ARTICOLI

Il realismo alla prova dei fatti

Una politica estera "umile" non proteggerà l'America del XXI secolo

di John R. Bolton
| 12 Marzo 2010

La politica estera americana nel XX secolo ha seguito due modelli: quello della "umiltà" di Wilson-Obama e quello dell'"orgoglio" di Roosvelt-Reagan. Da una parte chi ambisce alla pace internazionale, dall'altra chi mette in primo piano la sicurezza nazionale. Ma gli Usa dovrebbero trovare un punto di equilibrio, un "realismo dal sangue freddo".

Dimenticare Bush/2

Il progetto post-americano di Obama mette nei guai la Difesa degli Usa

di John R. Bolton
| 21 Gennaio 2010

Nella strategia che Obama sta dispiegando per i prossimi 3 anni del suo mandato ci sono una riduzione degli armamenti e dell'arsenale atomico Usa, il raggiungimento di un accordo sul clima, l'obiettivo della "global governance". E' un progetto che annuncia guai per la difesa dell’America e la sua sovranità nazionale.

Dimenticare Bush

Nel futuro di Obama c'è il progetto di un'America neo-isolazionista

di John R. Bolton
| 20 Gennaio 2010

Pubblichiamo in due puntate un saggio apparso sulla rivista "Commentary", a firma dell'ex ambasciatore americano alle Nazioni Unite, John Bolton, che prende in esame i prossimi 3 anni della presidenza Obama. Che sarà caratterizzata, secondo l'autore, dalla preferenza verso la politica interna, dalla convinzione che l'America non corra grandi minacce internazionali, e dal suo gusto per l’internazionalismo fine a se stesso.

La mano tesa ha bisogno di un braccio armato

L’Iran nucleare si avvicina, per Israele è giunto il momento di agire

di John R. Bolton
| 01 Agosto 2009

I progressi che l’Iran sta registrando in campo nucleare e nella difesa aerea mostrano come ormai l’opzione militare di Israele diventi sempre meno attuabile con il passare del tempo. E’ necessario prendere una decisione al più presto, e nessuno si sorprenderà qualora Israele, dopo anni di inutile mediazione diplomatica, decida di colpire entro la fine dell’anno. (The Wall Street Journal)

Stop al dialogo

Se Israele non userà la forza prepariamoci a un Iran nucleare

di John R. Bolton
| 06 Luglio 2009

Adesso che i mullah fautori della linea dura hanno ripreso il controllo dell’Iran è più urgente che mai capire se Israele deciderà di colpire i siti nucleari di Teheran. Sicuramente lo stato ebraico ha già messo in moto il suo ingranaggio decisionale. Ma Obama guarda altrove.

Partita nucleare

Attaccare Teheran è rischioso, ma se Israele rinuncia sarà molto peggio

di John R. Bolton
| 13 Giugno 2009

A prescindere dall’esito delle elezioni di ieri in Iran, le trattative non riusciranno a porre fine alla sua minaccia nucleare nel breve periodo – se mai dovessero riuscirci. E vista la determinazione di Teheran ad ottenere armi nucleari, le speculazioni su un possibile attacco di Israele non solo continuano a circolare, ma aumentano ogni giorno di più. (Versione originale)

Se cade Zardari

L’atomica pakistana scatenerà la corsa al nucleare in tutto il mondo islamico

di John R. Bolton
| 05 Maggio 2009

Il Pakistan potrebbe collassare e il suo arsenale atomico sfuggire di mano ai generali. Assisteremmo a una rincorsa generalizzata verso il nucleare nei paesi vicini: dall’Iran agli stati arabi e musulmani preoccupati dall’espansionismo di Teheran.

Li chiamavano "stati-canaglia"

Qual è stata la reazione di Obama al lancio nordcoreano? Altre parole

di John R. Bolton
| 07 Aprile 2009

Il lancio del Tepodong-2 coreano è stato un buco nell'acqua ma dimostra che il programma missilistico della Corea del Nord non si è mai fermato. Non prendendo provvedimenti contro il vecchio "stato canaglia", il presidente Obama manda un messaggio sbagliato anche all'Iran.

Lettera ad Obama

"Presidente, ecco cosa dovrà fare per difendere l'America e i suoi alleati"

di John R. Bolton
| 15 Novembre 2008

Congratulazioni, signor presidente eletto, per la sua vittoria. Avrà quattro anni pieni di questioni e problemi da affrontare in politica estera, come l’ascesa di Cina e India, il declino dell’Unione europea e il ruolo della Russia, ma io mi sento di suggerire alcune priorità per i suoi primi Cento Giorni.

Berlusconi: la Russia “provocata” dagli Usa

Obama nicchia sullo “Scudo spaziale” e la Russia ne approfitta

di John R. Bolton
| 13 Novembre 2008

Le prime mosse di Obama sullo "Scudo spaziale" sembrano indicare un indebolirsi dell’atteggiamento della difesa statunitense, una certa indifferenza nei confronti degli alleati sottoposti a minaccia e la necessità di dare soddisfazione al proprio elettorato naturale all’interno del Partito democratico.

Crisi nel Caucaso

Che cosa ne sarà dell’Occidente dopo l’invasione della Georgia?

di John R. Bolton
| 19 Agosto 2008

Il fumo sembra diradarsi sui campi di battaglia georgiani, almeno per il momento. Ma le proporzioni del disastro oltrepassano i confini della piccola nazione. E colpiscono tutto l'Occidente, a cominciare dagli Stati Uniti, che ora hanno solo tre possibili strade da battere, passando per l'Europa a giungendo alla Nato.

Con Berlusconi Usa e Europa sono più vicini

di John R. Bolton
| 14 Maggio 2008

Molti commentatori non hanno colto a pieno quanto la rielezione di Berlusconi sia importante per l'Italia, gli Usa e le relazioni transatlantiche. L’amministrazione Bush terminerà presto il suo mandato, ma significativi progressi sono ugualmente possibili nel miglioramento dei rapporti tra le due sponde dell'Atlantico.