ARTICOLI

Tutte le news

Sala nei guai: indagato anche per turbativa d'asta

di Redazione
| 23 Giugno 2017

Il sindaco era già indagato per falso. Ora i giudici sollevano dubbi sulla fornitura delle piante: erano costate alla ditta 1,6 milioni anziché i 4,3 milioni stanziati. 

Parla il candidato sindaco

Parisi: "Milano occasione storica per il Centrodestra"

Intervista a Stefano Parisi di Dario Fertilio
| 02 Maggio 2016

Oggi l'attesa di una nuova stagione che si respira a Milano è legata a una rigenerazione del polo liberale e popolare: l'occasione viene dall'alleanza elettorale che fa capo al candidato sindaco Stefano Parisi. Il quale si dichiara pronto a coglierla e rilanciarla.

Parola d'ordine sviluppo sostenibile

Expost, idee per il Centrodestra a Milano

di Roberto Santoro
| 18 Settembre 2015

“Expost”, lo slogan lo lanciamo noi. Sentiamo quali sono le idee che arrivano centrodestra meneghino e nazionale sul dopo Esposizione Universale. E forse avremo il nome, il candidato e magari anche la benedizione dei sondaggi per le prossime elezioni comunali.

Agosto italiano

All'Expo l'Albero della Vita è new age

di Roberto Santoro
| 14 Agosto 2015

Sinceramente c'è solo una cosa dell'Expo che mi ha lasciato perplesso. Quell'Albero della Vita nel Padiglione Italia, un po’ installazione, un po’ grattacielo, che si accendeva di colori, giochi d’acqua e di luce, come in un’opera michelangiolesca.

L'Orientale

Russia sì, Russia no?

di Bernardino Ferrero
| 10 Giugno 2015

Ragionando laicamente ci chiediamo: si può aprire un dibattito senza pregiudizi sui rapporti tra l’Italia, la Ue e la Russia? Qual è il nostro interesse e come preservarlo? 

L'Expo cambierà nome?

Maroni: nutrire il pianeta, tranne i profughi

di Assuntina Morresi
| 08 Giugno 2015

La minaccia del taglio ai fondi dei Comuni che si presterebbero ad accogliere i fuggiaschi del Mediterraneo è inaccettabile, tanto più se viene dalla Lombardia, cioè dalla Regione che sta ospitando l’Expo. Il tema della Esposizione universale è l’alimentazione degli esseri umani. Maroni ha forse intenzione di cambiarne il titolo: “Nutrire il pianeta, tranne i profughi”?

Dopo la relazione del presidente di Consob

"Bravo Vegas, l’Europa non resti in mezzo al guado"

Intervista a Paolo Tancredi di RS
| 14 Maggio 2015

Unione bancaria, Capital Union, integrazione delle norme della legislazione su fisco e finanza... tanti i temi toccati nei giorni scorsi dal presidente della Consob, Vegas. Con una certezza: la Ue non può restare in mezzo al fiume senza scegliere su che riva salire. Di rischi ce ne sono, ma quello peggiore è restare fermi.   

Difendere l'Expo

Tolleranza zero con i delinquenti e stop sciacallaggio politico

di Marco De Palma
| 02 Maggio 2015

Pugno di ferro con gli incappucciati che hanno rovinato la giornata inaugurale dell'Expo a Milano. "Abbiamo fermato molti delinquenti", dice il ministro Alfano. "Adesso massima durezza contro questi farabutti". E aggiunge: "Nessuno si sogni di liberarli subito". Ma non manca il solito sciacallaggio politico contro il Viminale.

Tutte le news

Expo, Alfano: fermiamo mafiosi e corrotti ma non grandi opere

di Elena de Giorgio
| 28 Marzo 2015

Durante un evento dedicato a Expo 2015, che si è svolto oggi a Firenze, il ministro Alfano ha spiegato come e con quali risultati si stanno fronteggiando i rischi sulla sicurezza nel nostro Paese: terrorismo, infiltrazioni criminali, città più sicure.

Questione di investimenti

Perché è giusto portare i Bronzi di Riace all'Expo 2015

di Luca Nannipieri
| 24 Agosto 2014

L'esposizione universale capita una volta al secolo: per il bene, anche economico, dell'Italia, turiamoci il naso se le opere vengono temporaneamente traslocate dai loro luoghi. Il motivo è molto semplice.

Tutte le News

Expo, Alfano: Cantone avrà poteri che chiede. "Sarà vetrina cristallina"

di Elena de Giorgio
| 18 Maggio 2014

I ministri Alfano e Lupi confermano che il capo dell'anticorruzione, Raffaele Cantone, avrà tutti i poteri e gli strumenti che gli servono per un Expo "mazzetta-free".

Mozione di sfiducia contro Lupi

Grillo sacrifica Expo sull'altare dell'antipolitica

di Pino Scanzi
| 13 Maggio 2014

Ci provino pure i grillici ad alzare il tiro contro il ministro Lupi sulla vicenda Expo. Hanno già chiesto che il ministro riferisca alla Camera e minacciano la mozione di sfiducia: stessa tecnica utilizzata a più riprese, e inutilmente, con Alfano. Perché la strumtalizzazione politica alla lunga non paga.

Promessa mantenuta

Alfano in Via della Spiga, Milano sicura ed Expo "mafia free"

di Elena de Giorgio
| 13 Gennaio 2014

Il ministro dell'interno Angelino Alfano ha mantenuto la promessa: lo scorso 21 maggio aveva detto che i rapinatori armati di bombe e molotov che presero di mira una gioielleria nella prestigiosa Via della Spiga a Milano sarebbero stati assicurati alla giustizia. Oggi, con una visita al gioiellere rapinato, Alfano annuncia che i rapinatori sono stati scoperti e arrestati dalle forze di polizia. Alfano oggi si trova nel capoluogo lombardo per sottoscrivere con il governatore Maroni e il sindaco Pisapia il piano antimafia per l'Expo: la grande manifestazione del made in Italy sarà "mafia free".

Tea Party

Tutti sperano nell'Expo ma il Paese è in mano ai Bakunin di periferia

di John Galt
| 08 Luglio 2013

Dunque, in un paesino del bellunese c'è unapiccola azienda in crisi il cui titolare chiede ai dipendenti di allungare di mezz'ora la giornata lavorativa a parità di retribuzione. C'è una nuova commessa all'orizzonte, ma per farvi fronte in economicità occorre ridurre il costo della manodopera. Su trenta persone in organico, ventotto votano a favore di quella che, ai loro occhi, è una proposta sensata: prendere al volo una concreta prospettiva di lavoro nella speranza che il mercato di settore ricominci presto ad offrire nuove opportunità produttive. Una scommessa, in definitiva: su sé stessi.

Con Napolitano e Letta a Monza

Maroni, patto di ferro per Expo. "Occasione da sfruttare"

Intervista a Robero Maroni di Carlo Sala
| 08 Luglio 2013

Prima che per far venire il mondo intero in Italia (paesi e organizzazioni aderenti sono giunti a quota 129 a giugno), Expo è l’occasione per esportare l’Italia in tutto il mondo, farne conoscere i prodotti genuini in vista di un impegno contro il falso made in Italy che verrà sollecitato durante la manifestazione stessa. Nelle vesti del “padrone di casa”, quale governatore della Lombardia, Roberto Maroni ha ben chiaro quanta agibilità politica l’evento del 2015 offra. (tratto da Tempi.it)

Dove la libertà ancora non c'è

Diritti umani. A Shangai va in scena l'Expo delle violazioni

di Costantino Pistilli
| 08 Maggio 2010

L’Expo di Shanghai sarà per il governo di Pechino una vera e propria dimostrazione di forza. Il regime ha infatti dato vita a sistematiche campagne di arresti ed espulsioni ai danni dei dissidenti e degli attivisti per i diritti umani, a requisizioni forzate di palazzi e terreni, all'espropriazione di case, a nuove e più feroci restrizioni sui mezzi di comunicazione.

Un investimento di 45 miliardi di dollari

Con l'Expo di Shangai la Cina rende omaggio allo spirito del Capitalismo

di Luca Meneghel
| 03 Maggio 2010

Nel 1851 Karl Marx criticò l’inutile sfoggio di potenza della prima Esposizione Universale al Crystal Palace di Londra, simbolo degli eccessi del capitalismo. Ma cosa direbbe oggi Marx sentendo il presidente Hu Jintao esaltare l'Expo di Shangai come “splendido e indimenticabile”?

Expo e dintorni

Invece di alzare la voce con Tremonti la Moratti dovrebbe fare scelte politiche

di Lodovico Festa
| 16 Giugno 2008

Il decollo dell’Expo 2015 si è complicato. Non è stato ancora varato il decreto che doveva istituire l’organo di gestione dell’evento e Tremonti ha chiesto di esaminare bene i miliardi di investimenti immediati necessari per far partire le prime iniziative. La Moratti ha levato giustamente la sua protesta.

Expo e dintorni

La cordata degli immobiliaristi non paga. Roma ne è l'esempio

di Lodovico Festa
| 20 Maggio 2008
La nuova armonia ambrosiana tra immobiliaristi che si sta delineando è propiziata dal prossimo arrivo dell’Expo 2015. Ma attenzione: l’idea di costruire blocchi urbani troppo potenti, come è avvenuto a Roma, alla fine si rivela perdente.