ARTICOLI

Giorno di Festa

Merkel: bottegaia perfetta, ma politica senza prospettive

di Lodovico Festa
| 27 Ottobre 2017

La Merkel avrà difficoltà a perseguire la sua politica di attenzione solo al “centro” e tutto ciò peserà in modo decisivo sui destini dell’Europa, perché se si spostano a destra Vienna, Praga o Amsterdam è un conto, se succede a Berlino, tutto viene messo in movimento.

Il Rosatellum è legge

Abbiamo una nuova legge elettorale: e adesso andiamo a votare!

di Elena de Giorgio
| 26 Ottobre 2017

Il Rosatellum passa in mezzo alle polemiche, con gesti più o meno clamorosi in aula e fuori, insulti e grida d’allarme per la democrazia, un intervento notevole del senatore Verdini e l'uscita, ancora misteriosa, del Presidente Grasso dal Pd. 

Bagarre al Senato

Legge elettorale, ma davvero la fiducia non si poteva evitare?

di Carlo Mascio
| 24 Ottobre 2017

Chi sperava in un ripensamento last minute si sbagliava di grosso: il governo ha posto la questione di fiducia su 5 dei 6 articoli del Rosatellum. E così oggi, dopo l’annuncio in Senato del ministro per i Rapporti con il Parlamento, Anna Finocchiaro, in aula scoppia la bagarre.

Giorno di Festa

Repubblica Ceca, allarme son populisti!

di Lodovico Festa
| 24 Ottobre 2017

Più che "allarmi democratici", nei Paesi già subordinati al comando di Mosca, pare di intravedere soprattutto una qualche idiosincrasia per le Unioni che vogliono imporre un proprio potere incondizionato, anche se certamente quello burocratico brusselese (-berlinese) non è neanche lontanamente comparabile a quello oppressivo di stampo sovietico.

Pd in crisi

Al mesto decennale del Pd, rispunta lo ius soli

di Elena de Giorgio
| 15 Ottobre 2017

La mesta celebrazione del decennale del Pd pone la definitiva pietra tombale su un partito che non c’è più. In questo clima, rispunta lo ius soli attraverso cui Gentiloni, forse a colpi di fiducia, pensa di rafforzare l’identità incerta di un Pd indebolito dalla divisioni e di recuperare a sinistra.  

Legge elettorale

Habemus Rosatellum! (Alla Camera)

di Angela Napoletano
| 13 Ottobre 2017

Ci sono voluti tre giorni ma, alla fine, dopo tre voti di fiducia e il temutissimo scrutinio segreto finale, ce l’hanno fatta: la Camera ha approvato il “Rosatellum 2.0” con 375 voti favorevoli e 215 contrari. Ai voti di cui avrebbe potuto disporre la maggioranza sono mancati quelli di una sessantina di franchi tiratori. 

Giorno di Festa

Ma chi grida contro il Rosatellum, dov'era all'epoca dell'Italicum e del Tedeschellum?

di Lodovico Festa
| 11 Ottobre 2017

Pierluigi Bersani dov'era quando si fece una legge elettorale che non prevedeva un sistema per il Senato perché questo sarebbe stato trasformato da una legge poi abrogata dal referendum? I grillini dove erano quando Pd e Forza Italia tentarono di far approvare quella pur mediocre legge che era il cosiddetto tedeschellum?

Ex Pd nel mirino

D'Alema, il Def e il piano renziano per far fuori i "fuoriusciti" di sinistra con la legge elettorale

di Carlo Mascio
| 04 Ottobre 2017

D'Alema (almeno per una volta) non c'entra niente. È Renzi che, portando avanti una legge elettorale (il Rosatellum 2.0) che penalizza non poco gli scissionisti Mdp, ha provocato l'ennesima spaccatura con gli ex Dem ai quali però il Pd, per assurdo, chiede di continuare a sostenere il governo e la manovra economica. Richiesta, ovviamente, rispedita al mittente con l'uscita di Mdp dalla maggioranza. 

Matchpoint

Centrodestra unito con qualsiasi legge elettorale: ecco lo scacco matto a Renzi (e al M5S)

di Carlo Mascio
| 22 Settembre 2017

Le forze di centrodestra hanno un vero matchpoint tra le mani: solo se decidono di andare unite in ogni caso (coalizione o listone unico che sia), potranno costringere Renzi a rimettere mano alla legge elettorale. Altrimenti, finiranno per fare il gioco del segretario Dem, ovvero andare al voto con l'attuale legge. Che significa, con ogni probabilità, andare incontro ad un "caos istituzionale". 

Festa di "Idea"

A Matera per un centrodestra vincente

di Elena de Giorgio
| 17 Settembre 2017

Gli esiti del referendum del 4 dicembre, la legge elettorale e la convergenza sui contenuti sono stati i temi al centro della prima giornata. 

Verso il voto/ 5

Gelmini: «Vi spiego perché il Centrodestra ha i numeri per vincere»

di Intervista a Mariastella Gelmini
| 03 Settembre 2017

Si avvicinano le elezioni politiche. Il tema dei confini della coalizione di centrodestra si fa sempre più attuale. Oggi ne discutiamo con Mariastella Gelmini, parlamentare di Forza Italia.

Verso il voto/ 4

Casali: «Verona laboratorio del Centrodestra alternativo al Pd»

di Intervista a Stefano Casali
| 25 Agosto 2017

Si avvicinano le elezioni politiche. Il tema dei confini della coalizione di centrodestra si fa sempre più attuale. Oggi ne discutiamo con Stefano Casali, consigliere regionale in Veneto.

Verso il voto/ 3

Brunetta: «Centrodestra unito vince con qualsiasi legge elettorale»

di Intervista a Renato Brunetta
| 23 Agosto 2017

Si avvicinano le elezioni politiche. Il tema dei confini della coalizione di centrodestra si fa sempre più attuale. Ne parliamo con Renato Brunetta, capogruppo di Forza Italia alla Camera.

Verso il voto/ 2

Gasparri: «Se Renzi si incaponisce con il "Consultellum", listone unico del Centrodestra»

di Intervista a Maurizio Gasparri
| 20 Agosto 2017

Si avvicinano le elezioni politiche. Il tema dei confini della coalizione di centrodestra si fa sempre più attuale. Ne parliamo con Maurizio Gasparri.

Aria tesa in casa Dem

Ormai nel Pd è Renzi contro tutti

di Carlo Mascio
| 11 Agosto 2017

Che la partita tutta interna al Pd non si fosse conclusa con l’uscita dei bersaniani e la nascita di Mdp, lo si era capito da tempo. Ora però lo scontro interno si fa sempre più palese. Dopo il botta e risposta tra Minniti e Delrio sul codice di condotta per le Ong, c’è un altro scontro che, a fari spenti, da tempo si sta facendo largo: quello per la data sulle elezioni politiche. E anche qui la partita è sempre la stessa: Renzi vs Resto del Partito. 

Altro che "Avanti Italia", con il no di Renzi alle coalizioni si va indietro tutta!

di Carlo Mascio
| 08 Agosto 2017

“Il centrodestra è un popolo unito da valori e ideali che vuole una alternativa rispetto ai governi della sinistra". Silvio Berlusconi sembra non avere dubbi su quale sia la rotta che il centrodestra è chiamato a seguire e in una lunga intervista al Giornale dice di sentire già “il profumo della vittoria”.

Coordinamento del centrodestra

Senato, Forza Italia e Idea unite nella Federazione delle Libertà

di AN
| 02 Agosto 2017

Ricompattare l'area liberale, cristiana, conservatrice del centrodestra in un’unica e coerente realtà politica è ciò che, al Senato, ha portato alla nascita della “Federazione delle libertà”, coordinamento di cui fanno parte il gruppo parlamentare di Forza Italia, Idea, il Pli e la componente di centrodestra di Gal.

Renzi vuole il governo forte. In Francia

di Carlo Mascio
| 31 Luglio 2017

Per Renzi la “colpa” di quanto sta accadendo tra Francia e Italia sulla questione Fincantieri-Stx non è da attribuire al bell’Emmanuel, bensì alla debolezza del governo determinata, a suo dire, dalla vittoria del No al referendum costituzionale del dicembre scorso. 

Nodo legge elettorale

Pisapia, Mdp e la sagra della discordia

di Bernardino Ferrero
| 25 Luglio 2017

Dire che le acque tra i vertici di Mdp, ovvero i bersaniani e dalemiani da una parte, e Pisapia dall’altra, siano agitate è dire poco. Pomo della discordia? L’abbraccio tra il leader di Campo Progressista, Pisapia, appunto, con la renzianissima Maria Elena Boschi alla Festa dell’Unità del Pd di Milano.

Seguendo la stampa

Gaetano Quagliariello "La mia IDEA per un centrodestra liberale, conservatore e cristiano"

Intervista a Gaetano Quagliariello di Dario Tiengo
| 09 Giugno 2017

Il mio progetto è costruire una forza conservatrice, liberale, cristiana che sia maggioritaria all’interno del centrodestra, che torni ad essere maggioritaria all’interno del Paese, e che non crei una frattura insanabile con la Lega e i suoi elettori (Tratto da Tribuna Politica).