Antonio (non verificato) said:

Eluana è ormai un simbolo e, continuare a tenere tale vessillo alto sul pennone, è di grande profitto per tutti.
Per chi ne trae vantaggi economici, per chi vuole giustificare personali posizioni sul fine vita, per chi proverà beneficio da uno sprazzo di visibilità.
La Englaro rimane vittima inerme del saccheggio della sua triste vicenda attraverso ore di fantastiche narrazioni televisive (Mentana docet), fiumi di inchiostro tipografico versato su rotoli di carta, lacrime emotive, finta amarezza e validi argomenti da pettinatrice o da bar. Oltre a questo vuoto spinto si apriranno nuove cavità carsiche per avanzare velocemente verso l'approvazione di norme a favore di dat ed eutanasia.
È sufficiente questo per sentirci autorizzati ad oltraggiare ancora questa povera donna?