Bio

Assuntina Morresi è docente di Chimica Fisica presso il Dipartimento di Chimica, Biologia e Biotecnologie dell’Università degli Studi di Perugia, dove insegna Chimica Fisica Avanzata e Crioconservazione e Biobanche. Dal 2006 fa parte del Comitato Nazionale per la Bioetica, organo di consulenza della Presidenza del Consiglio dei Ministri. E’ stata consulente scientifico del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Maurizio Sacconi, e dal 2013 è consulente esperta del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin; in qualità di esperta  ha rappresentato il governo italiano in diverse sedi (ONU, Consiglio d’Europa, Corte Europea dei Diritti Umani). Fa parte della delegazione italiana dello “European Committee on organ transplantation (CD-P-TO)” del Consiglio d’Europa. È editorialista del quotidiano Avvenire, ed è autrice, con Eugenia Roccella, di La favola dell’aborto facile. Miti e realtà della pillola abortiva Ru486, edizioni Franco Angeli, Milano 2006, II edizione 2010. Con decreto del 27 dicembre 2013, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano le ha conferito l’onorificenza di Commendatore dell’Ordine “Al merito della Repubblica Italiana”.

ARTICOLI

Altro che embrioni. Le cellule staminali si ricavano dai testicoli

di Assuntina Morresi
| 22 Settembre 2007


La clonazione terapeutica è una tecnica fallimentare, superata dai risultati di nuovi esperimenti scientifici, che dimostrano come sia possibile trovare fonti di cellule staminali senza dover fabbricare, e poi distruggere, embrioni umani.  Dove? Nei testicoli dei mammiferi adulti.

Embrioni-chimera: troppe domande ancora senza risposta

di Assuntina Morresi
| 06 Settembre 2007


Era stato dato per certo: l’Hfea, l’Authority inglese che si occupa di fecondazione in vitro e ricerca sugli embrioni umani, ha dato l’autorizzazione alla creazione di embrioni ibridi uomo/animale, ottenuti con la tecnica del trasferimento nucleare, cioè con la stessa procedura con cui è stata clonata la pecora Dolly. Ma a leggere la documentazione ci si accorge che si tratta di un grande pasticcio di cui però nulla trapela dai media: troppo lungo raccontare, troppo complicato spiegare, e, soprattutto, imbarazzante e sostanzialmente inutile chiarire che il nocciolo del problema sta ancora nella definizione delle nuove entità. 

Per fermare il feticidio selettivo non serve toccare la legge sull'aborto

di Assuntina Morresi
| 28 Agosto 2007

Il caso di "feticidio selettivo" accaduto all'ospedale San Paolo di Milano è tragico e purtroppo frequente. La pressione sulla donna per avere un figlio "sano" è fortissima e rende difficile parlare di "libertà di scelta" o libero arbitrio. Per evitare questi eccessi eugenetici però non è necessario toccare la legge 194, basterebbe che la politica fornisse nuove linee guida per la sua appplicazione adeguate alle nuove conoscenze tecniche e scientifiche.

Metà uomini metà animali: gli embrioni chimera di una scienza per cui tutto è possibile

di Assuntina Morresi
| 19 Luglio 2007

Il loro nome scientifico è “embrioni ibridi citoplasmatici”, o “cibridi”, ma nei media vengono indicati come embrioni chimera, o ibridi, cioè embrioni uomo/animale, sono al centro di una grande polemica scoppiata in Gran Bretagna e che ha velocemente  varcato la Manica. Il problema è sempre lo stesso: ottenere cellule staminali embrionali per ricerca scientifica che finora però non ha prodotto nessun protocollo terapeutico.