ARTICOLI

Nuove vie

Le Popolari investono sui giovani: un progetto per la Banca del futuro

di Giuseppe De Lucia Lumeno *
| 29 Aprile 2018

"Bank experience. Una banca per la comunità" è il titolo del concorso che ha come oggetto la progettazione sperimentale di un’agenzia bancaria in vista del restyling di alcune filiali. 

Seguendo la stampa

Il Guardian accusa le banche italiane

di Bernardino Ferrero
| 13 Luglio 2016

Mentre proseguono le trattative tra il governo italiano e la Commissione Europea per trovare delle misure in linea con le normative Ue in grado di sostenere le banche italiane in difficoltà, la stampa estera guarda ai nostri istituti di credito come al nuovo grande rischio per la stabilità dell'Unione.

Come rimettere in sesto l'economia

Dalla crisi finanziaria abbiamo capito l'importanza del Bene comune

di Giuseppe De Lucia Lumeno
| 13 Febbraio 2014

Ciò che la crisi finanziaria ha reso evidente è la necessità di promuovere uno sviluppo sostenibile ed inclusivo capace di raccogliere la partecipazione di un numero ampio di persone, uno processo di sviluppo all’interno del quale ognuno possa sentirsi parte in causa e che non miri esclusivamente al bene individuale ma possa considerare quest’ultimo una conseguenza naturale di quello che deve essere il bene comune di una comunità.

Opinioni

Perché è doveroso correggere la rotta della politica economica europea

di Primo Gonzaga
| 30 Ottobre 2012

Bisogna cambiare la politica economica e monetaria della UE: è la storia ad imporlo. I dati di 150 anni sono la base per riflettere sull’assurdità del pareggio di bilancio in costituzione. In economia più che le parole contano i numeri. Per impostare la politica di una nazione è importante studiare le serie storiche con i dati fondamentali che ne hanno caratterizzato l’evoluzione nel passato. I dati statistici dimostrano che ciò che vale per le singole famiglie o singole aziende non vale per gli stati.

The money column

Dopo un'estate calda i mercati si preparano ad un autunno pieno di nubi

di Stefania Guetta
| 02 Settembre 2012

Chiude bene, anche se iniziato meglio, il mese di agosto per i mercati. Ma quali sono le promesse che hanno convinto i mercati? Draghi un mese fa dichiarava: "l'euro è irreversibile". La Bce stava preparando le munizioni per l'attivazione del fondo salva-Stati con ammontare "illimitato" e concentrato sulle scadenze a breve. Agosto, dunque, è stato un mese più tranquillo di quello che avrebbe dovuto essere, ma sarà l'autunno a portare un po' di vivacità.

Crack sempre più vicino

In Spagna è 'crisi nella crisi': anche la Catalogna chiede aiuto a Madrid

di Andrea Giuricin
| 25 Luglio 2012

Valencia, Murcia ed ora la Catalogna. Sono queste le tre prime Regioni spagnole, chiamate Comunidades Autonomas, che hanno richiesto il “salvataggio” da parte del Governo centrale di Madrid. Il fondo approvato meno di una settimana fa per aiutare le Regioni in difficoltà ha una capacità di 18 miliardi, ma molto probabilmente non sarà sufficiente.

The money column

I mercati in altalena, tra la rovente Spagna e l'Italia di Monti

di Stefania Guetta
| 22 Luglio 2012

Seduta pesante per le Borse europee nonostante il via libera al prestito da 100 miliardi di euro per le banche le spagnole, prestito resosi necessario per evitare il default, come confermato dal governo iberico che ha ammesso di "non aver più soldi per pagare i servizi".

Il 28 Giugno il Consiglio europeo 'salva euro'

Al vertice Monti-Merkel-Hollande-Rajoy c'è accordo su crescita e Tobin tax

di Eugenio Del Vecchio
| 23 Giugno 2012

La marcia d’avvicinamento al Consiglio europeo del 28 e 29 Giugno di Bruxelles prosegue a tappe forzate. Un’inarrestabile sequela di summit volti ad impedire il crollo dell’euro. Già giovedì, a Lussemburgo, si è tenuta la riunione dei ministri delle Finanze dell’eurozona (il cosiddetto ’Eurogruppo’). Ieri, invece, vertice a quattro tra Merkel, Monti, Hollande e Rajoy: primo sì su crescita e Tobin Tax

Gli Usa e la crisi dell'Europa/2

Dalla crisi dell'euro nasceranno gli Stati Uniti d'Europa à la Hamilton

di Niall Ferguson
| 23 Giugno 2012

Il populismo di oggi non provocherà alcuna guerra. Ma sta rendendo il compito di governare l’Europa progressivamente sempre più difficile ogni qual volta v’è da tenere un’elezione. In Europa, attualmente, non c’è nessun leader eletto due volte. Nell’era dell’austerità, chi è in carica risulta sempre perdente. Per questo, con due anni di ritardo, per l’Europa è arrivato il momento della verità. (tratto da Newsweek- Seconda puntata)

Gli Usa e la crisi dell'Europa/1

La rielezione di Obama dipende ormai dall'esito della crisi nell'eurozona

di Niall Ferguson
| 16 Giugno 2012

Può l’Europa costare la presidenza a Barack Obama? C'è la reale possibilità che la recessione in corso in Europa possa azzoppare ogni speranza di ripresa anche negli Stati Uniti. Esiste eccome il pericolo di un contagio. Al termine di un viaggio di quattro settimane in giro per l’Europa, tenterò di spiegare la situazione nei termini maggiormente familiari possibili per gli Americani. (Prima puntata, tratto da Newsweek)

Governo senza più strumenti contro gli spread

L'effetto domino greco (e spagnolo) è oramai alle porte dell'Italia

di Emanuele Canegrati
| 13 Giugno 2012

L'Italia è sempre più vicina al fallimento. Da qualche giorno gli investitori internazionali hanno cominciato a scommettere seriamente su questa possibilità. Se ne è accorto anche il New York Times, di solito poco interessato a parlare della situazione economica italiana sulle sue pagine. Per l'autorevole quotidiano americano, l'Italia sarebbe la candidata a succedere alla Spagna nella triste classifica delle prossime nazioni destinati al fallimento.

Il ruolo delle banche nella crisi

"La realtà è che il Credito Popolare si fa 'sentire vicino' alla gente"

di Giuseppe De Lucia Lumeno*
| 07 Febbraio 2012

Riceviamo e volentieri ripubblichiamo la risposta del dott. Giuseppe De Lucia Lumeno, Segretario Generale dell'Associazione Nazionale fra le Banche Popolari al commento di un lettore al margine dell'articolo "Di fronte alla recessione i più deboli danno fiducia alle banche popolari", pubblicato da l'Occidentale lo scorso 2 Febbraio. "Gentile lettore, ... i numeri descritti rappresentano la realtà del Credito Popolare".

Il blog del direttore

Il testo del discorso che Berlusconi avrebbe voluto fare a tutti gli italiani

di Giancarlo Loquenzi
| 28 Ottobre 2011

Una nostra fonte ci ha fatto avere la minuta del discorso che Silvio Berlusconi avrebbe voluto pronunciare a tutti gli italiani per spiegare la difficile fase politica che sta attraversando il nostro paese e per chiarire molti aspetti della complicata situazione economica internazionale. Il premier - questo sempre secondo la fonte si era ispirato al discorso televisivo di Sarkozy, ma pare che i suoi più stretti consiglieri lo abbiano dissuaso. Non ci resta che pubblicarlo a futura memoria.

L'Italia deve ancora convincere i mercati

Per accelerare la manovra bisogna metter mano a pensioni e art. 18

di Giuliano Cazzola
| 08 Agosto 2011

Non c’era bisogno sicuramente del declassamento dei titoli Usa o della "tempesta perfetta" che ha sconvolto  i mercati europei e buona parte di quelli asiatici, per capire che al mondo non esiste solo un caso Italia, immediatamente attribuibile alla leadership di Silvio Berlusconi. Ma una riflessione autocritica va compiuta, perché è ormai evidente che la manovra italiana non ha convinto i mercati.

Il Predellino

Il discorso alle Camere sulla crisi è una trappola per il premier

di Giorgio Stracquadanio
| 03 Agosto 2011

Oggi pomeriggio il premier italiano Silvio Berlusconi parlerà di fronte alle Camere sulla crisi finanziaria e sui programmi del governo. Nessun altro capo di governo in Europa ha in programma qualcosa di analogo e in nessun altro parlamento si discute se il periodo di ferie estive sia più o meno compatibile con la gravità della situazione delle borse. Il panico non favorisce buone decisioni politiche e una classe dirigente che cerca capri espiatori invece che soluzioni non accresce la propria credibilità.

Il modello vincente della Cooperazione Bancaria

Le Popolari dimostrano che l'impegno per la comunità viene ripagato

di Giuseppe De Lucia Lumeno*
| 23 Giugno 2011

Mentre negli ultimi anni, il sistema bancario veniva colpito da una delle più grandi crisi di sempre, il modello della Cooperazione Bancaria è stato l'unico in Europa a garantire un sostegno costante alle piccole imprese, agli artigiani e alle famiglie, mantenendo livelli di stabilità superiori alla media. Una costanza premiata, nel caso delle Banche Popolari, dalla fiducia dei risparmiatori e delle imprese e da un incremento della clientela.

I rischi della riforma del sistema bancario

Basilea 3, regole calibrate per un equilibrio dinamico

di Giuseppe De Lucia Lumeno*
| 01 Giugno 2011

Basilea 3, l'accordo internazionale di riforma del sistema patrimoniale delle banche, prevede certamente interventi volti a evitare che in futuro si ripetano i fenomeni degenerativi che hanno portato alla crisi del mercato finanziario, ma rischia altresì di penalizzare in modo indiscriminato anche quegli istituti bancari che non hanno contribuito al sorgere della crisi.

Il valore aggiunto della Cooperazione Bancaria

Comprendere le differenze per evitare nuove crisi

di Giuseppe De Lucia Lumeno*
| 18 Maggio 2011

Numerose analisi condotte a livello internazionale confermano come durante la crisi la Cooperazione Bancaria abbia proseguito nella sua azione di sostegno delle piccole e medie imprese e delle famiglie, i soggetti maggiormente esposti alla recessione e, proprio per questo, bisognosi di maggiori attenzioni. In Italia le Banche Popolari hanno contribuito proficuamente affinché ciò si realizzasse.

I rischi non calcolati

Solo col Cav. al governo l'Italia può scongiurare la crisi, parola di Financial Times

di Francesco Forte
| 11 Gennaio 2011

Siamo fuori oppure no dalla crisi? E’ finita o no la recessione? Le due questioni non sono identiche, perché la parola “crisi “ può riferirsi saia alle crisi finanziarie delle banche e dei governi, sia alle crisi economiche, mentre la parola “recessione” si riferisce ai cicli economici. A queste domande si devono dare più risposte.

Crisi immobiliare

In Italia evitato il peggio grazie alla prudenza di banche e cittadini

intervista a Dario Castiglia
| 15 Aprile 2009

La crisi immobiliare continua a mordere l'economia americana e quella internazionale. In Italia banche e cittadini sono stati più prudenti, ma gli effetti si sentono comunque. Ne abbiamo parlato con un esperto del settore che conosce bene anche il mercato Italiano, Dario Castiglia, presidente di Remax Italia.