legge elettorale

Seguendo la stampa
Intervista a Gaetano Quagliariello di
Dario Tiengo
 | 
09 Giugno 2017

Il mio progetto è costruire una forza conservatrice, liberale, cristiana che sia maggioritaria all’interno del centrodestra, che torni ad essere maggioritaria all’interno del Paese, e che non crei una frattura insanabile con la Lega e i suoi elettori (Tratto da Tribuna Politica).

Tutte le news
di
Marco De Palma
 | 
08 Giugno 2017

L'indice Ftse Mib  a fine seduta segna +1,46%. Il patto sulla legge elettorale si rompe, il "fianellum" viene bocciato alla Camera dei Deputati ma a quanto pare i mercati non si spaventano, anzi.

La rotta del Trentino
di
Carlo Mascio
 | 
08 Giugno 2017

Affossato il "patto dei 4", la legge elettorale torna in Commissione.

Tutte le news
di
Marco De Palma
 | 
08 Giugno 2017

La legge elettorale? Al secondo voto segreto che si è svolto ieri alla Camera sul "Fianellum", la maggioranza diventa sempre più risicata e, complice il voto segreto, aumentano i voti contrari.

Tutte le news
di
Redazione
 | 
07 Giugno 2017

"Una legge elettorale realizzata insieme da un ampio spettro di forze politiche resta un obiettivo positivo, anche perché smentisce il 'metodo Renzi' sonoramente bocciato al referendum".

Seguendo la stampa
di
Gaetano Quagliariello
 | 
07 Giugno 2017

Legge elettorale: mettiamo da parte i problemi tecnici e concentriamoci sulle conseguenze politiche. Questa proposta può piacere o meno, ma quanti scrivono che stiamo tornando alla Prima Repubblica non hanno capito niente. (Tratto da Huffington Post) 

Tutte le mews
di
Raffaella Cantoni
 | 
07 Giugno 2017

“Il Pd proverà a tornare a P.Chigi ma vinceremo noi”.

Tutte le news
di
Redazione
 | 
06 Giugno 2017
Entro la settimana voto finale di Montecitorio prima del passaggio al Senato. Regge (per ora) l’asse Pd - Fi - M5s - Lega.
Tutte le news
di
Raffaella Cantoni
 | 
05 Giugno 2017

"Noi mai con Renzi. Il centrodestra, diviso alle urne, tornerà unito al governo del Paese".

Tutte le news
di
Raffaella Cantoni
 | 
05 Giugno 2017

Governatore: "mia risposta è da cittadino, non da analista".

Grillini e poteri forti
di
Roberto Santoro
 | 
05 Giugno 2017

Chiediamoci se questa retorica ormai pluriennale contro "la casta" non sia servita in realtà a nuove caste e ad altri poteri forti per affermarsi e per disinformare.  

Seguendo la stampa
di
Gaetano Quagliariello
 | 
05 Giugno 2017

Il rapporto tra Milano e la nebbia si potrebbe applicare al dibattito dei giorni scorsi sul testo elettorale del quale le Camere dovrebbero occuparsi a passo di carica e che, si dice, sarebbe ispirato al modello tedesco. Verrebbe infatti da parafrasare: "Bello il tedesco... se si potesse vedere!". (Tratto da Huffington Post)

Tutte le news
di
Raffaella Cantoni
 | 
04 Giugno 2017

“Non vorrei che dopo due sonore bocciature per incostituzionalità ce ne potesse essere una terza”.

Tutte le news
di
Redazione
 | 
03 Giugno 2017

Boschi, ottimista. I grandi "ex" all'attacco: sta tornando la Prima Repubblica.

Gli incivili
di
Carlo Mascio
 | 
01 Giugno 2017

Anche a causa della legge elettorale, e della soglia di sbarramento prevista dal "tedescum", la creazione di un centro competitivo in Italia è sempre più difficile. E Renzi ci aggiunge la beffa.

Matteo scarica Angelino
di
Bernardino Ferrero
 | 
31 Maggio 2017

Tutti si chiedevano che fine avrebbe fatto la “special relationship” tra Renzi e Alfano alla fine di questa legislatura. Finisce male.

Tutte le news
di
Redazione
 | 
31 Maggio 2017

"Voto uninominale traina il proporzionale, dividersi aiuta gli avversari". 

Tutte le news
di
Raffaella Cantoni
 | 
31 Maggio 2017

Respinte le richieste di slittamento. Tiene asse Pd, M5S, Fi, Lega, Ala.

Tutte le news
di
Redazione
 | 
31 Maggio 2017

"Non mi sembra sia stata ancora approvata una riforma della Costituzione che riserva a Matteo Renzi il compito di dettare tempi e modi del lavoro del Parlamento".

Legge elettorale e manovrina
di
Carlo Mascio
 | 
31 Maggio 2017

Pd, M5S e Forza Italia sembrano convergere sempre più sul cosiddetto “modello tedesco”, un sistema proporzionale con soglia di sbarramento al 5%. Ma se nel centrodestra si fanno prove di unità in vista del voto, all'interno del Pd gli orlandiani sono sul piede di guerra, così come alfaniani e gli scissionisti di Mdp. Così la maggioranza è sempre più nel pallone.