ARTICOLI

Parla Maurizio Portagnuolo

"Venezuela? Situazione drammatica e il governo italiano continua ad essere ambiguo"

di Intervista di Renato Tamburrini
| 14 Maggio 2019

A colloquio con Maurizio Portagnuolo, testimone oculare della catastrofe venezuelana. 

La questione libica

Così il bonapartismo di Macron sta compromettendo la Via Italiana in Libia

di Simone Moretti
| 25 Aprile 2019

Dopo l'ascesa al potere di Macron di là delle Alpi (divenuto subito idolo delle sinistre europee annaspanti sotto le sferzate del vento sovranista) e l’avvento del governo a tinte gialloverdi nel Belpaese, le tensioni striscianti tra i due vicini sono esplose in maniera fragorosa

Europeisti a casa propria

Se l'europeismo di Macron significa fare (solo) gli interessi francesi...

di Federico Castiglioni
| 23 Aprile 2019

Per finire non si può tacere dell’ipocrito atteggiamento verso la questione migratoria, dopo anni in cui l’Eliseo ha continuato a mandare avanti nell’accoglienza governi mediterranei compiacenti, lasciando che fossero sempre loro a pagare il prezzo politico di quelle scelte. 

ESCLUSIVA

"La crescita economica? Semplice: non c'è! E alla Lega consiglio di allearsi con il Ppe". Parla Giulio Sapelli

di Intervista di Francesco Boezi
| 16 Aprile 2019

"C'è un'incognita: il MoVimento 5 Stelle dipende molto da che cosa pensano le potenze straniere in Italia su come si deve fare per controllare il Belpaese. Il MoVimento 5 Stelle non è una formazione con radici nazionali". 

La nuova sinistra

Macron, ex compagni e Ulivo 2.0: il nuovo Pd di Zingaretti è tutto (quindi niente)

di Francesco Boezi
| 19 Marzo 2019

La trattativa è in corso, ma la sensazione è che - gattopardescamente - a essere modificata sarà soprattutto la comunicazione, quindi l'immagine esterna del Partito Democratico. 

Mezzogiorno di...fuoco

Il Sud, lo status quo e la Macroregione

di Alessandro Sansoni
| 18 Marzo 2019

Sta ai cittadini meridionali raccogliere la sfida dell’autonomia, provando a riappropriarsi del proprio destino, senza farsi dettare l’agenda. 

L'anniversario

Unità d'Italia, quella festa poco sentita (e poco riuscita)

di Renato Tamburrini
| 17 Marzo 2019

La scommessa di un centrodestra di governo sarebbe nella capacità di armonizzare la prospettiva identitaria e comunitaria con la tenuta dell’unità nazionale e con le acquisizioni irrinunciabili della società liberale, basata sull'individuo e sull’habeas corpus: anche da questo dipende la possibilità di successo di un progetto politico-culturale di ampio respiro

Il caso-Maduro

Venezuela, "guerra lampo" o lenta "operazione Barbarossa"?

di Vito de Luca
| 14 Febbraio 2019

Sembrava essere un blitzkrieg, una guerra lampo, e invece si sta mostrando un’operazione Barbarossa, lunga e faticosa.

La Giornata del ricordo

Le foibe per non parlare del fascismo? O magari il fascismo per non parlare delle foibe?

di Renato Tamburrini
| 10 Febbraio 2019

Oggi che la Repubblica Italiana ha deciso di rendere omaggio a queste vittime, superando decenni di oscuramento deliberato e fazioso, è proprio il caso di scivolare dall’analisi storica al giustificazionismo corrivo, o peggio al puro negazionismo?

Da oggi la nostra nuova rubrica: #Tax&Tax

Web tax ed economia digitale: tutto quello che c'è da sapere (fino ad ora)

di Giovambattista Palumbo
| 29 Gennaio 2019

La nuova web tax, di cui alla Legge di Bilancio 2019 prende dunque spunto dalla proposta di Digital service tax inglese e comunitaria, cercando di valorizzare anche lo sfruttamento dei big data.

Il centenario del Partito Popolare

Sturzo, il liberale avversario delle «trombette» progressiste

di Vito de Luca
| 18 Gennaio 2019

I cattolici e la politica a cent’anni dalla fondazione del Partito Popolare

Diktat opinion

Quella (finta) democrazia del totalitarismo politically correct

di Carlo Mascio
| 16 Ottobre 2018

Quando qualcuno nell’agone mediatico si azzarda ad offrire una opinione poco poco fuori dal coro del politicamente corretto, subisce un linciaggio furibondo senza se e senza ma. E questa sarebbe la democrazia? 

Giorno di Festa

Quelli che...l'unica soluzione è sottomettersi (sempre) ai diktat dell'Ue

di Lodovico Festa
| 17 Maggio 2018

Serve “una grande mobilitazione per difendere la nostra collocazione europea”, dice Carlo Calenda. E, nella sostanza “la nostra collocazione” si esprimerebbe essenzialmente con atti compiuti, ovvero "di sottomissione"?

Giorno di Festa

Italia, basta inchinarsi sempre ai sistemi di influenza internazionali!

di Lodovico Festa
| 04 Maggio 2018

Alcune condizioni consentirebbero all’Italia di recuperare una sovranità nazionale simile a quella di cui godono le altri grandi nazioni europee, a patto di non inchinarsi al primo veto che si incontra.

Giorno di Festa

I giornaloni, Trump e la democrazia

di Lodovico Festa
| 03 Novembre 2017

Anche in una fase di grande faziosità, la preoccupazione per le basi liberaldemocratiche del sistema americano è sempre molto presente. Però proprio in tema di bilanciamento della democrazia, sta crescendo invece un atteggiamento particolarmente insinuante e demonizzante da parte del giornalismo liberal contro chi nei media non pensa “politically correct”.

Cara casa quanto mi costi!

Persino l'OCSE ci è arrivata: italiani tartassati sulla casa

di Bernardino Ferrero
| 21 Settembre 2017

Cara casa quanto mi costi! In Italia. Ora anche l’Ocse se n'è accorta.

Giorno di Festa

Tra riformine e questione cinese, ecco il favoloso mondo di Matteo e Angela

di Lodovico Festa
| 04 Settembre 2017

Ma stiamo veramente vivendo nel “Favoloso mondo di Amélie” come sostengono alcuni nostrani opinionisti? Veramente le riformine di Matteo Renzi sul Jobs act e i disastri internazionali di Angela Merkel avrebbero rispettivamente rilanciato a mille l’Italia e aperto un nuovo ciclio di sviluppo in Europa e non solo?

Opinioni

Il futuro della Libia lo decideranno i libici (compreso il figlio di Gheddafi)

di Daniela Coli
| 07 Agosto 2017

La missione delle navi italiane in Libia ricorda il “summit” dello scorso agosto a Ventotene di Renzi, Merkel e Hollande: uno spot per il referendum di cui abbiamo visto l’esito il 4 dicembre. 

Il generale Haftar, le navi al Qatar e quel capolavoro della missione italiana in Libia

di Roberto Santoro
| 03 Agosto 2017

Dopo il vertice a sorpresa voluto dal presidente Macron a Parigi tra i due attori protagonisti in Libia, il premier Sarraj legittimato dalle Nazioni Unite e sostenuto da Roma e il generale Haftar appoggiato dall'Egitto, il governo italiano ha deciso di inviare due navi a pattugliare le coste della ex 'Jamaria'. 

Giorno di Festa

Guarda chi si rivede, frontiere e interessi nazionali!

di Lodovico Festa
| 02 Agosto 2017

E così ci si è accorti improvvisamente che esistono gli “interessi nazionali” e pesano anche nei rapporti tra gli Stati membri dell’Unione europea.