ARTICOLI

Più di una bizzarrìa malinconica

Un ministro per la Solitudine a raccogliere cocci di una società in frantumi

di Assuntina Morresi
| 18 Gennaio 2018

Non poteva che essere inglese il primo, al mondo, Ministro per la Solitudine, nominato dalla premier Theresa May. Non è una semplice bizzarrìa malinconica, ma la certificazione del fallimento totale della società britannica, avamposto del nostro occidente.

Minoranza dominante

Cattolici sotto attacco all'Università dei Gesuiti

di Angela Napoletano
| 24 Ottobre 2017
Un’associazione di studenti cattolici, Love Saxa, viene presa di mira dalla lobby gay dell’Università Georgetown di Washington, campus fondato dalla Compagnia di GesùL'obiettivo è farli bandire dalla lista dei gruppi ammessi ai finanziamenti, perché l'idea di matrimonio che vanno diffondendo, ovvero unione tra uomo e donna, non rispetta gli standard accademici contro la discriminazione in base a razza, sesso, nazionalità, religione e preferenze sessuali. 

Lutto nella Chiesa

È morto il cardinal Caffarra, gigante della fede

di Eugenia Roccella
| 06 Settembre 2017

L'arcivescovo emerito di Bologna si è spento a 79 anni dopo una lunga malattia. 

Di bene in meglio

Viaggio nel "Londonistan" dove le donne sono merce di scambio

di Lorenza Formicola
| 23 Giugno 2017

L'Inghilterra è sempre più la nuova Mecca tra corti della sharia e abusi sessuali. Il 'divorzio alla islamica' è un business e la libertà per le donne un miraggio. E intanto ogni tentativo di ribellione è visto come un gesto di "islamofobia".

Tutte le news

Stato civile, Giovanardi: "La signora Bignardi non è proprietaria della Tv di stato"

di Redazione
| 27 Dicembre 2016

"La signora Bignardi non può usare la Tv di Stato per le sue battaglie ideologiche, replicando in prima serata su Rai 3, durante le feste natalizie, le sei puntate intitolate Stato Civile, già andate in onda il mese scorso in seconda serata", lo dice il senatore di Idea, Carlo Giovanardi.

Tutte le news

Amministrative Cosenza, Ala-Pd ufficializzano il "matrimonio"

di Raffaella Cantoni
| 16 Maggio 2016

La nuova ala del Pd si chiama Ala. Verdini va a sostenere il candidato Pd in Calabria.

Tutte le news

Gli sposi Gb: 130 euro di regalo non bastano. Matrimonio low cost?

di Raffaella Cantoni
| 13 Maggio 2016

Fa discutere la storia che arriva dalla Gran Bretagna: due invitati a un matrimonio avevano dato 130 euro come regalo di nozze agli sposi, ma non sono bastati.

Grande mobilitazione il 20 giugno a Roma

L'orgoglio tranquillo della Famiglia "costituzionale"

di Elena de Giorgio
| 04 Giugno 2015

Il 20 giugno, a Roma, ci sarà una grande mobilitazione a favore della famiglia “costituzionale” (quella formata da un uomo e una donna, per intenderci). Dopo il Gay pride, che sfilerà lungo le strade romane il 13 giugno, con la giunta Marino al completo alla testa del corteo, ci sarà dunque il Family pride. L’orgoglio tranquillo di famiglie che sanno di costituire il cuore pulsante della società italiana.

Best of the web

Come e perché i giovani si sono sbarazzati della cultura del rimorchio

di Emma Green
| 08 Aprile 2015

Altro che "hookup culture" e cultura del rimorchio facile... Il conservatorismo religioso tra i giovani americani certamente non è morto, ma sta cambiando forma, e la religione non sembra essere più l’unica risposta ai comportamenti tradizionalisti che i Millennials hanno adottato verso i rapporti sessuali. (Tratto da The Atlantic)

Opinioni

Quindi, quant'è una coppia?

di Aldo Sarullo
| 27 Febbraio 2015

Se i sostenitori del matrimonio omosessuale non troveranno risposta a questa domanda, non crollerebbe la credibilità delle loro aspettative? Qualcuno otterrà una risposta da Nichi Vendola o da Arcigay?

Opinioni

Quant'è una coppia?

di Aldo Sarullo
| 25 Febbraio 2015

Se il matrimonio tra omosessuali si fonda sulla giusta pretesa di condividere la vita tra chi si ama; se è vero, quindi, che l'amore non può avere patenti discriminanti e se quindi è vero che è sufficiente amarsi per rivendicare i diritti conseguenti, chiedo...

L'Occidentale della Domenica

Grace di Monaco non è solo un biopic fatto per bene

di Alberto Bartolomeo
| 25 Maggio 2014

Non lasciatevi condizionare dalle malelingue che hanno sparato a zero su questo Grace di Monaco. Non si può certo parlare di un'opera memorabile ma non è nemmeno quel film tremendo descritto da alcuni critici britannici e statunitensi.

Cosa lascia l'incontro di Milano

Su vita e famiglia Benedetto XVI attacca il conformismo politically correct

di Eugenio Capozzi
| 04 Giugno 2012

Tutti i sostenitori di una religiosità "modernista" e innocua, tutti i laicisti e cattolici "adulti" che vorrebbero la Chiesa finalmente ridotta a dispensatrice di un ecumenico moralismo buono per tutti gli usi, sembravano convinti che questa fosse davvero la volta buona. La visita del papa a Milano appariva loro come la grande occasione per dipingere papa Benedetto XVI in toni quanto mai dimessi.  Ma si sono sbagliati.

l'Occidentale Campania

Donne e modernità, come e perché riscoprire la naturale vocazione all'accoglienza

di Luca Vittorio Raiola
| 13 Novembre 2011

Ieri mattina, nella Chiesa dei Gerolomini di Napoli, Alleanza Cattolica ha organizzato la presentazione del libro di Costanza Miriano dal provocatorio titolo Sposati e sii sottomessa. Una raccolta di lettere e riflessioni su amore, matrimonio e famiglia, scritto con uno stile inedito e politicamente scorretto, rivolto a chi ha dimenticato la parte più bella della vita, che è anche quella più naturale e più vera.

 

Esclusi dalla lista degli invitati anche Brown e Blair

A un giorno dal sì William e Kate dicono no all'ambasciatore siriano

di Alma Pantaleo
| 28 Aprile 2011

Tutto, ma proprio tutto, è pronto per il Royal Wedding del secolo che domani catalizzerà su Buckingham Palace gli occhi e le telecamere dell’universo mondo. Ma nelle ultime ore ciò che ha destato scalpore e ha fatto sollevare un polverone è stata la pubblicazione della fatidica lista degli invitati alle nozze. In particolare una guest (ora non più guest): l'ambasciatore della Siria.

Bussiness e costume in Gran Bretagna

Tutto è pronto per il brand "William e Kate"

di Krizia Murrone
| 11 Aprile 2011

Il matrimonio tra il principe William e Kate Middleton è stato definito l'evento del secolo dai tabloid britannici ed ha messo in secondo piano anche la profezia Maya sulla fine del mondo nel 2012. Per cui conviene raccontarlo, soprattutto come un fenomeno commerciale e di costume.

Dopo il divieto di esporre il crocefisso

L'ultima da Strasburgo? Matrimonio gitano come quello civile

di Fabrizia B. Maggi
| 11 Dicembre 2009

La Corte Europea dei Diritti Umani di Strasburgo torna a far parlare di sé con una decisione a dir poco sconcertante. Attribuire a un matrimonio di rito gitano lo stesso valore di quello civile, determinando un precedente giurisprudenziale che mette in dubbio le basi stesse del nostro sistema legislativo.

La famiglia ai tempi della secolarizzazione

di Gaetano Quagliariello
| 27 Gennaio 2008

E' davvero inarrestabile il processo di secolarizzazione? E il ruolo della Chiesa oggi può essere relegato, come vorrebbero in molti, esclusivamente alla sfera individuale? La lettura del libro di Card. Marc Ouellet, "Mistero e sacramento dell'amore" (ed. Cantagalli), offre l'occasione per riflettere non solo sull'importanza del sacramento del matrimonio nella vita dei credenti ma soprattutto sul valore dell'istituto della famiglia fondata sul matrimonio nella società occidentale. Per non sacrificare sull’altare di una nuova ideologia gli spazi di libertà reale e di libertà interiore che, nonostante tutte le sue storture e i suoi limiti, la famiglia occidentale ha consentito alla persona.

Poligamia: la lezione dei paesi islamici

di Valentina Colombo
| 13 Aprile 2007


Mentre in alcuni paesi islamici è già in vigore da anni la legge sulla poligamia, l'Italia indugia e rischia di mettere in crisi l'istituto del matrimonio monogamico, quasi a voler dimostrare di essere più islamica dei paesi islamici. Ma se ci si rifiuta di proteggere quei valori della famiglia che tanto stanno a cuore alla maggioranza dei musulmani, laici o praticanti non adepti all’estremismo islamico, che risiedono nel nostro paese si lascia spazio solo all'estremismo.