ARTICOLI

Il caso Englaro, 10 anni dopo

"Ecco perché Eluana non deve morire"

di Intervista a Eugenia Roccella
| 12 Febbraio 2019

"Abbiamo bloccato il tentativo di far passare l’eutanasia in Italia, e gli argini che abbiamo alzato hanno resistito per ben 10 anni".  

I conti non tornano

Il bluff radicale e la “via italiana” all’eutanasia

di Eugenia Roccella
| 02 Marzo 2017

Per giorni i radicali, e quasi tutti i media, hanno lamentato che dj Fabo era andato a morire in Svizzera perché da noi, in Italia, non sarebbe stato possibile. Eppure loro stessi dicono che...

Bussole

Eluana e l'accanimento giudiziario

di Eugenia Roccella
| 08 Aprile 2016

La scomparsa di Eluana è rimasta un’intollerabile, bruciante sconfitta per chi sostiene il "diritto a morire".

Contro chi rinnega "la pagina migliore del Pdl"

Roccella: "Altro che laici, subalterni alla sinistra"

Intervista di Pier Luigi Fornari a Eugenia Roccella
| 30 Novembre 2012

Chi attacca la linea seguita dal governo di centrodestra sui temi etici, rinnega "la pagina migliore del Pdl". Avverte l’ex sottosegretario alla Salute, Eugenia Roccella dopo gli affondi di Sandro Bondi e Giancarlo Galan. "Ci viene rinfacciata – puntualizza – una battaglia con la quale Berlusconi si è pienamente identificato fino al punto di trovarsi in contrasto, con il decreto "salva Eluana", con il presidente della Repubblica". (tratto da Avvenire)

Quagliariello sul film "Bella Addormentata"

"Non è offensivo, ma quei politici sembrano morti"

di Andrea Garibaldi
| 07 Settembre 2012

“Va bene, non vincerò l'Oscar come miglior attore non protagonista”. C'è anche il senatore Gaetano Quagliariello nella “Bella Addormentata” di Bellocchio: al Senato - 9 febbraio 2009 - quando gridò: “Eluana non è morta, è stata ammazzata. Noi non ci stiamo!”, e abbatté la mano sul microfono. Ieri pomeriggio, cinema Quattro Fontane, ha visto il film. Prima reazione: “Fortemente orientato sulle posizioni del papà di Eluana, Beppino Englaro. Ma non offensivo. Non a senso unico”. (tratto da Corriere della Sera)

Il film di Bellocchio

Bella Addormentata: un film con tanti "bersagli" che si dimentica di Eluana

di Assuntina Morresi
| 06 Settembre 2012

Ci aspettavamo di più dalla “Bella Addormentata” di Marco Bellocchio, speravamo in qualche guizzo geniale, qualche riflessione più profonda nelle storie di vita e di morte che sapevamo essere raccontate, e invece abbiamo assistito a un film scontato e prevedibile, e quindi, tutto sommato abbastanza noioso. (tratto da ilsussidiario.net)

A tre anni dalla morte di Eluana Englaro

Una sentenza le ha tolto la vita, ora una legge può "salvarla"

di Assuntina Morresi
| 09 Febbraio 2012

Il nove febbraio di tre anni fa è morta Eluana Englaro, disidratata, dopo un’agonia di quattro giorni e al termine di una delle più drammatiche e laceranti battaglie politiche, giudiziarie e culturali della storia del nostro Paese. (tratto da ilsussidiario.net)

Il dibattito sulla bioetica

Fare una legge sul fine vita è meglio dell'eutanasia di Stato

di Gaetano Quagliariello
| 03 Marzo 2011

Gaetano Quagliariello, vicepresidente dei Senatori del Pdl, sulla ripresa del dibattito parlamentare sul cosiddetto testamento biologico, ha detto: "Il caso Englaro è stato il grimaldello di una lobby che teorizza la cancellazione degli imperfetti". (Tratto da Il Giornale)

Dalle battaglie per "staccare la spina" alle sentenze

"Due anni senza Eluana? No, sono 19 Non sentiva, ma le parlavo sempre"

Intervista a Beppino Englaro di Paolo Di Stefano
| 08 Febbraio 2011

Se chiedete a Beppino Englaro come ha trascorso questi due anni senza Eluana, vi sentirete rispondere: "Non sono passati due anni, sono passati oltre 19 anni da quando mia figlia è morta, da quando non abbiamo più potuto metterci in contatto con lei e percepirla". Da manager tecnico-commerciale, ormai,  si dedica ad altro: prima ha lottato per "liberare" sua figlia, oggi accoglie le domande della gente che gli chiede di continuare la battaglia per "liberare" gli altri corpi imprigionati in una non morte e non vita senza fine. (Tratto da il Corriere della Sera)

A un anno dalla morte della Englaro

Su Eluana e l'evidenza della sua vitalità

di Marina Corradi
| 09 Febbraio 2010

Nevica in questo inizio di febbraio, e il lago è can­cellato dalle nuvole basse. Nella stanza al secondo piano del­la clinica Beato Talamoni Eluana non c’è più da un anno, dalla not­te del 3 febbraio 2009, quando un’ ambulanza la portò via, a Udine, dove sarebbe morta. Tratto da Avvenire

Politica che passione

"L'opposizione? Non esiste. Pure Pannella fa il moralista"

intervista a Gaetano Quagliariello di Giancarlo Perna
| 26 Maggio 2009

La sinistra? Usa toni alti ma vuoti. Fini? Uno che pensa che la libertà non corra pericoli lasciando che le cose vadano per il loro verso. Pannella? Un radicale intriso di giustizialismo. Di questo e altro si parla in un'intervista a Gaetano Quagliariello, presidente vicario dei senatori del Pdl. (da il Giornale)

Bussole

Quel grido contro la morte dimostra che la politica è viva

di Assuntina Morresi
| 12 Febbraio 2009

Maurizio Gasparri, Gaetano Quaglia­riello, Maurizio Sacconi ed Andrea Ronchi: i quattro politici, nonché ca­pigruppo e ministri della maggioran­za che ci governa, appena saputo del­la fine di Eluana durante la seduta al Senato di lunedì sera e hanno reagito ribellandosi con durezza a quella morte, che hanno sentito profonda­mente ingiusta. (Tratto da L'Avvenire)

Bussole

Negare il diritto alla vita di Eluana è giacobinismo costituzionale

di Eugenio Capozzi
| 10 Febbraio 2009

Quanti oggi sostengono la legalità della “procedura” di soppressione della vita di Eluana giustificandola in base ad istanze di libera scelta individuale fanno dunque propria  una concezione in base alla quale l’individuo è subordinato a fini che lo trascendono, la cui interpretazione e definizione spetta in ultima istanza allo Stato.

Il blog del direttore

Su Eluana una sconfitta onorevole e una vittoria orfana

di Giancarlo Loquenzi
| 10 Febbraio 2009

La morte di Eluana illumina il vero paradosso della lunga battaglia che una parte della politica italiana – sulla scia dell’ostinata volontà di Beppino Englaro – ha intrapreso in nome del diritto e dei diritti. Oggi che hanno vinto non hanno nulla da festeggiare; oggi che hanno ottenuto ciò che volevano non sanno che farsene.

Epilogo

Eluana Englaro è morta

di Giancarlo Loquenzi
| 09 Febbraio 2009

Adesso si può dire: Eluana Englaro è morta. Lo si può dire adesso, non lo si poteva dire prima. Non c'è molto altro da aggiungere. Chi crede potrà pregare per lei e chi non crede potrà cercare nella propria umanità le risposte adatte a questo momento.

Conflitto ai vertici

Napolitano può veramente respingere un decreto?

di Tommaso Edoardo Frosini
| 09 Febbraio 2009

Nella recente vicenda del decreto per Eluana, il Presidente della Repubblica non solo non ha voluto emanare il decreto ma ha fatto sapere in anticipo, e cioè quando in Consiglio dei ministri era riunito per decidere, che non avrebbe emanato il decreto. Si può dubitare di questa procedura? Le ragioni avanzate dal Presidente erano certamente ben argomentate e si possono, in astratto, condividere. Sarebbero andate bene come motivazione per il rinvio di una legge, ma non come anomala motivazione di una anticipata decisione sul veto alla emanazione di un decreto legge.

Odio il lunedì

La Costituzione non corre alcun rischio. In piazza per la vita

di Gaetano Quagliariello
| 09 Febbraio 2009

Oggi al Senato, comunque vada a finire, si chiude un cerchio. Tutto è accaduto, troppo si è consentito. Quel che però non si può consentire è che il merito della vicenda di Eluana venga celato dietro la menzogna del rischio che la nostra Costituzione sia stravolta. Ci stanno provando. E, per questo, martedì andranno in piazza. Anche noi dobbiamo esserci. Non per la Costituzione ma per cose che la precedono: la vita e la libertà.    

 

Ultime carte da giocare

Il governo vuol salvare Eluana per decreto

di Cristiana Vivenzio
| 05 Febbraio 2009

Il tempo stringe. Oramai è questione di ore. Da domani i medici dell’équipe che hanno accettato di dare esecuzione alla sentenza della Cassazione che riguarda Eluana darà il via alla riduzione dell’alimentazione. Quattro giorni sono pochi, pochissimi per intervenire, anche se il Governo “ci sta lavorando”. Ma così stando le cose sulle sorti di Eluana l'ultima parola potrebbe spettare a Napolitano.

Mulini a vento

L'ultimo viaggio di Eluana è una sconfitta anche per chi è liberale

di Antonio Mambrino
| 03 Febbraio 2009

Questa notte Eluana è stata trasferita dalla clinica di Lecco in cui era ricoverata a Udine. Sarà lì, alla casa di cura "La Quiete", che verrà data esecuzione alla sentenza della Cassazione che ha consentito di staccare il sondino che alimenta e idrata  la giovane donna di Lecco in stato vegetativo da 16 anni. I prossimi sono i suoi ultimi giorni di vita. E per un liberale c'è ben poco di cui rallegrarsi.

Bussole

Anche il Tar della Lombardia ha deciso di battere la via giudiziaria all'eutanasia

di Nicolò Zanon
| 29 Gennaio 2009

Su ricorso dei legali di Englaro, il TAR della Lombardia ha disposto che l’amministrazione sanitaria regionale indichi la struttura più adatta a mettere in atto la sospensione di idratazione e alimentazione a Eluana. E diventa chiarissimo anche sul piano giuridico-formale il passaggio dalla sfera privata a quella pubblica dell’intera vicenda.