ARTICOLI

Redditività e stabilità tra mercati e regolatori

Bassa redditività degli istituti di credito? Razionalizzare i costi non è l'unica soluzione

di Giuseppe De Lucia Lumeno*
| 25 Febbraio 2019

Solo attraverso norme idonee che, valorizzando la solidità patrimoniale degli istituti e favorendo la loro tradizionale opera di intermediazione creditizia, siano in grado di favorire l’apporto di ulteriori capitali, sarà possibile, per le banche, continuare a fornire supporto alla crescita. 

Giorno di Festa

Mario Draghi eroe dell’emergenza: a quando la normalità?

di Lodovico Festa
| 09 Novembre 2017

Come presidente della Bce, Mario Draghi si è prodotto in uno sforzo eroico per stabilizzare l’euro e l’economia continentale. Chi ragiona sulle prospettive future non può però pensare a una governance del sistema del credito come quella che stiamo vivendo, accettabile solo per un periodo d’emergenza. 

Tutte le news

La Bce ha alterato le previsioni economiche? Per la Bce non è vero

di Annalisa Guidi
| 18 Agosto 2016

I verbali dell'ultima riunione della Banca centrale americana hanno portato gli investitori a posporre nuovamente il rialzo del costo del denaro.

Gallup lancia allarme disoccupazione

L'incertezza della Fed pensando al dopo Bernanke

di Roberto Santoro
| 22 Agosto 2013

La Fed è divisa sul "tapering off", la fine degli acquisti di bond per sostenere l'economia. Da una parte chi vuole tagliarli subito; dall'altra chi chiede tempo, considerando i dati non del tutto confortanti che arrivano da Borsa ed economia. Si dice infatti un po' a cuor leggero che la disoccupazione negli Usa sia scesa al 7% ma oggi Gallup spara un tremebondo 8,9, salto record tra luglio e agosto.

Il 'quantitative easing ombra' di Francoforte

Con quei 500 mld di euro alle banche la Bce alla fine ha fatto come la Fed

di E. F.
| 22 Dicembre 2011

Ieri la Bce ha prestato a più di cinquecento banche europee quasi mezzo trilione di euro, per tre anni all'1%. Alcuni broker hanno soprannominato il nuovo corso della Bce come uno "shadow quantitative easing", il quantitative easing ombra. Prestatore di ultima istanza, senza dirlo in giro. Per Giavazzi sul Corriere, la mossa di Draghi non risolverà i problemi dell'Europa. Continua a volerci la crescita.

Il quadro europeo

Le banche centrali compreranno, ma non illudetevi

di Oscar Giannino
| 09 Agosto 2011

Tra sabato e domenica i ministri finanziari del G7, i capi di Stato e di governo degli Usa, Germania e Francia, di molti altri Pesi tra cui l’Italia e la Spagna, e infine il presidente della Fed, i membri del board e i governatori di tutte le banche centrali del Sistema dell’euro hanno tentato di mettere a fuoco tutte le diverse possibilità per evitare un nuovo disastro. Cerchiamo di capire meglio, allo stato delle informazioni ancora approssimativo, che cosa può succedere, perché, e con quali conseguenze per l’Italia. (Tratto da Chicago Blog)