ARTICOLI

Giorno di Festa

L'ossessione della sinistra snob: il fascismo come "abito mentale"

di Lodovico Festa
| 27 Febbraio 2018

Lo snobismo di una certa sinistra incapace di leggere la storia contribuisce a rendere più confuso e teso un clima politico italiano già ben conciato di per sé.

Chi si rivede

Il ritorno dell'antifascismo per coprire i vuoti del renzismo (e della sinistra)

di Eugenio Capozzi
| 25 Febbraio 2018

In un momento difficile per il Pd, la sinistra sempre più vuota di qualsiasi identità, ormai omologata al progressismo individualista mondialista, approfitta delle tensioni create nel paese dall'emergenza dell'immigrazione clandestina per lanciare l'allarme su un presunto "ritorno del fascismo".

Giorno di Festa

Italia e Ue in ginocchio (anche) da Erdogan

di Lodovico Festa
| 14 Febbraio 2018

Tutta la vicenda rivela come l’Unione europea sappia far la voce grossa solo con Washington e la politica estera italiana, gestita dal trio Gentiloni-Alfano-Mogherini, sia praticamente inconsistente. 

Non è una novità

Macerata, quando fa comodo nascondere tutto dietro al "pericolo fascista"

di Assuntina Morresi
| 12 Febbraio 2018

Invece di aprire gli occhi e cominciare a guardare il fiume di droga che invade le nostre città e avvelena tanti giovani, il fallimento totale della cosiddetta “accoglienza” degli immigrati, l'esigenza di sicurezza minima da parte dei cittadini, che si fa? Una manifestazione contro il fascismo!

Tiggì divertenti

Tutti a Como contro i pericolosi fascisti mentre gli innocui No-Tav scatenano la guerra

di Assuntina Morresi
| 10 Dicembre 2017

I telegiornali raccontano che in Italia c’è un grande pericolo fascista, tanto che la sinistra si è ritrovata a Como per sfilare in segno di protesta. Intanto quei "bravi ragazzi" dei centri sociali e del movimento No-Tav tirano sassi e bombe carta alla polizia che si difende in assetto da guerra. 

Logica illiberale soggiacente

L’onda nera, quando l’antifascismo retorico diventa strumento di lotta politica

di Renato Tamburrini
| 06 Dicembre 2017

Occorre guardare con occhio diffidente l’enfasi sull’onda nera e il compulsivo rincorrersi di proposte di censura, regolamenti e leggi dal sapore liberticida.

Censura

Toscana, quando l'antifascismo diventa un bavaglio

di Renato Tamburrini
| 13 Novembre 2017

Il gruppo consiliare Pd in Regione ha presentato una mozione con lo scopo di impegnare la presidenza a “vietare l’utilizzo di sale e spazi all’interno delle sedi del Consiglio regionale per le associazioni o manifestazioni che si richiamano al fascismo o che abbiano orientamenti razzisti, xenofobi, antisemiti, omofobi e, in generale, discriminatori". Con una dimenticanza importante: alla fine, chi decide? 

Tutte le news

Antifascismo: Giovanardi (Idea Popolo e Libertà), Emanuele Fiano come Enver Hoxha

di Redazione
| 11 Luglio 2017

"L'unico precedente storico che può aver ispirato l'on. Fiano è stata l'Albania del regime comunista di Enver Hoxha, dove era severamente proibito il possesso dei francobolli italiani emessi per quel paese dal 1939 al 1943". 

Da Giovene a Fenoglio

Il 25 Aprile dei "Partigiani Blu"

di Roberto Santoro
| 25 Aprile 2016

Il 25 Aprile del 1945 le truppe americane liberano Milano e Torino, mentre scoppia l’insurrezione contro le forze occupanti a Genova. Il Fascismo è caduto, la Seconda Guerra mondiale è agli sgoccioli, l’Italia ha avuto la sua "Gettysburg".

Opinioni

La giornata della memoria e l'antifascismo oggi

di Roberto Santoro
| 29 Gennaio 2015

Se non vogliamo disperdere la memoria della Shoah nelle dichiarazioni di rito bisogna rendere attuale una parola conservata nella nostra Costituzione: antifascismo. Una parola che spiega bene lo spirito dei nostri tempi.

Controtendenza

Il fascismo antifascista. Perché non mi piace il 25 Aprile

di Dino Cofrancesco
| 25 Aprile 2012

Il 25 Aprile non dice nulla al tuo cuore, non fa vibrare le corde della tua anima di cittadino onesto e responsabile? Peggio per te! Pensa quello che vuoi ma, davanti alle sacre insegne della Nazione o della Classe, devi toglierti il cappello.

Lettere ciociare

Non è accettabile che un defeliciano latri contro il ‘fascista’ Giampaolo Pansa

di Dino Cofrancesco
| 31 Gennaio 2012

Sull’ultimo numero della ‘Rivista di Politica’ lo storico Mauro Canali, pubblica un lungo saggio "Il revisionismo storico e i suoi critici" in cui sostiene è che «le logore e ormai sconfitte argomentazioni contro De Felice» hanno preso «lo spunto da alcuni discutibilissimi pamphlet di Giampaolo Pansa, una mistura sgradevole di giornalismo scandalistico, ispirati a un sfrontata e anti-storica rivalutazione delle ragioni del fascismo». Di fronte ad affermazioni di tal genere non si può non rispondere.

Dinoleaks

Le ineludibili esigenze della religione politica antifascista

di Dino Cofrancesco
| 14 Luglio 2011

Legnano non è solo un simbolo sacro alla Lega. Celebrando l’ottavo centenario della vittoria del Carroccio, l’Unità del 30 maggio 1976 rilevava "il filo parallelo che ci riporta alla Resistenza contro i nazifascisti e, perché no, all’attuale momento politico". (Era l’anno del V Governo Moro, di quell’Aldo Moro che, nel monumento a lui dedicato, avrebbe avuto in tasca… l’Unità!). Insomma per Croce la storia universale è storia della libertà, per la sinistra è storia dell’antifascismo e della Resistenza.

l'Occidentale Abruzzo

Fare i conti con il Fascismo vuol dire riappacificarsi con la nostra storia

di V. F.
| 04 Aprile 2011

Alcuni senatori del Pdl hanno proposto di abrogare la norma, contenuta nella Costituzione, che vieta la ricostituzione del Partito fascista. Un'idea che avrebbe dovuto essere valutata con maggiore serenità, in vista di una pacificazione possibile, e che invece ha dato luogo alla solita, inutile, bagarre.

Controtendenza

Nella democrazia di Zagrebelsky & Co. non c'è posto per la sovranità popolare

di Dino Cofrancesco
| 28 Marzo 2011

Nel corso di una trasmissione radiofonica in onda la mattina su RadioTre, un critico esperto di simboli politici (che, però, mostrava di ignorare le ricerche di Giorgio Fedel, lo scienziato politico che a questo tema ha dedicato, in Italia, gli studi più approfonditi) ha messo in guardia dalle nuove ondate di razzismo che si starebbero abbattendo sugli Stati Uniti, nonostante (o, forse, proprio a causa de) l’elezione di Barack Obama alla Casa Bianca.

Controtendenza

Elogio di Giulio Giorello e delle differenze (tra noi e lui)

di Dino Cofrancesco
| 26 Settembre 2010

Ha ragione il filosofo della scienza Giulio Giorello, uno studioso geniale la cui vasta mente spazia in tutti i campi dello scibile, quando nell’intervista rilasciata al quotidiano che più si ispira alla lezione dei Benjamin Constant e degli Stuart Mill, Liberazione, lamenta che «stiamo svendendo tutto, anche l’orgoglio delle differenze». Le parole si riferiscono al deplorevole episodio della celebrazione del 140° anniversario della breccia di Porta Pia.

Antifascismo e anticomunismo

Berlusconi e il 25 aprile: da oggi la Liberazione ha un nuovo significato

di Giovanni Orsina
| 25 Aprile 2009

Nella scelta di Berlusconi di celebrare quest’anno il 25 aprile è implicita la volontà di contestare l’interpretazione «di sinistra» della Liberazione, e di affermare una diversa lettura di quegli eventi della storia italiana.

Storia e ideologia

Il fascismo è eterno. Facciamocene una ragione

di Roberto Pertici
| 06 Luglio 2008

Va detto. In Italia è esistito un antifascismo «storico», che si è sviluppato dai primi anni Venti fino alla guerra di liberazione, e un antifascismo «ideologico», che a partire dagli anni Sessanta  è giunto fino ai nostri anni e che continua a costituire una risorsa ideologica a cui certi ambienti politici e culturali non sanno rinunziare.

Odio il lunedì

Bertinotti sbaglia: l'antifascismo non è tutta la nostra storia

di Gaetano Quagliariello
| 16 Giugno 2008

Bertinotti ha ragione: ci troviamo di fronte ad una nuova stagione nella quale il fondamento della Repubblica non è più la discriminante antifascista. Ma sbaglia e di grosso quando afferma che la nuova stagione si sarebbe inaugurata nel nome di una Repubblica senza radici e senza storia: di una Repubblica immemore.

Dopo 50 anni di antifascismo Alfano va in scena alla Scala

di Giuseppe Pennisi
| 10 Febbraio 2008


Dopo circa 50 anni di epurazione ritorna sui palcoscenici italiani uno dei nostri maggiori musicisti del Novecento: Franco Alfano. Sarà in scena alla Scala dopo aver solcato i palcoscenici di tutto il mondo. Un classico esempio, tutto italiano, di pregiudiziale ideologica che prevarica l'arte.