cie

Riaprire i centri di identificazione ed espulsione
di
Carlo Giovanardi
 | 
10 Gennaio 2017

Riaprire o no i CIE? La risposta varia a seconda che si voglia affrontare la questione epocale della immigrazione con cultura di Governo o solo facendo demagogia.

Tutte le News
27 Luglio 2014

Di nuovo bocche cucite al Cie di Ponte Galeria, a Roma, dove due immigrati si sono appunto cuciti le labbra per protesta. Secondo un funzionario del Garante per i detenuti del Lazio si tratterebbe di un algerino e di un tunisino, under 30, entrati nel Cie nel mese di luglio. "Da quanto ci riferiscono i sanitari, avrebbero disagi psichici e disturbi del comportamento hanno entrambi piccoli precedenti ma non vengono dal carcere", dice il funzionario. I due sono anche in sciopero della fame.

Tutte le news
21 Luglio 2014

 Il Cie di Via Mattei a Bologna e' stato trasformato in un centro di accoglienza per i migranti. Il nuovo centro ospita già duecento profughi sbarcati nei giorni scorsi in Italia. I profughi, compresi donne e bambini, sono stati salvati nel corso della operazione Mare Nostrum, grazie agli sforzi della nostra Marina Militare. Ora i nuovi arrivati inizieranno le procedure per la eventuale richiesta e concessione dell'asilo o dello status di profugo e rifugiato. Nel frattempo, i duecento immigrati sono stati accolti e rifocillati dai volontari dal centro bolognese.

Parla il ministro dell'interno
di
Elena de Giorgio
 | 
25 Marzo 2014

Immigrazione e sicurezza, riduzione dei tempi di permanenza nei Cie e spending review, sono i capitoli di estrema importanza che il ministro dell'interno Alfano affronta oggi durante un incontro con i prefetti del Lazio.

Tutte le News
15 Febbraio 2014

Alcuni dei Nordafricani che si erano cuciti la bocca al Cie di Ponte Galeria stanno per essere rimpatriati, a confermarlo il il Garante deiDetenuti del Lazio. Intanto scatta la protesta di 42 dei 78 immigrati che si trovano nel Cie romano: uno sciopero della fame per protestare contro i rimpatri. Due dei rimpatriati erano stati tra i promotori della protesta delle bocche cucite.

Tutte le News
07 Febbraio 2014

Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano invita a una "attenta riflessione sulla attuale gestione e sui tempi di permanenza nei Cie", i centri di identificazione e di espulsione degli immigrati irregolari più volte criticati per il loro funzionamento. Napolitano ne parla in una lettera resa nota dal senatore del Pd, Luigi Manconi, che ha proposto una riduzione dei tempi di permanenza nei Cie (tornando, in pratica, dalla Bossi-Fini alla Turco-Napolitano). Nella lettera, il Presidente della Repubblica risponde agli immigrati che avevano usato forme di protesta limite come nel Cie di Ponte Galeria a Roma dove gli stranieri si sono cuciti la bocca.

Tutte le news
01 Febbraio 2014

I dodici immigrati di Ponte Galeria si sono scuciti la bocca e hanno ripreso a nutrirsi. Finisce, per, ora la protesta degli stranieri chiusi nel Cie di Roma. La protesta e' durata una settimana. Nella maggior parte dei casi, entro metà febbraio potranno accedere ai colloqui per la richiesta di asilo in Italia. Secondo Angiolo Marroni, il garante dei detenuti, "queste persone hanno deciso di interrompere la loro protesta per sfinimento, non certo perché i loro problemi sono stati risolti.

Tutte le News
di
Bernardino Ferrero
 | 
26 Gennaio 2014

Tredici marocchini si sono cuciti la bocca nel Cie di Ponte Galeria a Roma e hanno annunciato che faranno uno sciopero della fame, com'era già accaduto il mese scorso. Gli immigrati erano arrivati nel Cie da Lampedusa. Secondo il direttore del centro, la protesta nasce dal "protrarsi della loro permanenza" nella struttura, raccontando storie di altri immigrati che sono usciti prima di loro in altri punti dell'Italia. Nelle scorse settimane, parlamentari del Pd come Luigi Manconi avevano sollevato il problema dei Cie, dopo il video degli stranieri e delle "docce all'aperto" a Lampedusa. Il deputato del Pd Khalid Chaouki si era rinchiuso nel centro di Lampedusa per protesta.

Finis Europae/ 8
di
Roberto Santoro
 | 
08 Gennaio 2014

Si possono ridurre i tempi di permanenza nei Cie a patto di rafforzare le espulsioni. Ma evocare l'abrogazione del reato di clandestinità è tempo perso.

Tutte le news
27 Dicembre 2013

Bossi-Fini e ius soli. Il vicepremier e ministro dell'interno, Angelino Alfano, torna a parlare di immigrazione in una intervista apparsa oggi sul quotidiano la Repubblica. "La Bossi-Fini è una legge che contiene tanti capitoli e non può essere liquidata con uno slogan", dice. "Vedremo nel merito quali modifiche proporrà il Pd e le valuteremo".

Tutte le news
di
Marco De Palma
 | 
26 Dicembre 2013

Ieri il ministro Cecile Kyenge ha servito il pranzo di Natale agli ospiti del Centro Astalli. L'iniziativa era già stata annunciata, è senza dubbio encomiabile ma va inquadrata nella competizione che si è aperta nel Pd in questi giorni dopo il video choc nel Cie di Lampedusa, il reset dei vertici della struttura, le bocche cucite per protesta a Ponte Galeria.

Trasferiti in 196, Cda svuotato
di
Bernardino Ferrero
 | 
25 Dicembre 2013

196 immigrati sono stati trasferiti dal centro di accoglienza di Lampedusa. Sappiamo che nel corso degli ultimi anni dal centro sull'isola siciliana sono transitati sia illegali che richiedenti asilo. Nel caso dei primi, cioè le persone che dovrebbero essere espulse o allontanate dal nostro Paese, benvenga la discussione sulla riduzione dei tempi di permanenza nelle strutture di identificazione e accoglienza.

Finis Europae/ 7
di
Roberto Santoro
 | 
24 Dicembre 2013

La "doccia disinfestante" a cui sono stati sottoposti gli immigrati nel centro di Lampedusa ha riaperto la polemica sui Cie e in generale sul sistema della accoglienza. Il ministro Alfano nella sua informativa alla Camera ha indicato le responsabilità e tratto le adeguate conseguenze. Restano alcune domande legate per esempio alla propaganda che si nasconde dietro l'equazione Cie uguale lager.

Tutte le News
23 Dicembre 2013

Il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, va all'attacco del parlamentare del Pd Chaouki su Facebook, dopo che il politico democratico si è rinchiuso nel Cie di Lampedusa per protesta. "Vergognati ipocrita!", scrive Salvini, "lo stipendio non te lo pagano i clandestini, ma gli italiani che a milioni sono davvero disperati e incazzati". E aggiunge un "Forconi per Letta" in un altro post sullo ius soli.

L'uovo di colomba
di
Marco De Palma
 | 
23 Dicembre 2013

Il deputato del Pd Khalid Chaouki si è rinchiuso nel Cie di Lampedusa, protestando contro le indegne condizioni di vita nel centro e dicendo che nessuno degli immigrati presenti dovrebbe trovarsi lì perché non ci si può restare più di 96 ore.

Tutte le News
22 Agosto 2013

Kyenge a Capo Rizzuto. Bloccata dagli immigrati del Centro di accoglienza, il più grande d'Europa, e "costretta" a visitarlo, compreso il Cie che nei giorni scorsi era stato danneggiato proprio durante la rivolta dei suddetti migranti, il ministro Kyenge ha detto: "La condizione dei centri di accoglienza è un problema anche europeo. L'Europa non può lasciare sola l'Italia. I migranti si sono lamentati con me per le condizioni in cui vivono, ma le ragioni della protesta non sono ben specifiche. Certo, c'è qualche pecca da affrontare con i responsabili della struttura, ma l'ospitalità  c'è".

Tutte le News
17 Agosto 2013

250 migranti sono sbarcati oggi sulle coste di Capo Passero a Siracusa in Sicilia. La guardia costiera ha scortato il barcone fino al molo di Portopalo, dove sono avvenute le procedure di identificazione e i migranti hanno dichiarato di essere somali, eritrei, egiziani. Tra loro anche 10 bambini.

Europa avvocato dell'Africa
di
Roberto Santoro
 | 
04 Maggio 2013

Si sta facendo un gran baccano intorno alla ministra per l'integrazione Kyenge e siamo passati dagli insulti xenofobi al trionfo del politically correct, con lei che si difende: "Sono nera, non 'di colore'!". Kyenge annuncia di voler portare in parlamento un provvedimento sullo "ius soli" ma  probabilmente i temi della cittadinanza saranno al secondo posto nel programma del Governo e la nomina voluta dal Pd odora un po' di "tokenismo". Insomma, la polemica e le barricate e le dichiarazioni di solidarietà degli ultimi giorni sono pulviscoli di campagna elettorale arroventati dal solito Borghezio. E allora, per una volta, visto che abbiamo il primo ministro nero della Storia, perché non provare a volare alto, pensando a un grande piano per l'Africa?

28 Maggio 2009

"La presenza di un Centro d'Identificazione ed Espulsione in un territorio - ha spiegato il Sottosgretario all'Interno - è un elemento che eleva e non abbassa lo standard di sicurezza, perchè garantisce la effettività dell'espulsione".

07 Maggio 2009

Una donna tunisina di 49 anni, ospite del Centro di indentificazione ed espulsione di Ponte Galeria a Roma, si è suicidata. Il corpo, rende noto la Cri, che gestisce il Cie, è stato trovato questa mattina intorno alle 6,45.