Anonimo (non verificato) said:

Le cooperative rosse a Forlì pur assestandosi al20,40% operano con arroganza infischiandosi delle leggi,forti delle coperture politiche dell'amministrazione rossa che li protegge.Qualche volta pero'le cose non vanno bene,come il caso seguito dal magistrato Dott. Mancini ,della procura di Forli che ha scoperto un clamoroso abuso edilizio nella costruzione di un iper mercato Coop,mentre il sindaco on. masini nadia ,che negli ultimi tempi passa da un pasticcio all'altro(vedi affidamento di un bambino di anni 5 a un noto pederasta della città,senza il necessario nulla osta del giudice minorile con la conseguenza che il pedofilo tale Pascarella ha abusato del minore ,anche in questo caso Sindaco e uffici preposti si tirano indietro .I forlivesi e non solo Aspettano che la magistratura faccia piena luce) dichiara candidamente di essere inconsapevole dell'accaduto.I responsabili coop chiamati a giustificare il sorgere di centinaia di pilastri pronti ad essere coperti ,hanno affermato trattarsi di plinti per il sondaggio dell'area.Fatto sta che la dichiarazione della coop non ha convinto nessuno ,tanto meno la procura della repubblica che prosegue nelle indagini.Per fatti cosi' gravi i forlivesi chiedono giustamente le dimissioni del sindaco nadia masini e dei dirigenti coop .