa durante il concerto dell’amico Franco Battiato per intonare – o stonare? – “L’era del cinghiale bianco”. Ma Travaglio non detiene nessun primato. La nostra memoria custodisce molti esempi di giornalisti che hanno lasciato (episodicamente) la penna per impugnare un microfono. Se non fosse che, salito sul palco, Travaglio non è stato proprio una “bella sorpresa”, come l'aveva definita Battiato. Il velenoso giornalista ha improvvisamente messo da parte la spavalderia che lo caratterizza per regalare alla platea un’esecuzione totalmente impacciata e legnosa. E a nulla è valso l’influsso carismatico e il ritmo trascinante del Maestro...

L'uovo di giornata

Visto il caos nel Pd, Walter Veltroni si dà al cinema...

di Alma Pantaleo
| 19 Luglio 2012

Con quella sua ‘presenza-assente’ all’Assemblea del partito di sabato scorso e quel mancato saluto a Matteo Renzi (accompagnato, a dire il vero, da occhiatacce) avevamo capito che Walter Veltroni per quest’estate aveva progetti ben diversi dalla politica. Probabilmente fiaccato dal caldo e dai continui tira e molla su diritti civili e primarie che stanno letteralmente shakerando il già shakerato Partito Democratico, Walterone nazionale avrà pensato che è ora di prendersi una pausa e lasciarsi i casotti del Palazzo alle spalle dandosi magari ad altre attività.  Almeno per un po’…

 

L'uovo di giornata

Tra nozze gay e primarie ecco a voi il Pd: il Partito della Discordia...

di Alma Pantaleo
| 16 Luglio 2012

C’è ancora aria di bufera nel Pd. A distanza di più di 48 ore dall’Assemblea del partito, sul tema dei matrimoni gay (e non solo) continuano a imperversare fulmini e saette sulla testa di Bersani. Le nuvole hanno cominciato ad addensarsi quando sabato scorso la presidenza ha dichiarato inammissibili due ordini del giorno sull’equiparazione del matrimonio gay a quello civile presentati da Anna Paola Concia, Ivan Scalfarotto e pochi altri. Inammissibilità motivata dall’approvazione avvenuta poco prima – con soli 38 no –di un documento in cui si indica l’impegno di dedicare al tema una Direzione dopo l'estate.

L'uovo di giornata

Che fine avrà fatto Valérie Trierweiler?

di Alma Pantaleo
| 10 Luglio 2012

Per gli inquilini dell’Eliseo è tempo di visite ufficiali. Pardon, per l’inquilino. Sì, sarebbe meglio usare il singolare perché la première dame Valérie Trierweiler non parteciperà al primo incontro tra il neo presidente francese, nonché suo marito, Francois Hollande e la regina Elisabetta II che si terrà oggi presso il  Castello di Windsor. Perché mai - vi chiederete - considerando che gli eccessi glamour del duo Sarkò-Carlà sono ormai storia passata e non ci sono stati ridimensionamenti alla delegazione? Un interrogativo, quello sul motivo della sua assenza a Londra, che si sta trasformando in un giallo. I francesi, infatti, non fanno altro che domandarsi che fine abbia fatto la donna del presidente nelle ultime settimane. Dopo il famoso ‘tweet della discordia’, con cui Valérie espresse il suo sostegno al dissidente socialista Olivier Falorni per fare un velenoso dispetto alla sfidante Ségoléne Royal, non s’è saputo più nulla di lei...

L'uovo di giornata

Con “Servizio Pubblico” Santoro fa “Piazza Pulita” su La7

di Alma Pantaleo
| 05 Luglio 2012

Il complicato tira e molla si è protratto per mesi. Dopo parecchie fumate nere (e molte anche grigie) finalmente “Habemus Santoro”. Il teletribuno di Servizio Pubblico ha firmato un contratto con La7 per la prossima stagione televisiva. La sua trasmissione “multipiattaforma” approderà sulla rete di Enrico Mentana. Ed è stato proprio “Mitraglietta” ad annunciarlo ieri sera in anteprima assoluta durante la diretta del suo tg delle 20: "La prossima stagione quindi Servizio Pubblico andrà in onda sulla nostra rete". Insomma, nonostante la concorrenza di Sky, che quest’anno è stata la ‘casa-accoglienza’ delle 27 puntate del programma. E nonostante l’estremo tentativo di Santoro di ritornare al suo primo amore, la Rai, nelle vesti di consigliere d’amministrazione, dopo la bocciatura del suo curriculum vitae da potenziale candidato dg, alla fine a spuntarla è stata la rete di Telecom Italia Media. La stessa che esattamente un anno fa aveva interrotto le trattative con il giornalista dell’allora Annozero perché le sue richieste “continue e perentorie” violavano “le regole interne”.

L'uovo di giornata

Se la Spagna ha vinto Euro 2012 è anche un po' merito nostro...

di Alma Pantaleo
| 02 Luglio 2012

Con quattro sonore sberle alla nazionale di Prandelli, la Spagna di Vicente del Bosque, già Campione d'Europa e del Mondo, ha fatto tripletta aggiudicandosi Euro 2012 e scrivendo la parola ‘fine’ al sogno azzurro. Una vittoria storica quella della nazionale ‘Roja’. Mai prima d'ora, infatti, nelle finali degli Europei era stato registrato un punteggio simile. Il Ct della nazionale italiana ha tentato di giustificare la sconfitta con lo scarso riposo concesso alla squadra,  ma la verità è che le Furie Rosse hanno dimostrato di essere superiori sin dai primi minuti del match andando a segno due volte nel primo tempo con Silva e Jordi Alba e bucando altre due volte la rete degli azzurri nella ripresa con Torres e Mata.

L'uovo di giornata

Gli Uffizi diventano un museo a ore? Bene, ma alziamo il costo dell'affitto!

di Alma Pantaleo
| 27 Giugno 2012

Affittasi Uffizi ad ore. Sono le cronache fiorentine di queste ultimi giorni che ci danno questa notizia. Prima è stata la volta della pop star Madonna che con compagno, figli e corpo di ballo ha scorrazzato in totale libertà e per ben due ore per i corridoi della Galleria ad ammirarne le opere d’arte facendosi includere nel ‘pacchetto’ una guida d’eccezione, la soprintendente al Polo museale, Cristina Acidini. Poi è stata la volta dello stilista Stefano Ricci che ha organizzato due sfilate nel Corridoio di Ponente degli Uffizi tra un parterre di clienti arrivati da mezzo mondo a bordo di jet privati ed eccentricità varie, tipo l’ ‘imboscata’ di otto guerrieri Masai arrivati dalla Tasmania con i loro abiti da cerimonia che si sono esibiti in danze tribali al cospetto del “Laocoonte” di Baccio Bandinelli e dei ritratti cinquecenteschi della Gioviana. Il tutto coronato da una cena super esclusiva che l’Enoteca Pinchiorri ha servito sulla terrazza degli Uffizi a cui ha partecipato come special guest l’immancabile Matteo Renzi.

L'uovo di giornata

La "deliranza" di Beppe Grillo sulla politica iraniana

di Alma Pantaleo
| 25 Giugno 2012

Ormai balla con disinvoltura la “deliranza”. Non parliamo del Cappellaio Matto di Alice in Wonderland ma del solito Beppe Grillo, ormai avvezzo a spararne di ogni senza remora. Stavolta lo ha fatto in un'intervista di un’ora e mezza al più diffuso quotidiano israeliano Yedioth Ahronot, improvvisandosi esperto di politica internazionale. Dal Mossad all'Iran, Grillo – ormai forte del successo ottenuto alle amministrative – ha svelato le sue ‘verità assolute’ su un terreno per lui insolito, il Medio Oriente, lasciando attonito nonché indignato persino il povero giornalista Menachem Gantz. Oltre alle sue personalissime interpretazioni sui massacri in Siria e ad affermazioni quali “Esiste una lobby ebraica che controlla le informazioni” che suggeriscono – come scrive il Corsera – che nel Movimento 5 Stelle, “quella di David non è la più splendente”, la vera lezione di foreign policy Grillo ‘sparlante’ la fa sull’Iran.