Daniela Coli

Caos Tripoli
di
Daniela Coli
 | 
15 Gennaio 2017

La riapertura dell’ambasciata a Tripoli, con tanto di tricolore e conferenza stampa di Minniti, per un accordo col fragile governo al Sarraj che limiti gli sbarchi, si è trasformata in una débâcle per cui non ci sono attenuanti, se non l’incompetenza del governo Renzi e del ministro degli esteri Gentiloni, ora presidente del Consiglio.

Auto e non solo
di
Daniela Coli
 | 
12 Gennaio 2017

Reuters informa che i cinesi comprano le imprese tedesche ad alta tecnologia e aprono il mercato interno alle imprese automobilistiche straniere. “Per i cinesi contano solo i propri interessi” ha detto un funzionario tedesco citato da Reuters, accompagnando il vicecancelliere Gabriel in Cina. Che l’effetto Trump sia iniziato anche in Europa?

Frontiere ed economia
di
Daniela Coli
 | 
09 Gennaio 2017

Non si comprende il perché degli anatemi e dell’ostilità verso Donald Trump, che vuole riportare le imprese in America e ridare lavoro agli americani.

La fine delle "Primavere arabe"
di
Daniela Coli
 | 
06 Gennaio 2017

Tutti gli Stati membri della NATO hanno sostenuto le "Primavere arabe" e tifato, almeno a parole, per la caduta del regime di Assad. Ma se la Siria non avesse retto, l'Europa sarebbe stata travolta dai profughi. E adesso Donald Trump cercherà di rimettere ordine nell’anarchia della guerra asimmetrica.

Tra 20 giorni cambia tutto
di
Daniela Coli
 | 
01 Gennaio 2017

Niall Ferguson, biografo e buon amico di Kissinger, intervistato dall’importante periodico giapponese Nikkei (il gruppo Nikkei ha comprato il Financial Times nel 2015), spiega che Trump rivoluzionerà la politica estera americana. 

Trappola micidiale
di
Daniela Coli
 | 
26 Dicembre 2016

Sull’orlo del suicidio demografico, l’Italia costringe i giovani a emigrare, mentre dal 2011 accoglie chiunque arrivi a Lampedusa, anche persone con reati alle spalle, come il tunisino Anis Amri, che la Tunisia, come tanti paesi africani, si rifiutava di rimpatriare, temendo attentati o nuove rivolte.

Una politica suicida
di
Daniela Coli
 | 
21 Dicembre 2016

Il fallimento delle primavere arabe volute da Obama, l’alleanza Putin-Erdogan e la nuova politica estera Usa targata Trump, mettono i Paesi europei davanti a una scelta: combattere ISIS o ritrovarsi a casa jihadisti e foreign fighters.

Quei "ribelli" terroristi di Al Nusra
di
Daniela Coli
 | 
16 Dicembre 2016

Mentre gli americani che bombardano Mosul sono liberatori, i russi sono gli amici del "macellaio di Damasco", come dicono fior di giornalisti, anche italiani, ancora fedeli al dettato obamian-clintoniano.

6 motivi per cui eravamo grandi
di
Daniela Coli
 | 
13 Dicembre 2016

La fine delle nazioni, il melting pot e una politica estera non interventista, ecco il mantra del politicamente corretto che ha corrotto l'Europa. Ma da Brexit a Trump, passando per "l'ombrello NATO", il vecchio continente potrebbe ritrovare il dinamismo del passato.

Brexit, Trump e il NO al referendum
di
Daniela Coli
 | 
08 Dicembre 2016

Secondo i soliti radical chic, la "post-verità" sarebbe una notizia falsa o non esatta che, veicolata dal web, avrebbe convinto masse di buzziconi inglesi, americani e italiani a votare Brexit, Trump e NO al referendum del 4 dicembre. Ma questa strategia del "popolo bue" non funziona più.

Multipolarismo e dintorni
di
Daniela Coli
 | 
24 Novembre 2016

Oggi per tipi come Kissinger il mondo è in uno stato di anarchia totale e Trump per mettere ordine dovrebbe comportarsi come un Roosevelt del 2017. 

L'America non è spaccata
di
Daniela Coli
 | 
21 Novembre 2016

Contro i sacerdoti del politically correct, della globalizzazione e del gender, il presidente Trump ha scelto Steve Bannon.

America First
di
Daniela Coli
 | 
16 Novembre 2016

Negli USA e in Italia i democratici sono nel panico per la vittoria di Trump e tentano di esorcizzarla con il mantra del "populismo".

Multipolarismi
di
Daniela Coli
 | 
12 Novembre 2016

“L’America di Trump sarà dieci volte Brexit” ha dichiarato a giugno lo storico scozzese Niall Ferguson.

Altro che storie!
di
Daniela Coli
 | 
06 Novembre 2016

La sentenza della Corte Suprema del Regno Unito non è così importante come suggeriscono i titoli dei giornali italiani. Non significa affatto un’inversione o addirittura un rovesciamento di Brexit. Anzi.

Caso Weiner
di
Daniela Coli
 | 
01 Novembre 2016

C'è un pezzo del mondo politico-finanziario, a cominciare dal potente Wall Street Journal, che forse ha capito che è meglio scaricare Hillary.

Vincolo esterno
di
Daniela Coli
 | 
28 Ottobre 2016

Ricordate la sprezzante definizione di Metternich sull'Italia "mera espressione geografica"? Ecco, se al referendum vincesse il Sì il nostro Paese farà un ulteriore passo avanti nella cessione di sovranità a Bruxelles.

Dopocena indigesto
di
Daniela Coli
 | 
22 Ottobre 2016

Chi è amico degli Usa deve aiutarli a uscire dal mito dell’eccezionalismo e dell’impero globale. Certo non può farlo Matteo Renzi, che si presenta in Europa come l’Obama italiano e spera di ottenere così maggiore credibilità.

#ultimacena
di
Daniela Coli
 | 
18 Ottobre 2016

Obama incontra Renzi, che spera in un assist per il referendum. In realtà, il presidente Usa ha ben poco da offrire al presidente del consiglio italiano. 

Gran Bretagna dimostra che per cambiare non c'è bisogno né di Podemos né dei 5 Stelle
di
Daniela Coli
 | 
14 Ottobre 2016

Theresa May sta plasmando un nuovo partito dei conservatori. Si rivolge ai lavoratori, alla gente comune, alla gran parte dei britannici, non a pochi privilegiati, ricchi, potenti, che si sentono tanto "cittadini del mondo" e hanno quattro appartamenti in quattro nazioni diverse in nessuna delle quali sono nati.