Bio

Lodovico Festa è nato a Venezia nel 1947. Ha scritto per Il Giorno, L'Indipendente, il Giornale e il Foglio (già tra i fondatori). Ha pubblicato Il partito della decadenza (Boroli 2007); La fiera rifondata. Da Milano al mondo, intervista a Luigi Roth (Libri Scheiwiller, 2009); Ascesa e declino della Seconda Repubblica (Edizioni Ares, 2012); e con Giulio Sapelli, Sempre Italia. Machiavelli e Gucciardini, un libro in dodici puntate pubblicate sul Foglio a partire dal 24 dicembre 2013. Per l'Occidentale, cura la rubrica "Giorno di Festa".

ARTICOLI

Giorno di Festa

L'ultima di Hillary: ho perso per colpa di Brexit!

di Lodovico Festa
| 20 Ottobre 2017

Il 14 ottobre Hillary Clinton all’Andrew Marr Show su BBC One ha detto che la sua sconfitta è anche frutto della vittoria della Brexit. Così, dopo i Sanders, gli Obama, le donne che tradiscono le donne, i maschilisti, i James Comey e simmetricamente i diabolici russi, si allunga l’elenco di quelli su cui Hillary sfoga la sua furia. 

Giorno di Festa

Se il Corriere non si accorge che destra e sinistra esistono ancora

di Lodovico Festa
| 19 Ottobre 2017

Non certo la dialettica destra-sinistra, ma il consociativismo (i governi di unità nazionale sono una extrema ratio- vedi innanzi tutto le guerre- e devono durare pochissimo) e un elitismo insofferente verso la sovranità popolare, sono i veri elementi che disgregano il sistema liberaldemocratico, costituendo di fatto quell’antisistema che Aldo Cazzullo sul Corriere della Sera vede rappresentato invece da chi si oppone a simili esiti.

Giorno di Festa

L'insostenibile leggerezza di Veltroni

di Lodovico Festa
| 18 Ottobre 2017

Il discorso di Walter Veltroni alla festa del decennale del Pd conferma una vecchia convinzione: dall’ex sindaco di Roma non potrà mai venire altro se non una parola retorica, un’idea inconsistente, uno schivare le analisi invece che approfondirle. 

Giorno di Festa

Ma sulla critica alla globalizzazione D'Alema fa come Corbyn?

di Lodovico Festa
| 17 Ottobre 2017

“Come tutti i leader della sinistra occidentale, D’Alema ha partecipato alla fase clintoniana della sinistra, caratterizzata, in particolare, da una visione esclusivamente positiva della globalizzazione” così Peppino Caldarola su Formiche dell’11 ottobre descrive in modo convincente l’autocritica politica di un D’Alema, con cui si può essere in disaccordo anche profondo ma di cui non si può non dire che (al contrario di un Renzi o di un Veltroni, per esempio) non articoli compiutamente il proprio pensiero politico. 

Giorno di Festa

Austria, se i socialdemocratici si mettono a spacciare fake news

di Lodovico Festa
| 16 Ottobre 2017

L'ex cancelliere austriaco socialdemocratico si sta battendosi per smentire che il suo partito abbia pagato pagine su pagine di Facebook per diffamare l’ex ministro degli Esteri popolare che ora corre a Vienna per diventare cancelliere con una piattaforma di centrodestra. 

Giorno di Festa

Quell'Unione Retorica Europea

di Lodovico Festa
| 13 Ottobre 2017

“I grandi Stati Nazionali che hanno provocato guerre per secoli, da pochi decenni sono in pace e collaborano all’interno dell’Unione Europea, rinunciando a parte della propria sovranità. Vogliamo buttare via tutto?” così scrive Beppe Severgnini su 7 del Corriere della Sera del 12 ottobre. 

Giorno di Festa

Ah, se fossi vicepresidente del Csm!

di Lodovico Festa
| 13 Ottobre 2017

"In nessun Paese europeo è consentito passare con tanta facilità dai talk show o dalle prime pagine dei giornali a funzioni requirenti e giudicanti, fino alla presidenza di collegi di merito o della Cassazione", così Antonella Mascali riporta sul Fatto del 7 ottobre le parole del vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, al congresso dei penalisti.

Giorno di Festa

Ma chi grida contro il Rosatellum, dov'era all'epoca dell'Italicum e del Tedeschellum?

di Lodovico Festa
| 11 Ottobre 2017

Pierluigi Bersani dov'era quando si fece una legge elettorale che non prevedeva un sistema per il Senato perché questo sarebbe stato trasformato da una legge poi abrogata dal referendum? I grillini dove erano quando Pd e Forza Italia tentarono di far approvare quella pur mediocre legge che era il cosiddetto tedeschellum?

Giorno di Festa

Toh, anche Juncker si è accorto che la Cina fa "dumping"!

di Lodovico Festa
| 10 Ottobre 2017

I tedesco-bruxellesi che oggi dominano l’Unione (con ruota di scorta francese) indicavano la Cina come faro del libero scambio e ora la accusano di dumping.

Giorno di Festa

Dalla Cina ai socialisti spagnoli passando per l'ammaccata Merkel: torna Giorno di Festa

di Lodovico Festa
| 09 Ottobre 2017

La holding del Partito comunista cinese, il ridimensionamento della Merkel dopo le recenti elezioni, l'ora dei socialisti in Spagna e in Europa e l'assoluzione di Marco Milanese. Questi i temi commentati da Lodovico Festa. 

Giorno di Festa

Tra riformine e questione cinese, ecco il favoloso mondo di Matteo e Angela

di Lodovico Festa
| 04 Settembre 2017

Ma stiamo veramente vivendo nel “Favoloso mondo di Amélie” come sostengono alcuni nostrani opinionisti? Veramente le riformine di Matteo Renzi sul Jobs act e i disastri internazionali di Angela Merkel avrebbero rispettivamente rilanciato a mille l’Italia e aperto un nuovo ciclio di sviluppo in Europa e non solo?

Giorno di Festa

Guarda chi si rivede, frontiere e interessi nazionali!

di Lodovico Festa
| 02 Agosto 2017

E così ci si è accorti improvvisamente che esistono gli “interessi nazionali” e pesano anche nei rapporti tra gli Stati membri dell’Unione europea.

L'Italia di domani

Un po' di sovranità, vi prego, per l'Italia

di Lodovico Festa
| 05 Luglio 2017

Da quando, dopo il 2011, la politica italiana è stata commissariata, il sistema di influenze internazionali è diventato praticamente inarrestabile. Dobbiamo cercare le basi di una sia pur relativa sovranità nazionale, che ci dia la possibilità di bilanciare l'asse franco-tedesco, stringendo rapporti anche con russi, americani e inglesi. Alleanza che già nel '43 si rivelò abbastanza efficace.

#Poteriforti (squagliati)

Quel che resta dell'establishment (e della politica italiana)

di Lodovico Festa
| 02 Giugno 2017

I poteri forti si sono squagliati e l'equilibrio nella rappresentanza si è spezzato con la fine del bipolarismo. Per il Centrodestra è il momento di unirsi e di riprendersi la politica.

Giorno di Festa

Come dice Macron l’euro richiede profonde riforme. E se non si riescono a fare?

di Lodovico Festa
| 19 Maggio 2017

La cieca fede europeistica che ha provocato 25 anni di quasi stagnazione della nostra economia andrebbe sostituita da approcci certamente non distruttivi  (tipo: uscire subito dall’euro) ma anche razionali (cioè opposti a quelli che negano la reversibilità della situazione attuale).

Giorno di Festa

Quella finanza che in Italia è già in campagna elettorale

di Lodovico Festa
| 18 Maggio 2017

Il Financial Times scrive che i più grandi investitori stranieri temono per l’Italia il rischio 5 stelle. Il Corriere informa che le banche tedesche sono scappate dalla Penisola. Siamo sicuri che si voti nel 2018? L’arietta è che si stia preparando una bella campagna elettorale per l’autunno 2017.

Giorno di Festa

E Macron s'inventa il "Fronte antipopolare"

di Lodovico Festa
| 17 Maggio 2017

“Dalla sua parte l’Europa e i grandi partiti tradizionali mescolati con il movimento République En Marche, dall’altra parte il rigetto dell’Europa e i populisti”, così il politologo francese Dominique Renyé descrive sul Corriere della Sera lo scenario che Oltralpe sta approntando Emmanuel Macron. Il nuovo président si è inventato il Fronte antipopolare.

Giorno di Festa

Fake news anni Settanta

di Lodovico Festa
| 16 Maggio 2017

“I politici sono tutti corrotti”, così Aldo Cazzullo, sul Corriere della Sera del 12 maggio. 

Giorno di Festa

Austria infelix nell’Europa consociata

di Lodovico Festa
| 15 Maggio 2017

Il "Berliner consensus" che s’impone con una grande coalizione in Germania (quella che sta distruggendo la Spd) sostenuta dall’egemonismo sul Continente, con il consociativismo organico a Strasburgo ed esportato in mezza Europa, ha quasi distrutto la sinistra e lascia esposto a ogni conflitto  più in generale tutti i vari sistemi politici che non sono riusciti a mantenere quella alternativa tra destra e sinistra che consente di affrontare le crisi coinvolgendo i popoli.

Giorno di Festa

Quella discussione alla Monthy Python su filosofi e sicurezza

di Lodovico Festa
| 12 Maggio 2017

“Né Hobbes né Spinoza si sarebbero mai sognati di armare i cittadini” dice Massimo Cacciari alla Repubblica dell’11 maggio polemizzando con Marco Minniti. Il ministro degli Interni in carica, dalla sua, ha fatto sapere di avere il sostegno di Platone, mentre Aristotele e Leibniz gli devono ancora rispondere.