ARTICOLI

L'uovo di giornata

Se anche a Crozza manca Silvio

di Alma Pantaleo
| 20 Giugno 2012

Da che mondo è mondo il consueto monologo d’apertura di Maurizio Crozza a Ballarò prevede che gli ospiti chiamati in causa non rispondano alle provocazioni del comico genovese se non con un accenno di risata o un cenno della testa. Una regola televisiva quasi aurea che nessuno mai s’è sognato di infrangere, anche e soprattutto perché controbattere al Crozzone nazionale può essere controproducente.

Martedì sera, invece, è accaduto qualcosa di diverso durante il programma di Giovanni Floris. Il soliloquio di Crozza si è trasformato in un vero e proprio battibecco. Chi ha osato sfidare la pungentissima dialettica del comico? Mara Carfagna.

L'uovo di giornata

La tradita Ségoléne Royal sembra promettere "V per vendetta"

di Alma Pantaleo
| 18 Giugno 2012

Ma quanto starà esultando Valérie Trierweiler? Sicuramente parecchio visto che l’alba di oggi ha visto l'ex candidata all'Eliseo nel 2007, nonché ex compagna di François Hollande, nonché sua acerrima nemica Ségoléne Royal battuta nel seggio della Rochelle al secondo turno da Olivier Falorni. Sì, parliamo proprio del dissidente socialista che la premier dame aveva appoggiato con quel tweet al veleno ai danni di Ségoléne scatenando un vero putiferio nelle stanze dell’Eliseo e non solo. Falorni ha trionfato raccogliendo il 62,97% dei consensi grazie al sostegno ricevuto dagli elettori del centro destra. E ha commentato così in lacrime il risultato: “È una vittoria della democrazia, non sono riusciti a farci tacere”.

Si chiude oggi la consultazione popolare voluta da Cameron

Caos in Uk sui matrimoni gay. Sarà scisma tra Stato e Chiesa?

di Alma Pantaleo
| 14 Giugno 2012

In queste ore c’è aria di tempesta in Inghilterra. E non per l’imperversare del monsone. Oggi David Cameron chiuderà la consultazione “Equal civil marriage: a consultation” sulla sua proposta di legalizzazione delle nozze tra omosessuali a partire dal 2015. Se il governo darà il via libera alle nozze gay, la Church of England ha annunciato che divorzierà dallo stato. Smetterà, cioè, di celebrare matrimoni per conto della Gran Bretagna.

L'uovo di giornata

All'Eliseo va in scena "Lei, lui, l'altra". E la regia è tutta di Valerie...

di Alma Pantaleo
| 14 Giugno 2012

Dopo la telenovela Sarkò-Carlà, l’Eliseo ospita un nuovo set. Quello di “Lei, lui, l’altra”. Le cronache francesi di questi giorni ci hanno regalato il primo eclatante gossip presidenziale dall’elezione di François Hollande. Sono bastati meno di 140 caratteri a mettere in imbarazzo la Francia.
Cosa sia successo è ormai noto a tutti. La premier dame Valerie Trierweiler ha scatenato un vero e proprio putiferio ‘cinguettando’ un messaggio di incoraggiamento a Olivier Falorni, il dissidente socialista che si schiera nelle elezioni legislative di domenica prossima nella circoscrizione di La Rochelle per il secondo turno delle legislative contro - udite, udite -… Segolene Royal, l’ex compagna di Hollande (probabilmente considerata da Valerie ‘il fastidioso terzo incomodo’).

L'uovo di giornata

Il Grillo 'sparlante' adesso bacchetta anche il Financial Times

di Alma Pantaleo
| 11 Giugno 2012

Altrimenti mi arrabbio. Non è l’autobiografia di Bud Spencer ma evidentemente la filosofia del leader del Movimento 5 stelle, Beppe Grillo, che ha scritto un’infuocatissima – come al solito anche nei toni – lettera al Financial Times che il 5 giugno aveva ‘osato’ pubblicare un editoriale a firma Beppe Severgnini molto critico sul movimento. “Sono stato paragonato a Benito Mussolini, un dittatore. Per me, questo è un oltraggio” si legge in uno dei passaggi più duri della lettera dal titolo “Internet movement and democracy for Italy”. Poi il comico genovese, risentito dall’oltraggio subito, butta giù parole simili a picconate: “Il Movimento 5 Stelle è stato accusato di essere 'Populismo 2.0'. E' esattamente l'opposto. In Italia, i partiti politici hanno occupato ogni spazio nell'industria, nelle banche, nei media, ecc. Non viviamo più in una democrazia, ma in una partitocrazia. Al contrario degli altri partiti, noi abbiamo rifiutato ogni finanziamento pubblico”.

L'uovo di giornata

Il Misfatto Quotidiano di Telese e Travaglio

di Alma Pantaleo
| 07 Giugno 2012

Questo matrimonio non s’aveva proprio da fare. E che in redazione ci fosse aria di burrasca lo si era capito da tempo. Sin da quando più di un anno fa, criticando la sostituzione di Roberto Corradi con Stefano Disegni alla direzione dell’inserto satirico del Fatto Quotidiano, Il Misfatto, Luca Telese aveva detto: “Si toglie ai giovani per dare ai babbioni”, e stizzito sul suo blog aveva denunciato gli atteggiamenti ‘Padre Eterno’ di Travaglio: “Si crede Dio”, scriveva. Adesso il vulcanico giornalista e volto noto di La7, di fronte all’ennesimo ‘dissapore quotidiano’ – pare che a far precipitare la situazione sia stata la scelta di un titolo – ha deciso di dare il benservito ai suoi compagni d’avventura Marco Travaglio e Antonio Padellaro lasciando Il Fatto.

L'uovo di giornata

Annulliamo la festa di Repubblica

di Alma Pantaleo
| 04 Giugno 2012

Il 2 giugno ce lo siamo lasciati alle spalle ormai da più di 48 ore ma ancora stiamo faticosamente digerendo tutta la polemica/tormentone dell’“annullare la parata del #2giugno e destinare i fondi alle popolazioni colpite dal #terremoto”.

Sì perché nei giorni scorsi politici, giornalisti e social network dipendenti hanno scatenato una vera e propria guerriglia mediatica a suon di tweet, post, appelli, petizioni e dichiarazioni perché venissero annullate le celebrazioni per la festa della Repubblica per destinare i fondi alle popolazioni colpite dal sisma in Emilia. Tra uno “Spalare e non sfilare”, un “Presidente, annulli la parata del 2 giugno” e “Non mi sembra proprio il tempo delle parate”, passando per chi ha definito la festa una “sagra dello spreco e dell'insensibilità sociale”, la polemica è stata tanto rovente quanto pretestuosa e inutile.

Ma la prossima settimana di festa ce ne sarà un’altra e non durerà una mattinata ma ben quattro giorni, dal 14 al 17 giugno. Quella di Repubblica,

La Repubblica delle idee – Scrivere il futuro

.

La decisione del sindaco di New York

Continua la crociata salutista di Bloomberg: ora tocca alle gassose

di Alma Pantaleo
| 01 Giugno 2012

Che era salutista si sapeva, ma che arrivasse a proporre una cosa del genere non se lo sarebbe aspettato nessuno. Dopo la campagna per limitare l’uso del sale, l’obbligo per i ristoranti di non usare grassi insaturi, e la richiesta alle catene di ristoranti fast-food di indicare sui menu il contenuto calorico dei loro cibi, Michael Bloomberg ci riprova. Il sindaco di New York vuole mettere al bando tutte le bevande zuccherate contenute in bottiglie da oltre mezzo litro.

Ansia alle stelle dopo le minacce del Fai

Londra, le Olimpiadi e quell'esasperata "paura del terrorismo"

di Alma Pantaleo
| 29 Maggio 2012

Sulla torcia olimpica di Londra soffia il vento del terrore. Anzi, del terrorismo. Oltre all’onnipresente spauracchio che gli eredi di Osama Bin Laden colgano l’occasione dei Giochi per portare alla ribalta internazionale e mediatica l’immagine di Al Qaeda, in queste ore c’è un altro fantasma che disturba il sonno dei londinesi: il Fai.

La punta dell'iceberg di una vera emergenza

Abusi su 631 ragazzine. Ora i gruppi musulmani tentano di spacciare per vittime i carnefici

di Alma Pantaleo
| 23 Maggio 2012

Due settimane fa le cronache inglesi ci hanno sconvolto con il caso di quelle 631 ragazzine tra i 12 e i 16 anni sistematicamente violentate nel corso degli ultimi cinque anni da una rete organizzata di uomini che le prelevava dalle case di accoglienza per minori di Manchester e Rochdale. Malgrado l’evidente gravità dei fatti, i gruppi musulmani hanno cercato di screditare le indagini della polizia accusando le autorità britanniche di “razzismo” e “islamofobia”.

“Make up” o “break up”?

Cameron lancia un ultimatum all'Eurozona contro il rischio "rottura"

di Alma Pantaleo
| 17 Maggio 2012

“Make up” o “break up”. Con questo monito David Cameron mette in guardia l’Eurozona sui rischi di un mancato intervento per porre un freno alla crisi che sta soffocando il Vecchio Continente, soprattutto dopo l’ennesimo capitolo nero della tragedia economica greca. 

Immigrazione e criminalità

Abusi su 631 ragazzine: un dramma che scopre i punti deboli dell'Inghilterra

di Alma Pantaleo
| 09 Maggio 2012

Le cronache choc di oggi fanno riflettere la Gran Bretagna su due questioni cocenti: criminalità e immigrazione. Due temi che si che si stanno trasformando in veri e propri allarmi sociali. Secondo quanto riporta il Times negli ultimi cinque anni 631 ragazzine tra i 12 e i 16 anni sono state ripetutamente violentate da una rete organizzata di uomini che le prelevava dalle case di accoglienza per minori.

Il Tory sconfigge Ken Livingstone

I Labour vincono le amministrative ma Johnson resta sindaco di Londra

di Alma Pantaleo
| 05 Maggio 2012

Londra è stata riconsegnata al biondo Boris Johnson. Il sindaco uscente rimarrà sulla poltrona di Mayor ancora per quattro anni grazie alla vittoria su Ken Livingstone, l'ex sindaco che i laburisti avevano rimesso in pista. Ma quello dell’eccentrico conservatore non può definirsi purtroppo un trionfo.

Lo scontro tra il sindaco uscente e Ken "il rosso"

Londra torna alle urne e gli inglesi già puntano su Boris Johnson

di Alma Pantaleo
| 03 Maggio 2012

Polls open! Oggi gli inglesi tornano a votare per eleggere il sindaco che guiderà Londra nei prossimi quattro anni. E all’alba di questo 3 maggio quello per la poltrona di Mayor of London si preannuncia - nonostante i candidati in lizza siano 7 - come uno scontro a due. Un testa a testa, quello tra il laburista “Reddie” Ken Livingstone e il conservatore Boris Johnson, senza esclusione di colpi che sta appassionando tanto l’opinione pubblica britannica da far passare in secondo piano il fatto che tutto il Paese va alle urne per eleggere i consigli comunali.

L'uovo di giornata

Le irregolarità "fisiologiche" del Concertone del 1° maggio

di Alma Pantaleo
| 02 Maggio 2012

Della serie: predicano bene e razzolano male. Si sono spenti poche ore fa i riflettori di un palco, quello del ‘concertone’ del 1°maggio, che ha riunito in piazza San Giovanni a Roma – a detta degli organizzatori – 500 mila persone. Come solitamente avviene ogni anno, tra artisti illustri, pogo, musica e vinello a volontà un must del concerto che celebra la Festa dei lavoratori sono gli appelli e gli slogan. Manco a dirlo, l’edizione 2012 ha avuto come temi centrali crisi, disoccupazione e morti bianche. Niente di nuovo, considerando la natura dell’evento. Ma tra un Caparezza che rivolge il suo pensiero “agli operai sulla torre” e a quelli che “lottano ogni giorno”, il minuto di silenzio della piazza per ricordare le persone morte sul lavoro, e una Susanna Camusso che tra un’esibizione e l’altra dichiara: Ogni occasione va sfruttata per mettere al centro i temi del lavoro. E questo pubblico di giovani è attento alle questioni del lavoro e ai problemi del paese”, c’è una nota che stona...

Lo Squalo davanti alla Commissione Leveson

Il terremoto Murdoch fa tremare ancora una volta il governo di Cameron

di Alma Pantaleo
| 26 Aprile 2012

Sette incontri dal maggio 2010. Con questi particolari rivelati oggi alla Commissione Leveson, Rupert Murdoch mette nei guai David Cameron che adesso nello scandalo intercettazioni ci sta dentro con tutte le scarpe.

L'uovo di giornata

La Colli, Lerner e la (doppia) gaffe sulle vacanze in barca

di Alma Pantaleo
| 24 Aprile 2012

“Bisogna essere prudenti quando ci si ammazza. Sennò si fanno delle figure!” recitava Giorgio Gaber. Ma pure a dire certe cose, aggiungiamo noi. Sì, perché lunedì sera all’Infedele di Gad Lerner Ombretta Colli, senatrice del Pdl e moglie del compianto cantautore, commentando i presunti viaggi-merenda pagati al governatore della Lombardia, Roberto Formigoni, ha detto: “Quando si è in vacanza, tutti quanti qualche eccezione ce la concediamo”. E fin qui niente di scandaloso, se non fosse che poi ha aggiunto: “Alzi la mano chi non è mai stato in barca a fare una vacanza!”. Una frase che, vista la presenza in studio delle tute blu dell'Alenia, è apparsa quanto meno fuori luogo.

L'uovo di giornata

La Norimberga di Grillo 'sparlante'

di Alma Pantaleo
| 19 Aprile 2012

Beppe Grillo è uno che gesticola molto, che urla molto, che usa molte frasi-effetto. Si sa. Ma alcune volte, questa mania di esagerare gliene fa sparare davvero di grosse. L’ultima ‘grillata’ in ordine di tempo risale a due giorni fa quando durante un comizio elettorale nel Novarese il leader del Movimento 5 Stelle si è scagliato contro i partiti italiani “che hanno portato il Paese alla fame” invocando “un processo pubblico per fare in modo che riportino tutti i soldi che si sono mangiati, fino all'ultima lira”. Per dirla in breve “dobbiamo fare una piccola Norimberga”, specifica Beppe l’agitatore delle folle.

L'uovo di giornata

Vendola e la doppia morale sulle raccomandazioni

di Alma Pantaleo
| 13 Aprile 2012

La bufera della sanità pugliese continua a imperversare sul ‘messia’ della politica italiana. Ovviamente parliamo di Nichi Vendola. Non uno ma ben due avvisi di garanzia nell’arco di 48 ore sono caduti come tegole sulla testa del governatore della Regione Puglia e leader di Sel. Oggi il “puro” Nichi è accusato d’abuso d'ufficio, peculato e falso per il caso che riguarda una transazione da circa 45 milioni di euro tra la Regione Puglia e l'ospedale ecclesiastico Miulli di Acquaviva delle Fonti, nel Barese. Ma solo ieri era stato iscritto nel registro degli indagati con l'accusa di concorso in abuso d'ufficio per presunte pressioni sull'ex manager Asl Lea Cosentino relative alla nomina di un, Paolo Sardelli, all’ospedale San Paolo di Bari. Della serie “chi è senza peccato scagli la prima pietra”, frase che lui stesso, uomo di Chiesa e Vangelo, ha sfruttato a lungo.

La testimonianza di don Piergiorgio Zaghi

Quella gigantesca bolla mediatica per un'eucaristia (non) negata

di Alma Pantaleo
| 12 Aprile 2012

Ben venga il giornalismo dal basso ma quando finisce per creare spaventosi “mostri mediatici” bisognerebbe guardarsene bene dal giudicarlo del tutto attendibile. È un recentissimo fatto di cronaca finito dritto dritto persino sulla prima pagina dell’autorevolissimo Corriere della sera a dimostrarlo: quello di un parroco che nel Ferrarese avrebbe negato la comunione a un bimbo disabile.