ARTICOLI

Make America Great Again

America al lavoro, la vera vittoria di Trump

di Roberto Santoro
| 09 Dicembre 2017

A Novembre, nella nuova America di Trump sono stati creati 228 mila nuovi posti di lavoro, con un tasso di disoccupazione al 4,1 per cento, secondo i dati diffusi dal dipartimento del lavoro.

L'ambasciata Usa, Israele e il Medio Oriente

Gerusalemme, se Trump rovescia il paradigma delle "road map"

di Roberto Santoro
| 06 Dicembre 2017

Non è Trump che ha deciso di spostare l'ambasciata americana da Tel Aviv a Gerusalemme ma gli Usa svariati anni fa, solo che mai un presidente aveva fatto saltare quella clausola sull'effettivo trasferimento della ambasciata mentre il Don l'ha fatto e adesso vedremo che succederà. 

Giorno di Festa

L'amletico Martin Schulz ora non sa più che pesci pigliare

di Lodovico Festa
| 06 Dicembre 2017

Rebus governo per il leader dell'Spd: “No alla grande coalizione, anzi, sì, anzi facciamo un bel referendum, poniamo soprattutto l’Europa, anzi no, proponiamo condizioni inaccettabili”. 

Passa la riforma del fisco di Trump

Russiagate sempre più arma di distrazione di massa

di Roberto Santoro
| 05 Dicembre 2017

Più passa il tempo, più diventa chiaro che il Russiagate è la madre di tutte le armi di distrazioni di massa che i poteri ostili al presidente Trump utilizzano per silenziare i successi del Don, vedi la riforma fiscale.

Giorno di Festa

Se quella cinese non è (ancora) un’economia di mercato

di Lodovico Festa
| 05 Dicembre 2017

Pechino non ha ancora scelto la via dell’economia di mercato e per qualche verso ha fatto passi indietro.

Giorno di Festa

Pisapia ma che centrosinistra vuoi? Largo, stretto o a pois?

di Lodovico Festa
| 04 Dicembre 2017

Il leader di Campo Progressista, sul futuro centrosinistra, prima sembra aprire ad Angelino Alfano e poi pare chiudere allo stesso. Però, al contempo, parla di un campo largo. 

Torna il presepe alla Casa Bianca

"Buon Natale", presidente!

di Angela Napoletano
| 30 Novembre 2017

Ci voleva Trump per riportare il Natale alla Casa Bianca. Quello vero, cristiano, non una festa qualsiasi. Obama lo aveva boicottato per anni per non offendere la sensibilità dell’America cosmopolita che non prega il Dio dei cristiani, o non prega affatto.

Contro il regime mediatico

Trolls for Trump, quando il complotto è divertente

di Roberto Santoro
| 30 Novembre 2017

Trump potrebbe usare trolls per scendere nell’arena del web a dire cose che nel regime mediatico del pensiero unico è vietato pronunciare su tanti temi. 

Oltre la crisi?

Se il protezionismo torna d'attualità (non solo negli Usa di Trump)

di Giuseppe De Lucia Lumeno*
| 30 Novembre 2017

Oltre agli Stati Uniti e al suo Presidente, la tentazione protezionistica sta investendo anche l’Unione Europea dove la Francia e la Germania temono sempre più la concorrenza della Cina. 

Sempre più isolati

Hariri da Macron, chissà che pensa il generale Angioni del Libano e di Renzi

di Roberto Santoro
| 22 Novembre 2017

Al tempo di Pertini e del generale Angioni, il costo di una missione militare italiana all’estero che dura da anni, decenni, come quella in Libano, ci portava un minimo di protagonismo politico sulla scena internazionale. Adesso invece, nell'epoca del trio Renzi-Gentiloni-Alfano, paghiamo le missioni, mandiamo i nostri soldati in zone che rischiano di diventare pericolosissime, ma poi rimediamo solo qualche malumore della Farnesina quando veniamo puntualmente tagliati fuori. 

Giorno di Festa

L'agenda asiatica è guidata da Pechino o da Washington?

di Lodovico Festa
| 22 Novembre 2017

Chi accetta il punto di vista della Cina come nuovo difensore della libertà di commerciare, giudica negativo il recente viaggio di Trump in Asia. I suoi confusi messaggi hanno reso insicuri gli alleati e ora l’agenda asiatica sembra essere guidata da Pechino e non da Washington. 

Giorno di Festa

"È più controllabile Kim o Trump?" Se l'opinionismo liberal americano è fuori di testa

di Lodovico Festa
| 13 Novembre 2017

Né con Kim né con Donald. Alè! Si torna al vecchio e caro slogan: né con lo Stato né con le Br. Il New York Times del 10 novembre si chiede se sia più controllabile Kim o Trump. Questo dilemma dà un’idea di come una parte dell’opinionismo colto e liberal americano sia fuori di testa.

Giorno di Festa

Chissà se l’Unione europea potrà ritrovare un’anima

di Lodovico Festa
| 10 Novembre 2017

Gli obiettivi del secessionismo catalano possono non essere condivisi però tutta la vicenda generata da quell’indipendentismo ci parla della mancanza di un’anima dell’Unione europea. 

Giorno di Festa

Se Trump viene contestato anche quando cerca la pace

di Lodovico Festa
| 08 Novembre 2017

Nonostante Trump abbia messo in chiaro la disponibilità a trattare con Kim Jong Un, è stato ugualmente contestato da proteste pacifiste sottolineate con soddisfazione dai giornaloni. 

Giorno di Festa

Protezionismo, taglio delle tasse e severa politica sull’immigrazione. Trump? No, Macron

di Lodovico Festa
| 06 Novembre 2017

Anne-Sylvaine Chassany sul  Financial Times del 25 ottobre racconta di un presidente che vuole negoziare maggiori protezioni per il commercio e il lavoro nazionali, inoltre propone un forte taglio delle tasse e una politica severa sull’immigrazione. Ma non è Trump...

Giorno di Festa

I giornaloni, Trump e la democrazia

di Lodovico Festa
| 03 Novembre 2017

Anche in una fase di grande faziosità, la preoccupazione per le basi liberaldemocratiche del sistema americano è sempre molto presente. Però proprio in tema di bilanciamento della democrazia, sta crescendo invece un atteggiamento particolarmente insinuante e demonizzante da parte del giornalismo liberal contro chi nei media non pensa “politically correct”.

Il rischio dei falsi scandali

L'arresto di Manafort e il Russiagate, un boomerang contro gli stessi democratici?

di Roberto Santoro
| 02 Novembre 2017

La storia del lobbista Paul Manafort che nei giorni scorsi si è costituito all'Fbi perché implicato nel Russiagate rischia di trasformarsi in un altro boomerang per i democratici clintoniani e per tutto il sistema anti Trump.

Terrorismo islamico?

Attacco di Halloween a Manhattan

di Bernardino Ferrero
| 01 Novembre 2017

La corsa di un furgone a tutta velocità su una pista ciclabile, le urla di pedoni e ciclisti, infine lo schianto su un altro veicolo, uno scuolabus della Stuyvesant High School. Stando alle prime ricostruzioni sarebbe questa la dinamica dell’attentato avvenuto a New York, a poche decine di metri dal World Trade Center, il Ground Zero dell’11 Settembre. Al momento un primo bilancio parla di otto morti e dodici feriti.

Passa anche il Bilancio federale

Great Again, la riforma del fisco di Trump esalta Wall Street

di Roberto Santoro
| 23 Ottobre 2017

L'attesa riforma fiscale che Trump inizia a pregustare, con un taglio netto delle tasse di 1500 miliardi di dollari, manda in visibilio Wall Street.

Giorno di Festa

Se il Corriere non si accorge che destra e sinistra esistono ancora

di Lodovico Festa
| 19 Ottobre 2017

Non certo la dialettica destra-sinistra, ma il consociativismo (i governi di unità nazionale sono una extrema ratio- vedi innanzi tutto le guerre- e devono durare pochissimo) e un elitismo insofferente verso la sovranità popolare, sono i veri elementi che disgregano il sistema liberaldemocratico, costituendo di fatto quell’antisistema che Aldo Cazzullo sul Corriere della Sera vede rappresentato invece da chi si oppone a simili esiti.