ARTICOLI

Beni culturali in svendita, l'ultimo regalo del "ddl concorrenza"

di Angela Napoletano
| 06 Agosto 2017

Beni culturali in svendita. Non è il claim di pubblicità da saldi di fine stagione ma l’effetto del Ddl per il mercato e la concorrenza approvato in via definitiva dal Senato lo scorso 2 agosto.

Diritto d'autore/Siae: Fucksia (FL), Italia rischia infrazione e Governo difende monopolio

di Redazione
| 21 Luglio 2017

In arrivo nuova infrazione Ue per aver liberalizzato a metà il mercato dei copyright

Proposte

Liberalizzare le pensioni per togliere una zavorra al PIL

di Daniele Cirioli
| 07 Febbraio 2013

Liberalizzando le pensioni ciascuno sarebbe arbitro del proprio futuro da vecchi e lo Stato, collettivamente, si libererebbe di una zavorra sul Pil che ha ormai raggiunto il peso insopportabile del 15,7% (sperando che la stima tenga!).

Lettera aperta

Caro Ferrara, sono anch'io un italiano che "rigetta Monti" e le spiego perché

di Giovanni Formicola
| 23 Gennaio 2013

Sono anch'io uno di quegli italiani che "rigetta Monti". Ma non come oggi Lei pretende "per timore delle riforme, delle liberalizzazioni", eccetera eccetera. No Signor Direttore. E' vero proprio il contrario.

L'unione Monti-Pd non s'ha da fare

I punti dell’agenda del Prof. sono inconciliabili con la sinistra

di Francesco Forte
| 27 Dicembre 2012

Nonostante che il programma di Mario Monti sia costruito per consentire al suo “rassemblement” di collaborare con il Pd, in un governo di centrosinistra spostato verso il centro, tuttavia a una fredda analisi economica contiene elementi antitetici destinati a far naufragare il compromesso. (tratto da Il Foglio)

Tecnici e mobilità

Le politiche infrastrutturali del governo Monti

di Eugenio Del Vecchio
| 22 Ottobre 2012

Un link inestricabile, quello tra crescita e infrastrutture. E l’idea secondo cui, parole del premier Mario Monti, “la ripresa economica non possa non provenire se non da un ampio e strategico piano infrastrutturale nazionale”. Ma quali, finora, i provvedimenti realizzati dall’esecutivo? (tratto da consultatrasporti.it)

Le "riforme strutturali" necessarie

Dalle liberalizzazioni al lavoro: cosa serve al Paese per ripartire

di Andrea Carrubba
| 14 Settembre 2012

Iniziata nel 2007 come squisitamente finanziaria, la crisi ha colpito nell’autunno 2008 l’economia reale e ha aggredito la società e i processi politici. Una crisi “a tutto tondo”, complessa e multidimensionale: una crisi che, generatasi dapprima negli Stati Uniti, si è diffusa in maniera endemica, come un virus contagioso, in tutto il mondo occidentale, assumendo rapidamente una dimensione globale.

La Lettura annuale della Fondazione Magna Carta

“Per uscire dalla crisi non basta la tecnica senza una visione ancorata a idee e valori”

di Gaetano Quagliariello
| 11 Maggio 2012

“Per uscire dalla crisi non basta la tecnica, non bastano le soluzioni economicistiche se queste non sono ancorate a una visione più ampia, se non si nutrono della sedimentazione delle esperienze e non salvaguardano i progressi del passato, ivi compresi quelli maturati a livello del senso comune”. E’ un passaggio dell’intervento di Gaetano Quagliariello che ha aperto la Lettura annuale, evento clou delle attività della Fondazione Magna Carta. Quest’anno, protagonista della lectio magistralis è stato Fedele Confalonieri, presidente di Mediaset. Pubblichiamo il discorso del vicepresidente dei senatori Pdl.

Controtendenza

Il fascismo antifascista. Perché non mi piace il 25 Aprile

di Dino Cofrancesco
| 25 Aprile 2012

Il 25 Aprile non dice nulla al tuo cuore, non fa vibrare le corde della tua anima di cittadino onesto e responsabile? Peggio per te! Pensa quello che vuoi ma, davanti alle sacre insegne della Nazione o della Classe, devi toglierti il cappello.

Riforme sbagliate

Del prof. Monti & Co. ci ricorderemo a lungo. E non sarà un bel ricordo

di Giuliano Cazzola
| 10 Aprile 2012

Domanda:  abbiamo mandato al potere un governo di eletti,  rappresentativo delle migliori virtù scientifiche e civiche del Paese oppure ci siamo messi nelle mani di un gruppo di incompetenti per di più arroganti e vanagloriosi, che se la cantano da soli? Non è facile rispondere a questa domanda per tanti motivi.

Il premier: "Crisi dell'eurozona superata"

Sulla nuova manovra Monti e Financial Times restano ai ferri corti

di Eugenio Del Vecchio
| 03 Aprile 2012

Secondo il Financial Times, l’Italia sarebbe costretta in un futuro imminente a varare nuove misure di austerity. Si tratterebbe di un rapporto redatto durante i lavori dell’Eurogruppo di venerdì scorso a Copenaghen, dalla direzione generale per gli affari economici e finanziari della Commissione Europea. In una nota è arrivata la smentita di Palazzo Chigi: "Nessuna manovra correttiva all'orizzonte".

L'uovo di giornata

Adesso i farmacisti prendono i parlamentari "per le palle"

di Alma Pantaleo
| 30 Marzo 2012

I farmacisti dettano le loro condizioni in fatto di liberalizzazioni e lanciano una provocazione/minaccia che già fa impallidire metà degli italiani (e delle italiane) bisognosi di quell’elisir che fa l’uomo (sessualmente) potente: “Vita dura per noi, niente Viagra per voi”. Ad annunciare questa singolare forma di protesta è stato il Sinafo, il sindacato regionale farmacisti ospedalieri del Lazio – ma appoggiato a livello nazionale –, che nel pomeriggio di ieri ha organizzato un sit-in di protesta davanti a piazza del Parlamento “contro l'iniquità nell'attribuzione dei punteggi ai titoli del servizio dei farmacisti pubblici, che operano negli ospedali e nelle aziende sanitarie locali”.

I tira e molla dal Tavolo del lavoro

La riforma Fornero imporrà più tasse alle imprese e darà meno tutele

di Daniele Cirioli
| 21 Marzo 2012

E’ stata desolante la giornata di ieri. Un teatrino di incontri e di conferenze stampe sul tema della riforma del mercato del lavoro. Ne è venuta fuori una macedonia di proposte e la direzione che ha preso questa riforma è a dir poco preoccupante. Più tasse per le imprese e meno tutele per i lavoratori.

Il blocco dei vertici dell'Abi

Sulle liberalizzazioni è il Pd che pone ostacoli al programma di Monti

di Francesco Forte
| 06 Marzo 2012

Le dimissione in blocco dei vertici dell’Abi, l’associazione bancaria italiana, contro le norme del decreto sulle liberalizzazioni che vietano in alcuni casi le commissioni bancarie mettono in luce un aspetto paradossale di questo decreto. Liberalizzare significa togliere i vincoli. Non porne di nuovi. Un principio che è difficile da fare passare nel Pd.

Cosa si muove nel centrodestra

“Il governo Monti non è un toccasana e il Pdl non può stare appeso a Casini”

Intervista a Massimo Corsaro di Lucia Bigozzi
| 01 Marzo 2012

Non crede all’idea di un Monti dopo Monti e gioca la sua fiches sul fatto che nel 2013 saranno la politica e i partiti a riprendersi la scena, da protagonisti. L’orizzonte resta il partito dei moderati ma Massimo Corsaro (ex An), vicepresidente dei deputati Pdl, è convinto che per ‘fidanzarsi’ con Casini bisogna essere in due (vale pure per Bossi).

Il meglio de l'Occidentale Economia

A dispetto dei sondaggi Monti convince perché sta attuando il programma del Cav.

di Francesco Forte
| 28 Febbraio 2012

Dopo i primi cento giorni del governo Monti è tempo di fare un bilancio e una valutazione sul suo futuro. Le statistiche danno un messaggio sbagliato. Il consenso, dai sondaggi di Mannheimer sul Corsera, non è aumentato ma diminuito. Questa valutazione fa a pugni con la realtà. Un po’ come accade alla statistica dell’Eurostat secondo cui i salari italiani sarebbero i più bassi dell’eurozona. Ogni tanto, gli esperti “danno i numeri”.

Le retromarce sulle liberalizzazioni

Taxi e farmacie, così Monti accontenta tutti

di Carlo Stagnaro
| 23 Febbraio 2012

Nel giorno in cui gli avvocati scendono in piazza, il governo, invece di sforzarsi di alzare l'asticella delle liberalizzazioni, abbozza e negozia retromarce. Pur di chiudere la partita, l'esecutivo si è opposto agli emendamenti migliorativi accettando quelli che, pur attenuando l'impatto del decreto, potevano sedare i mal di pancia parlamentari. La lista dei cedimenti, accertati o in corso d'opera, è impressionante.

(tratto dal Secolo XIX)

Decreti salva-Italia senza crescita non servono

Le uova contro Napolitano sono indice dell'impopolarità del governo Monti

di Francesco Forte
| 31 Gennaio 2012

Il lancio di nuova al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano a Bologna, nell’Università e dintorni, nel corso della seduta per la sua laurea honoris causa e la sua Lectio Magistralis, è un fatto deprecabile, ma anche un segnale che non va sottovalutato. Infatti esso non riguarda la sua persona, dal punto di vista storico-politico, ma il suo ruolo attuale in relazione al governo tecnico di Mario Monti, che egli ha fatti senatore a vita e che gode del suo pieno sostegno.

Cosa c'è dietro al "partito" anti-liberalizzazioni

La protesta dei TIR è tutta figlia dello statalismo

di Andrea Giuricin
| 25 Gennaio 2012

La protesta dei TIR sta creando gravi problemi in Italia. I blocchi si stanno estendendo e anche la benzina inizia a scarseggiare. Una protesta che nasce non tanto dal pacchetto liberalizzazioni, quanto dal malcontento per il prezzo troppo elevato del carburante. Sul prezzo troppo elevato alla “pompa” non si può discutere molto. (Tratto da Chicago Blog)

Quel che dice il decreto liberalizzazioni

Nuove società con 1 euro di capitale. Ma il nodo resta trovare il credito

di Daniele Cirioli
| 25 Gennaio 2012

 

Con un capitale di 1 euro i giovani possono costituire una società a responsabilità limitata (la Srl). Una grossa semplificazione, che non è l’unica peraltro, se si considera che normalmente per mettere su una Srl serve investire un capitale minimo di 10 mila euro. Una possibilità in più per chi volesse “fare impresa” e creare da sé il proprio lavoro. La novità è prevista nel decreto liberalizzazioni. (Tratto da Avvenire)