ARTICOLI

L'Onu controlla

Anche senza armi chimiche la Siria resterà un problema

di Matteo Meloni
| 08 Ottobre 2013

Anche senza l’arsenale chimico, l’esercito, leale ad Assad, ha una forza aerea e un contingente di terra meglio equipaggiati rispetto ai ribelli, un vantaggio significativo che si aggiunge allo sfaldamento interno degli oppositori al regime, che ha visto un numero elevato di guerriglieri aderire alle brigate islamiste. Alcuni rumors sostengono che una parte della flotta aerea di Assad sia stata dislocata in Iran per proteggerla da un eventuale raid militare esterno. Ad oggi l’intervento sembra scongiurato, e la comunità internazionale si aspetta che la Siria prosegua il lungo cammino appena iniziato.

Regge Grande Coalizione ma è indebolita

Austria, Strache non è Haider ma avanza la destra antieuropea

di Matteo Meloni
| 30 Settembre 2013

Strache, 44 anni, è dal 2005 a capo dell’FPÖ, e secondo gli analisti non ha lo stesso acume politico di Heider, morto in un incidente stradale nel 2005. Successi elettorali a parte, il leader del terzo partito austriaco è bravissimo a strappare voti alle urne, ma rispetto al suo predecessore, a detta anche degli avversari, non è paragonabile né in quanto a carisma, né per il talento. Un giudizio che pesa sul futuro politico di Strache, che dovrà sempre fare i conti col passato.

Dossier armi chimiche consegnato a Ban Ki Moon

Siria, per l'Onu ci sono le prove ma senza colpevoli

di Matteo Meloni
| 17 Settembre 2013

Tutto da copione. Se da un lato il rapporto degli ispettori Onu contiene la prova inconfutabile dell’uso delle armi vietate, dall’altro, a seconda della lettura data dalle parti in gioco, rimane incerta la mano che ha concretamente usufruito del Sarin. Gli scenari possibili all’indomani della pubblicazione del documento delle Nazioni Unite, infatti, sono molteplici e affatto scontati, e una lentezza da parte di Assad nell’accettare i controlli sull’arsenale in suo possesso potrebbe essere letta da Obama come il tentativo di nascondere le armi in altri Paesi confinanti o vicini spingendo Washington a intervenire.