ARTICOLI

Indicatori giusti e sbagliati

Misurare un conflitto: chi vince e chi perde in Afghanistan

di Giovanni Marizza
| 20 Giugno 2009

In Afghanistan stiamo vincendo, perché abbiamo già speso N miliardi di dollari e stiamo impiegando 60.000 soldati”. Questa è una delle frasi preferite dei portavoce dell’ONU o della NATO. Ma è davvero così che si misurano le vittorie?

ONU: Ormai Non Utilizzabile?

Una proposta di riforma del Consiglio di Sicurezza

di Giovanni Marizza
| 13 Giugno 2009

E’ ancora valido il principio escogitato nel lontano 1945 secondo cui i possessori del diritto di veto nel Consiglio di Sicurezza dell’ONU devono essere i cinque Paesi che hanno vinto la II guerra mondiale, pur avendo perso tutte quelle successive?

Guerre senza fine

Le crisi moderne sono diventate perpetue, come risolverle?

di Giovanni Marizza
| 30 Maggio 2009

Come mai le crisi ante 1945, fossero anche guerre mondiali, duravano in media due anni e quelle odierne non finiscono mai? E come mai le soluzioni delle crisi un tempo venivano adottate in tre mesi e oggi non si risolve mai niente?

Una proposta per il G8

Emergenza rifiuti non solo sulla Terra, la "monnezza" invade anche lo Spazio

di Giovanni Marizza
| 04 Aprile 2009

Superato il dramma della monnezza napoletana, un problema analogo ma di proporzioni planetarie si presenta nello spazio: tonnellate di rifiuti spaziali orbitano quotidianamente sulle nostre teste. E’ una monnezza che “non olet”, ma non per questo è meno preoccupante.

Strategia alternativa

Exit strategy: un “surge” al contrario per vincere in Afghanistan

di Giovanni Marizza
| 14 Marzo 2009

Surge!” intimò Gesù a Lazzaro, nella versione latina dei Vangeli. E il defunto resuscitò da morte. “Surge!” sentenziò il generale Petraeus un paio di millenni dopo, in un’altra lingua. E la guerriglia irakena fu sconfitta. La stessa parola, miracolosa nel primo caso e magica nel secondo, funzionerà anche in Afghanistan, Paese altrimenti noto come “cimitero degli imperi”?

Boomerang

Armi al nemico ma involontariamente: da Adua alla War on Terror

di Giovanni Marizza
| 28 Febbraio 2009

La storia ci ha riservato diversi esempi di cessione di armi ad alleati che poi si sono rivelati avversari o di armi che poi hanno comunque finito per ritorcersi contro chi le aveva cedute.

Strumento ormai obsoleto

Forze Convenzionali in Europa: a che serve oggi il Trattato CFE?

di Giovanni Marizza
| 21 Febbraio 2009

Oggi, a distanza di quasi vent’anni dalla firma della prima versione del trattato Conventional Forces in Europe (CFE), i criteri su cui si basava non hanno più significato.

Giornata del Ricordo

Foibe, stragi, esodo: quale ruolo ebbero i comunisti nostrani?

di Giovanni Marizza
| 10 Febbraio 2009

Nel 2005 moriva Aldo Bricco, l’ultimo superstite della strage di Porzus. E pensare che doveva morire sessant’anni prima, nel 1945. Così almeno avevano deciso i suoi assassini, i partigiani comunisti italiani che combattevano per annettere il Friuli-Venezia Giulia alla Iugoslavia di Tito.

Attenti a Russia e Cina

I nuovi volti della guerra: la cyber-warfare

di Giovanni Marizza
| 07 Febbraio 2009

Lo scenario geostrategico moderno ci sta abituando ad armi nuove: non più proiettili, bombe e missili ma elettroni, non più il fragore degli esplosivi ma il silenzio delle connessioni, non più i tempi e le fasi, dell’attacco e della difesa ma i nanosecondi della rete. E’ la cyber-warfare.

L'intervento israeliano a Gaza

Bilancio di una vecchia guerra completamente nuova

di Giovanni Marizza
| 31 Gennaio 2009

Ricordate la campagna di Israele contro Hezbollah in Libano nell’estate 2006, quando il movimento sciita libanese trasformò una sconfitta tattica e un pareggio strategico in una “divina vittoria”? Quella di Gaza è stata una storia completamente diversa.

Le "prime volte" in guerra/3

Dalla guerra lampo alla conquista di "Hearts and Minds"

di Giovanni Marizza
| 24 Gennaio 2009

Nelle due puntate precedenti abbiamo preso in esame le “primizie” verificatesi nel corso dei conflitti armati dall’antichità fino alla guerra di Spagna. Concludiamo ora questa lunga panoramica esaminando le novità che hanno avuto luogo dalla seconda guerra mondiale fino ai giorni nostri.

Le "prime volte" in guerra/2

Dalle trincee ai bombardamenti sulle città

di Giovanni Marizza
| 17 Gennaio 2009

Nella “puntata precedente” abbiamo esaminato le primizie verificatesi nei conflitti armati dall’antichità alla guerra civile americana. Continuando con le caratteristiche bizzarre, ma comunque innovative, dei conflitti, proseguiamo il nostro viaggio nel tempo e nei vari continenti.

Le "prime volte" in guerra/1

Dall'attacco avvolgente ai razzi a frammentazione

di Giovanni Marizza
| 10 Gennaio 2009

Si fa un gran parlare di “rivoluzione negli affari militari”. Ma è vera rivoluzione? O non si tratta, piuttosto, di una lenta evoluzione? In realtà, certi sistemi d’arma “moderni” sono molto più antichi di quanto non possa sembrare. E per rendercene conto un solo articolo non basterà...

Napoleone e il vulcano Tambora

Global warming e global strategy: quando il clima influenza la geopolitica

di Giovanni Marizza
| 03 Gennaio 2009

Oggi viviamo in un mondo globalizzato: un evento verificatosi ad Amsterdam o a Città del Capo può far sentire le sue conseguenze nel giro di pochi giorni a Taiwan o a Brasilia. Ma tutto questo non è una novità. Prendiamo ad esempio i fattori climatici e la loro capacità di condizionare la geopolitica.

Leggi internazionali e uso della forza

Una nuova-vecchia piaga: come sconfiggere la pirateria?

di Giovanni Marizza
| 27 Dicembre 2008

Come risolvere il problema della pirateria? L’opinione pubblica lo sa bene: distruggendo i pirati e i loro covi. Ma se la gente comune è incline ad usare la forza, da parte delle autorità spiccano la latitanza dei legislatori, il buonismo dei decisori e la realistica prudenza dei comandanti.

Da Barbarossa ad Atalanta

Operazioni militari: tutti i nomi sbagliati

di Giovanni Marizza
| 20 Dicembre 2008

Dopo l’attribuzione del nomignolo “Strafexpedition” (spedizione punitiva) ad un’operazione austrotedesca nel Trentino durante la prima guerra mondiale, l’abitudine di assegnare un nome convenzionale a ciascuna operazione militare non si è più arrestata fino ai giorni nostri.

Dopo il Vertice di Bruxelles

Finalmente l’Europa prova a darsi una politica estera comune

di Giovanni Marizza
| 15 Dicembre 2008

Il pacchetto europeo sul clima ha fatto discutere ma entrerà in vigore solo nel 2020. Le priorità sembrano altre: raggiungere una politica di sicurezza e difesa comune e tracciare i confini orientali dell’Alleanza. A meno che la crisi economica non trascini l’Unione nella polvere.

Dal Pakistan al Tibet

La nuova Asia: confini che vanno, confini che vengono

di Giovanni Marizza
| 13 Dicembre 2008

Di questi tempi, gli unici continenti caratterizzati da confini irremovibili sembrano essere l’America e l’Africa. In Europa ora è la Groenlandia a nutrire pulsioni separatiste dalla Danimarca. Ma il continente dai confini più traballanti è l’Asia, dove la seconda guerra mondiale non è mai finita.

 

Gli errori dell’Onu

Ban Ki-Moon spezzetta il Kosovo e addio Piano Ahtisaari

di Giovanni Marizza
| 09 Dicembre 2008

Dai tribunali alla polizia, il piano del segretario dell’Onu è destinato a polarizzare l’opposizione tra Pristina e Belgrado: per la maggioranza albanese svanisce l’obiettivo di una completa indipendenza mentre aumenta il revanscismo della minoranza serba. Solo l’inclusione nel sistema di sicurezza euro-atlantico eviterà nuovi conflitti.

 

Anche le uniformi hanno una storia

La guerra del Caucaso è arrivata in Finlandia

di Giovanni Marizza
| 06 Dicembre 2008

Chi ha inventato le uniformi mimetiche? I Boeri, quelli che in Sudafrica fecero vedere i sorci verdi agli inglesi durante la guerra del 1880-81. Anche le truppe russe e georgiane che si sono scontrate nell’agosto 2008 indossavano uniformi mimetiche. Ma quelle russe hanno dato luogo ad una singolare polemica.