ARTICOLI

La storia di Leone

«Signora, suo figlio che prega, esula!»

di Renato Tamburrini
| 13 Novembre 2018

La vicenda si srotola trovando man mano una sua spiegazione abbastanza verosimile, ma nell’insieme la storia conserva il sapore di una fiaba metropolitana nel tempo della nostra distratta contemporaneità.

Divagazioni ma neanche tanto

Il problema di chiamarsi Assad

di Giovanni Marizza
| 07 Settembre 2013

Una tempesta di ferro e di fuoco sta per scatenarsi sul raiss siriano Assad. Sembra che abbia fatto uccidere un migliaio di oppositori (in gran parte bambini) con i gas tossici. Che in precedenza ne abbia fatti fuori altri centomila utilizzando armi convenzionali come fucili e cannoni, poco importa. Il premio Nobel preventivo per la pace Barack Obama era stato chiaro: Assad poteva uccidere quanto gli pareva con armi da fuoco o da taglio, ma che non si azzardasse ad usare i gas, altrimenti sarebbe stata la guerra. Assad era stato avvertito, dunque, ma evidentemente ha scelto di firmare la propria condanna usando armi proibite.

Meglio Oriana che Camilla

Il Corriere ha fatto della Cederna la santa vergine degli anni Settanta

di Francesco Borgonovo
| 16 Gennaio 2011

A impedirci di amarla basterebbe il fatto che scrisse le peggio cose su Oriana Fallaci, ma a proposito di Camilla Cederna ci sono ben altre cose da ricordare, momenti della sua carriera che dovrebbero essere noti a tutti ma non hanno impedito al Corriere della Sera, pochi giorni fa, di celebrarla alla stregua di una Giovanna D’Arco italica.