Lodovico Festa

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
26 Aprile 2017

“Con Macron anche in Francia è nato il centrosinistra” dice Piero Fassino alla Repubblica del 24  aprile. Sulla Sfio, su Epinay, sul mitterrandismo, Fassino ci ha ragionato una vita e quindi dovrebbe chiedersi se disperdere così allegramente una storia in  parte centenaria in parte più propriamente quarantennale, sia proprio “una conquista politica”. O se invece innovare senza ricostruire non sia il modo per preparare un centrosinistra così vincente come quello che proprio Fassino ha messo in piedi a Torino.

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
24 Aprile 2017

Il voto in Francia dimostra che c'è una maggioranza anti Unione (Le Pen più Melanchon e altri), che l'elettorato è orientato a destra (Le Pen più Fillon e altri), e che si tratta, sostanzialmente, di un voto antisistema (Macron più gollisti e socialisti non arrivano al 51 %). 

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
21 Aprile 2017

“Non ci possiamo alleare alla destra che ci porta fuori dall’Europa e dall’euro, e a sinistra con chi guarda ancora al passato” dice Angelino Alfano al Corriere della Sera del 9 aprile. Fantastici neocentristi non guardano al futuro, non guardano al passato. Dove guardano? Non guardano.

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
20 Aprile 2017

Marine Le Pen per farsi intervistare ha chiesto che fosse ritirata la bandiera europea posta sullo sfondo, lasciando solo quella francese. Questa Marine Le Pen da tempo ci allarma per certe sue battutacce. E ora si mette anche a imitare Matteo Renzi. Questo è veramente troppo.

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
19 Aprile 2017

“Stesse pettinature scolpite” scrive Severgnini sul Corriere del 19 aprile. A me Theresa May affascina perché ricorda, tornando a far votare i britannici, come il vero potere democratico poggi solo sul suffragio popolare. A Severgnini, nonostante tutti i propri maldipancia sinistroperbenisti ed europeisti, la May piace non solo perché è una provinciale ma anche per quel suo caschetto scolpito che forse solo a Crema si riesce a produrne di così. 

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
18 Aprile 2017

“I partiti non devono decidere i direttori. Serve un meccanismo meritocratico, magari ricorrendo a un sorteggio tra i migliori del Paese” dice Luigi Di Maio al Corriere della Sera del 14  aprile. Bisogna avere bevuto molta grappa sin da piccini per fare proposte come quella avanzata sulla Rai dal citato leader grillino. D’altra parte bisogna essere ugualmente ubriachi per dire che queste stupidaggini costituiscano una minaccia neonazista.

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
17 Aprile 2017

“La presenza e l’iniziativa dei lavoratori nella governance delle proprie imprese va disintermediata” così Lorenzo Salvia sul Corriere della Sera dell’11 aprile riporta una citazione dal blog del Movimento 5 stelle. Basta, dunque, coi sindacati, i lavoratori devono poter intervenire direttamente magari via internet sulla vita delle loro imprese, poi, dopo che saranno intervenuti, Beppe Grillo indicherà quale è la loro vera volontà e un qualche magistrato deciderà quale è la loro “vera” scelta.

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
14 Aprile 2017

“In elezioni italiane che potrebbero mostrare analogie con quelle del 1948” scrive Angelo Panebianco sul Corriere del 10 aprile. Ahimé, la russofobia sta producendo terribili devastazioni anche nelle menti più brillanti: già considerare Putin come Stalin appare poco credibile, ma prendere Grillo per Togliatti e Renzi per De Gasperi è ancora più difficile.​

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
13 Aprile 2017

“Ieri il premier ha telefonato a Calenda per dargli il suo sostegno, almeno ‘in privato’ perché ‘in pubblico’ non se lo può permettere” scrive Massimo Giannini sulla Repubblica del 13 aprile. Quando Renzi non lo vede Paolo è senza dubbio Gentiloni, ma appena finisce sotto osservazione dell’omino di Rignano diventa subito Scortesoni.

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
12 Aprile 2017

“L’Europa le ha detto che spazi deve sfruttare” così Jean-Claude Juncker spiega sulla Repubblica del 12 aprile come la Commissione europea vuole indirizzare l’Italia. L’arrogante paternalismo di una persona che dovrebbe avere un ruolo eminentemente tecnico, diventa involontariamente umoristica e, presentandosi addirittura come “l’Europa”, ricorda una famosa battuta di Eduardo De Filippo: “Chi c'è al telefono? La televisione. E allora falla parlare con il frigorifero”. “Chi c’è al telefono? L’Europa, e allora falla parlare con il Mediterraneo”.

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
11 Aprile 2017

“Una trappola più che una riunione. Con il Pd renziano che liquida le parole di Padoan come quelle di un tecnico e il titolare del Tesoro costretto a ricordare: ‘un ministro è un ministro’” scrive Repubblica. Ma che cosa vuole ‘sto Padoan? E’ un tecnico, scriveva sull’odiata rivista dalemiana Italianieuropei, e non è neanche di Rignano o di Firenze o almeno di Arezzo. 

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
10 Aprile 2017

“I comportamenti fraudolenti e gravemente scorretti di banchieri e amministratori”, dice Ignazio Visco. Una frase simile da parte del governatore di Bankitalia che ha avuto a lungo (ora sono in parte trasferiti alla Bce) compiti di vigilanza sugli istituti di credito ricorda molto la battuta che spesso faceva Mario Missiroli da direttore del Corriere della Sera: “Ah! Se avessi in mano un giornale”.

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
07 Aprile 2017

“Non è sorprendente, infatti, che il Paese più favorevole all’Europa sia oggi la Germania” scrive Lucrezia Reichlin sul Corriere della Sera del 5 aprile. D’altra parte anche nell’Ottocento le cose andavano così: gli inglesi erano molto favorevoli all’impero vittoriano, invece gli indiani nicchiavano assai.

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
06 Aprile 2017

“La nostra democrazia è profondamente malata di tripolarità per la semplice ragione che la tripolarità è incompatibile con il cosiddetto popolo sovrano, che esiste solo se è uniforme nei suoi obiettivi” scrive Eugenio Scalfari su Repubblica. 

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
05 Aprile 2017

“Perché affidare a uomini di partito, per quanto competenti, il compito di difendere l’autonomia della Rai?”. Così scrive Michele Serra sulla Repubblica.

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
04 Aprile 2017

"L’Europa non sarà ingenua" così il Corriere della Sera del 30 marzo riporta una battuta di Jean-Claude Juncker. Non ci sarà sulla Brexit un’Europa ingenua? Ci sarà dunque un’occasione in cui Juncker non se la beve? 

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
03 Aprile 2017

Il New York Times scrive che con Trump è aumentato l’impegno militare americano nel Medio Oriente ma senza chiari obiettivi finali. Certo che il risultato del suo predecessore Obama è più chiaro: un totale fallimento.

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
31 Marzo 2017

“Il vento antitoghe spira deciso. Lo cavalcano M5S e Forza Italia”, scrive Liana Milella sulla Repubblica del 31 marzo. La giornalista più puramente giustizialista d’Italia assiste con orrore all’alleanza dei truci forzisti con gli onestissimi grillini per rendere più complicato l’accesso alla politica dei magistrati, ed entra nel panico. 

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
30 Marzo 2017

Magari uno non sarà un keynesiano come Paul Krugman ma quella sua battuta sulla “notte degli Alesina viventi”, sui guai che un’impostazione astratta e intellettualistica dell’economia fa agli uomini in carne e ossa, alla fine appare assai convincente.

Giorno di Festa
di
Lodovico Festa
 | 
29 Marzo 2017

Oggi scatta la trattativa di Londra con Bruxelles. Noi italiani ci abbiamo messo un po’ di tempo a capire che era meglio puntare su inglesi e americani (e russi, peraltro) che su Berlino. Ci abbiamo messo un po’ di tempo, ma poi ci siamo trovati bene.