ARTICOLI

13 novembre, terroristi islamici fecero 89 morti

Bataclan: quella notte in cui capimmo che era ora di reagire

di Luca Rampazzo
| 13 Novembre 2016

A un anno dal Bataclan, il mondo potrebbe essere cambiato molto più di quanto non volessero i terroristi, ma in direzione opposta a quanto avrebbero voluto loro.

Guerra permanente

L'11 Settembre non è finito

di Roberto Santoro
| 11 Settembre 2016

Quindici anni fa l'attacco alle Torri Gemelle. Gli americani oggi provano rabbia ma sono anche impauriti. Ecco perché.

Tutte le News

Renzi, partigiani furono esempio. Ma per il Cav. non è il 25 luglio

di Ronin
| 11 Agosto 2013

Nell'anelito resistenziale renziano si sente l'eco dell'editoriale di Eugenio Scalfari, la sentenza contro Berlusconi che diventa un nuovo 25 luglio del '43, quando il Duce venne sfiduciato dal Gran Consiglio del Fascismo. Scalfari però deve aver perso la memoria, e con lui, se crederà a questi paragoni eccentrici, il giovane Renzi. Di 25 Luglio contro il Cav., infatti, ce ne sono stati tanti, ma non è mai successo niente.

l'Occidentale Campania

Caldoro festeggia sul web i due anni alla Regione, ma c'è ancora tanto da fare

di Salvatore Ferri
| 04 Aprile 2012

Stefano Caldoro sceglie le rete, e il potere comunicativo dei social network, per tirare le somme dei due anni passati al timone della regione Campania. Due anni in cui si è fatto tanto, soprattutto tenuto conto della difficile situazione ereditata, e che è giusto ricordare tenendo però saldo il principio secondo cui si può e si deve fare ancora di più, perché tanti sono ancora i problemi che gravano sulla regione, a partire dalla questione rifiuti.

l'Occidentale Molise

Nove anni dal sisma di San Giuliano e la ferita resta ancora aperta

di Giuseppe Lanese
| 31 Ottobre 2011

Poche ore dopo il drammatico terremoto alle 11:32 del 31 ottobre 2002, gli occhi di tutto il mondo erano puntati sulla tragedia di San Giuliano di Puglia. Un piccolo paese sperduto tra gli ulivi dell'Appennino molisano, in provincia di Campobasso, si era trasformato in un teatro di morte, con i più indifesi, i bambini, rimasti coinvolti. Un dramma che segna ancora il Molise a distanza di nove anni.

l'Occidentale Campania

Onorare la memoria di Borsellino significa tener viva la lotta alle mafie

di Anna Bruno
| 19 Luglio 2011

Oggi, a distanza di ben diciannove anni dalla morte di Paolo Borsellino, è necessaria una riflessione sul messaggio che ci ha lasciato e su ciò che da allora è cambiato, o meglio, su ciò che è ancora uguale e che pare non cambiare mai.

l'Occidentale Molise

Il Comando Regionale dei carabinieri festeggia i suoi primi 10 anni

di G. L.
| 07 Giugno 2011

I festeggiamenti per i 197 anni della fondazione dell'Arma dei carabinieri hanno assunto in Molise un significato particolare. Esattamente dieci anni fa, infatti, è stato costituito il Comando regionale dell'Arma, che per il territorio ha significato più legalità e più sicurezza.

L'anniversario del 3 ottobre 1990

La riunificazione della Germania è diventata una festa europea

di Ubaldo Villani-Lubelli
| 03 Ottobre 2010

Se si dovesse fare un bilancio della riunificazione tedesca a vent'anni di distanza, questo non potrebbe che essere positivo. Il percorso non è ancora completato, la Germania dell’Est è ancora indietro, ma considerato da dove si è partiti sono stati raggiunti risultati straordinari. La Germania è tornata a crescere più di tutti in Europa ed il suo sistema sociale ed economico resta un modello per l’intero Occidente.

Tea Party - Cronache del mondo conservatore

L'11 Settembre è ora. La guerra al terrorismo è appena cominciata

di Marco Respinti
| 10 Settembre 2010

Domani ricorre il nono anniversario della tragedia delle Torri Gemelle, del Pentagono e dell’aereo caduto nei campi aperti della Pennsylvania per mano omicida di Al Qaeda: sono nove anni da che è iniziata la guerra al terrorismo internazionale. Vi consiglio di andare al cinema. Al 555 di Pennsylvania Avenue a Washington, nel Newseum, il museo più interattivo che ci sia, danno l’ultimo di Newt e Callista Gingrich, America at Risk: The War With No Name.

Un controverso anniversario

La "pillola" compie 50 anni fra sesso, libertà e molti paradossi

di Fabrizia B. Maggi
| 03 Maggio 2010

50 anni fa, una minuscola pastiglia diventava il simbolo di una svolta epocale, quella del nuovo ruolo della donna nel mondo e nella famiglia. Nasceva "la pillola" e la scorsa settimana il Time le ha reso omaggio dedicandole la sua copertina. Abbiamo provato a ricostruire questa vicenda, scoprendo che contiene non pochi paradossi.

Arcana Imperii

In Serbia nessuno ha ricostruito il mosaico criminale dell'omicidio Djindic

di Armand du Plessis
| 15 Marzo 2010

Il 12 marzo scorso, a sette anni dall'omicidio del premier democratico serbo Zoran Djindic, migliaia di persone si sono riunite a Belgrado per ricordarne la figura e testimoniare vicinanza alla moglie Ruzica e al figlio Luka. Chi fu il mandante dell'assassinio? La mafia serba? Agenti di potenze straniere che non gradivano la politica troppo filo-occidentale del leader serbo? Domande che non hanno ancora avuto risposta.

3 morti fra i giovani dell'Onda

Ahmadinejad festeggia la Rivoluzione invocando "Morte all'America!"

di Luca Meneghel
| 11 Febbraio 2010

La 27enne Leyla Zarei, falciata in piazza Vali Asr a Teheran, è solo l'ultima vittima dell'Onda. Intanto, Ahmadinejad festeggia il 31esimo anniversario della Rivoluzione khomeinista minacciando "il piccolo e il grande Satana". 

La manifestazione di giovedì prossimo

L'Iran festeggia la Rivoluzione islamica divorando i giovani dell'Onda Verde

di Luca Meneghel
| 09 Febbraio 2010

L’11 febbraio 1979 i khomeinisti sconfissero le truppe dello Scià aprendo le porte alla Repubblica Islamica. Giovedì prossimo, in occasione del 31esimo anniversario della Rivoluzione, le vie della capitale torneranno a riempirsi. Da una parte i sostenitori del regime. Dall'altra i giovani dell'Onda Verde, "combattenti di provato coraggio e affidabilità", come ha scritto Michael Ledeen.

Nel decimo anniversario dalla morte

La famiglia del socialismo italiano si riunisce sulla tomba di Craxi

di Marianna Venturini
| 17 Gennaio 2010

Domenica mattina c’erano proprio tutti nel piccolo cimitero cristiano di Hammamet davanti alla tomba bianca di Bettino Craxi. I due figli dell’ex leader socialista, Stefania e Bobo, i ministri italiani e centinaia di militanti arrivati dall'Italia. “E’ stato un grande uomo di stato ed è ancora nel cuore e nelle menti degli italiani” ha detto il ministro degli esteri Frattini.