Anonimo (non verificato) said:

Chi gioisce di un dramma non ha avvenire, il fanatismo è destinato a crollare perchè fondato su dei valori cedevoli che prima o poi cadranno sotto l' urto dell'amore. Oggi sono orgoglioso di essere italiano, oggi sono orgoglioso di un popolo come quello abruzzese che ha dimostrato una dignità una compostezza morale che alcuni mendicanti dell'islam dovrebbero umilmente riconoscere e plaudire , piuttosto che dileggiare e schermire. In abruzzo i morti appartegono ad un'intera nazione, che piange e soffre insieme ai loro cari. Dio perdona questi miserabili che ignorano il valore delle parole. Siamo un popolo superiore a voi, la storia lo certifica, e vi batteremo perchè difronte alle tragedie riconosciamo il dolore. Pezzenti!