ARTICOLI

Risparmio energetico

Tutti al summit dell'eco-ipocrisia. Che succede a Copenaghen?

di Giovanni Marizza
| 12 Dicembre 2009

"Arrivare ad un accordo adesso non è possibile perché tanti paesi non sono pronti”, ha dichiarato da Copenaghen il presidente della Commissione Europea Barroso. Una frase che getta forti dubbi sulla validità del summit sul riscaldamento globale in corso nella capitale danese.

Il nuovo Segretario generale

Ecco un’organizzazione internazionale che funziona: la NATO di Rasmussen

di Giovanni Marizza
| 05 Dicembre 2009

Ricordate Berlusconi al Vertice NATO di Strasburgo-Kehl la scorsa primavera, quando fece attendere qualche minuto la padrona di casa, Angela Merkel, perché impegnato in una telefonata? Il suo interlocutore telefonico era il premier turco Erdogan, e l’oggetto del contendere era il danese Anders Fogh Rasmussen, candidato all’incarico di 12° Segretario Generale della NATO.

Logiche da pentapartito

Nasce il Barroso II: poltrone per tutti nella nuova Commissione Europea

di Giovanni Marizza
| 28 Novembre 2009

Ieri, venerdì 27 novembre, sono trapelati i nomi dei componenti della nuova Commissione Europea, il “governo” del Vecchio Continente guidato dal portoghese Barroso al suo secondo mandato. La somiglianza con l’italiano governo Spadolini II del 1982 è impressionante.

Mugabe e Gheddafi contro la fame nel mondo

Ancora a proposito di sprechi: i numeri del Vertice della FAO a Roma

di Giovanni Marizza
| 21 Novembre 2009

I risultati del vertice tenutosi presso la sede della FAO sono stati deludenti se non nulli. Si è auspicato il dimezzamento della povertà entro il 2015. Facile a dirsi, ma con quali fondi, con quanti soldi? Forse perché si prevede che la metà dei poveri moriranno?

Unione di burocrati

A proposito di sprechi, nasce la diplomazia europea

di Giovanni Marizza
| 14 Novembre 2009

Il Trattato di Lisbona di imminente entrata in vigore prevede che alle dipendenze dell’Alto rappresentante per la politica estera della UE nonché vice presidente della Commissione europea agisca il SEAE (Servizio europeo per l’azione esterna). Come verrà creato questo nuovo ente? Nel modo peggiore...

Il motto dell’impotenza

I dolori del giovane Obama: fare promesse è più facile che mantenerle

di Giovanni Marizza
| 07 Novembre 2009

In campagna elettorale Obama aveva fatto ben 487 promesse, ma il giorno dopo essere stato eletto aveva prontamente dichiarato di non poterle mantenere tutte. E così è stato: secondo l’agenzia Politifact ne ha mantenute solo 49, su altre 7 si è rimangiato la parola, su 127 ci sta pensando e di altre 304 si sono perse le tracce.

Si allontana l’ipotesi Toni Blair

A Bruxelles regna l'incertezza. Chi sarà il prossimo presidente europeo?

di Giovanni Marizza
| 31 Ottobre 2009

In attesa della prossima entrata in vigore del Trattato di Lisbona, circolano parecchi nomi su chi potrà ricoprire l'incarico di presidente dell'UE. Nelle scorse settimane si è parlato con insistenza dell'ex premier britannico Blair, anche se dopo il vertice del Consiglio europeo di ieri la sua candidatura si è di molto indebolita.

Allargamento dell'UE

La Turchia è proprio incompatibile con l'Europa?

di Giovanni Marizza
| 24 Ottobre 2009

I Turchi vengono in Germania e fanno un sacco di figli per invaderci!” Parola di Thilo Sarrazin, componente del consiglio direttivo della Bundesbank tedesca. La sua recente esternazione ha suscitato un coro di disapprovazioni in Germania (e cortei di protesta a Istanbul).

Prevenire è meglio che curare

La Russia e la gestione delle crisi: da Chernobyl alla guerra in Georgia

di Giovanni Marizza
| 03 Ottobre 2009

Il recente scoppio della centrale elettrica siberiana, il primo anniversario della guerra con la Georgia, il quinto della strage di Beslan e il nono della tragedia del Kursk (chissà perché le disgrazie in Russia tendono a concentrarsi in estate…) inducono ad una riflessione sul modo russo di gestire le più diverse crisi.

Analogie fra Prodi e Karzai

Abbiamo esportato la (nostra) democrazia in Afghanistan!

di Giovanni Marizza
| 26 Settembre 2009

Ricordate il voto degli italiani all’estero nelle elezioni politiche del 2006? Le analogie con quello degli afghani in Afghanistan nel 2009 sono impressionanti. E non solo per i brogli, ma anche per i ricorsi e i riconteggi.

Italia paese affidabile grazie ai militari

Pensieri di un soldato nel giorno della morte di sei soldati in Afghanistan

di Giovanni Marizza
| 19 Settembre 2009

Questo non è un articolo meditato, è piuttosto la trascrizione di getto di un cumulo di pensieri disordinati che si accavallano nella mente di un soldato nel giorno in cui sei soldati hanno perso la vita in Afghanistan. Fra questi pensieri, poche certezze e tanti, tantissimi punti interrogativi.

Le "ronde" americane

Vita dura per i clandestini messicani: pregi e difetti del muro di Tijuana

di Giovanni Marizza
| 12 Settembre 2009

Fra gli USA e il Messico c’è una barriera divisoria costruita dagli americani, fatta di filo spinato, reti metalliche, sensori e telecamere di sorveglianza. Il suo obiettivo è quello di impedire agli immigrati illegali messicani (ma anche provenienti da altri Paesi del Centro e Sud America) di oltrepassare il confine.

Organizzazioni inutili

Dieci anni fa spariva l’Unione Europea Occidentale. O no?

di Giovanni Marizza
| 05 Settembre 2009

Dopo la fine della seconda guerra mondiale, la difesa europea ha impiegato oltre mezzo secolo per attraversare il guado. Se oggi soffre di artrite, nessuna meraviglia. Uno dei protagonisti (meglio sarebbe definirli “comparse”) della difesa del vecchio continente è stata l'UEO, Unione Europea Occidentale.

Le elezioni afghane sono state un successo?

Democrazia imperfetta: gli aspetti negativi delle consultazioni elettorali

di Giovanni Marizza
| 29 Agosto 2009

Diceva Churchill che la democrazia è la peggiore forma di governo, fatta eccezione per tutte le altre. L’arguto statista intendeva dire in realtà che la democrazia è il non plus ultra, ma i suoi difetti sono molteplici. E le elezioni, che della democrazia sono la più alta espressione, non sfuggono certo a questa regola. Come quelle afghane...

I lati oscuri delle operazioni di pace

Controindicazioni del peace-keeping: attenti alla fuga dei cervelli

di Giovanni Marizza
| 08 Agosto 2009

Avevamo già affrontato il problema delle crisi che non finiscono mai (si veda “Le crisi moderne sono diventate perpetue, come risolverle?”) e avevamo cercato di dare una spiegazione a questo ingombrante fenomeno. Alle ragioni individuate, però, benché tutte valide, ne va aggiunta un’altra di non poco conto: il peacekeeping causa la fuga all’estero dei migliori cervelli del Paese che dovrebbe venire “aiutato”. Vediamo come.

A real “Soldier”

Il soldato gay in copertina: com'è cambiato l’esercito di Sua Maestà

di Giovanni Marizza
| 01 Agosto 2009

L’estate del 2009 ci ha riservato una notizia straordinaria: la copertina di “Soldier”, la rivista dell’esercito britannico, riporta il primo piano del soldato James Wharton, in alta uniforme e con appuntata sul petto la medaglia guadagnata in Iraq. E fin qui nulla di strano, se non fosse per il fatto che James è un omosessuale dichiarato.

Cattiva Difesa?

Di Lisio: le responsabilità della sua morte non ricadono solo sui talebani

di Giovanni Marizza
| 25 Luglio 2009

Il 14 luglio 2009, in Afghanistan un ordigno esplode al lato della strada 517 e il caporalmaggiore Alessandro Di Lisio perde la vita. Ma se il mezzo investito dall’onda d’urto dell’esplosione fosse stato costruito a prova di IED (Improvised Explosive Device), il nostro militare oggi sarebbe ancora vivo.

Oltre il G8

Proposte alternative per riunire i Grandi a basso costo e senza incidenti

di Giovanni Marizza
| 18 Luglio 2009

Che fare dopo il G8 dell'Aquila? Come agire per cercare di risolvere i problemi del pianeta? Dobbiamo procedere così come stiamo facendo, riunendo i Grandi della Terra una volta all’anno come si faceva cento o duecento anni fa?

Intervista all'opposizione (virtuale)

Dall'Aquila alla Maddalena: il G8 che ci sarebbe stato ma non ci fu

di Giovanni Marizza
| 11 Luglio 2009

Il G8 di La Maddalena si è appena concluso, i Grandi della Terra sono tornati nei loro Paesi e noi, volendo andare controcorrente, non intervistiamo né il capo del governo né un leader della maggioranza bensì un illustre esponente dell’opposizione.

Autogol e autobombe

Armi al nemico/2: USA autolesionisti per legge

di Giovanni Marizza
| 04 Luglio 2009

Se un autogol è un gol segnato per sbaglio nella nostra porta, un’autobomba cos’è? La domanda appare tragicamente ironica se si pensa alla possibilità che una vettura imbottita di esplosivo possa scoppiare ai danni di militari americani impiegando tecnologia americana. E’ quanto emerge da recenti rivelazioni di oltreatlantico.