ARTICOLI

Tutte le news

Brexit, May: su cittadini Ue nostra offerta equa e seria

di Redazione
| 23 Giugno 2017

La proposta sui diritti post-Brexit dei cittadini Ue che vivono in Gran Bretagna "è un'offerta molto equa e molto seria".

Tutte le news

Gb, per la May dopo incontro con Macron ci sono i negoziati in salita con unionisti irlandesi

di Redazione
| 14 Giugno 2017

Emmanuel Macron incontra Theresa May. La premier in patria sotto "ricatto" della destra unionista.

Tutte le news

May: riunione decisiva con Dup, poi a Parigi da Macron

di Redazione
| 13 Giugno 2017

Nuovi, incontri, nuove misure, nuove decisioni e intanto il tempo stringe.

Tutte le news

Gb, nuovo governo May. Per il Times c'è svolta verso 'soft Brexit', ma non è vero

di Redazione
| 12 Giugno 2017

La premier del Regno Unito, Theresa May, riferisce il "Financial Times", affronterà oggi la resa dei conti con i neoeletti deputati conservatori.

Tutte le news

Brexit, Barnier chiede a May di lavorare con l'Ue e non contro

di Redazione
| 18 Maggio 2017

Il capo negoziatore per la Brexit della Commissione europea, riferisce il quotidiano britannico "The Guardian", ha esortato Theresa May, a lavorare con e non contro l'Unione Europea.

Tutte le news

Brexit, Davis annuncia "la disputa dell'estate" sul calendario dei negoziati indicato dall'Ue

di Redazione
| 15 Maggio 2017

David Davis ha contestato le priorità negoziali della Commissione europea.Intanto Johnson chiede un accordo unico su conti e commercio e prova a smorzare i toni: oggi non parliamo del negoziato.

Tutte le news

Brexit, Merkel non fa sconti: “La Gran Bretagna non potrà avere stessi diritti di uno stato Ue”

di Marco De Palma
| 27 Aprile 2017

E sulle spese della Brexit: “Questione da affrontare in apertura negoziati”.

Tutte le news

May dà avvio alla Brexit, il 29 marzo è vicino

di Annalisa Guidi
| 21 Marzo 2017

La Brexit si avvicina.

Tutte le News

Ashton all'Iran, accordo provvisorio. Ma Teheran bleffa

di Joe Galt
| 09 Marzo 2014

Teheran. Il capo della diplomazia europea, Catherine Ashton, precisa che gli accordi provvisori sul nucleare iraniano sono importanti, "ma non importanti quanto un accordo globale, che è difficile e impegnativo e non c'è alcuna garanzia che abbia successo". Ashton ha parlato con accanto il ministro degli Esteri della Repubblica islamica, Zarif. L'accordo, provvisorio, discusso dal 5+1 con l'Iran, prevede un freno al piano nucleare dei turbanti atomici in cambio di sanzioni meno rigide. Ma la Ue e gli Usa non devono cadere nell'errore di separare i negoziati sul nucleare dalla agende del terrorismo internazionale sostenuta da Teheran.

L'orientale

Quel referendum in Crimea e' la vittoria di Putin

di Roberto Santoro
| 07 Marzo 2014

Secondo il presidente della Ue, Van Rompuy, il referendum indetto dal parlamento della Crimea sulla secessione dalla Ucraina e' illegale. Bruxelles minaccia sanzioni ma non impensierisce Putin, lo zar fortunato che in tre giorni si è preso la penisola sul Mar Nero e adesso minaccia la Ucraina sudorientale. L'Italia sarà il campione dell'ultrasoftpower nel semestre di presidenza? 

Abu Mazen: "Nessun israeliano nelle nostre terre"

Washington, "Accordo possibile". Provaci ancora Kerry

di Roberto Santoro
| 31 Luglio 2013

"Molto positivo". Così il segretario di stato americano, John Kerry, ha definito i colloqui tra israeliani e palestinesi che si stanno svolgendo a Washington. Era dal 2010 che si cercava di riannodare i fili dei "colloqui di pace" o presunti tali. I negoziati si svolgono a pochi isolati di distanza dalla Casa Bianca ma, a quanto pare, il presidente Barack Obama ha deciso di tenere una distanza di sicurezza molto più ampia.

Sotto la pressione di Kerry

Israele rilascia 104 terroristi palestinesi. Chi altri lo farebbe?

di Bernardino Ferrero
| 28 Luglio 2013

Israele ha rilasciato 104 detenuti palestinesi con l'intenzione di riprendere i negoziati di pace. E' stato un dibattito drammatico, in parlamento e fuori, con Netanyahu costretto a trovare una mediazione tra l'opposizione interna e le pressioni esercitate dal segretario di stato americano Kerry.

Nuovi scontri

Dagli scontri in Kosovo sembra che qualcuno remi contro accordi pacifici

di Lavdrim Lita
| 28 Settembre 2011

E' tornata a salire la tensione nel nord di Mitrovica, in Kosovo, dove manifestanti serbi e militari della Kfor si sono affrontati. Teatro degli scontri Jarinje, posto di frontiera bloccato da giorni da serbi che protestano contro la presa di controllo della postazione e di quella di Brnjak da parte di poliziotti e doganieri kosovari albanesi appoggiati dall'Eulex (missione europea). Tutto questo mentre Serbia e Kosovo sono in procinto di incontrarsi, sotto il patrocinio UE, per riprendere le relazioni.

La rabbia di una famiglia

La crudeltà di Hamas che usa la vita di Shalit per spaventare Israele

di Fiamma Nirenstein
| 27 Giugno 2011

Ieri è stato l’anniversario del rapimento del giovane Gilad Shalit, il giorno in cui tutti in Israele si fermano a riflettere sui pericoli provenienti da Hamas. Quest’anno la celebrazione ha mostrato sopratutto la rabbia di una famiglia da troppo tempo lontana dal proprio ragazzo. I negoziati per il rilascio del militare sembrano essere ancora una remota possibilità. (Tratto da Il Giornale)

Il meglio de l'Occidentale/Esteri

I confini di Israele non si toccano

di Roberto Santoro
| 23 Maggio 2011

Il discorso al Dipartimento di Stato, la burrascosa visita con Netanyahu, l’intervista concessa alla BBC. Obama ha riaperto la questione dei confini fra Israele e Palestina, uno dei punti dolenti della Risoluzione 242 dell'Onu. La stampa israeliana l'ha presa male: "Un suicidio", secondo Haaretz. Ma parlando ieri all'AIPAC Obama ha cercato di ricucire lo strappo.

Da Ginevra ad Ankara

Negoziare con Teheran è inutile perché a breve l'Iran avrà la sua bomba

di Claudio Maggiolini
| 14 Dicembre 2010

Ginevra, un anno dopo. I negoziati sul nucleare iraniano sono ripartiti senza sorprese. Da una parte gli Usa, convinti che i pasdaran entreranno a breve in possesso dell'arma atomica, e i loro alleati che hanno accettato di votare le sanzioni contro Teheran (annacquate da Cina e Russia). Dall'altra Ahmadinejad che non ha cambiato di una virgola le sue posizioni, prende tempo e adesso guarda fiducioso al prossimo incontro di Ankara, quando si troverà a "giocare in casa".

Autorità palestinese interlocutore inaffidabile

La nuova guerra di Gerusalemme scoppia per il Muro del Pianto

di Fiamma Nirenstein
| 04 Dicembre 2010

L’Autorità nazionale palestinese commssiona uno studio che nega l’origine del sito sacro agli ebrei. E fa marcia indietro solo dopo le proteste internazionali. La reazione degli Stati Uniti non ferma però le nuove pretese di Abu Mazen sui Territori. (Il Giornale)

I negoziati israelo-palestinesi

Parte da Sharm el-Sheikh il primo passo verso l'accordo Netanyahu-Abu Mazen

di Luca Meneghel
| 14 Settembre 2010

A Washington, non più tardi di due settimane fa, hanno professato le loro buone intenzioni. Oggi, in Egitto, si inizia a fare sul serio: il premier israeliano Netanyahu e il presidente dell’Anp Abu Mazen si incontrano a Sharm el-Sheikh, e per due giorni - assistiti dal segretario di Stato americano Hillary Clinton e dall’inviato George Mitchell - proveranno a trattare a tutto campo.