ARTICOLI

Renzi style

#ViscoStaiSereno

di Carlo Mascio
| 19 Ottobre 2017

La “mozione di sfiducia” presentata in Parlamento dal Pd nei confronti del primo inquilino di Bankitalia è una forzatura istituzionale senza precedenti, che ha provocato l’irritazione del Colle, lo smarrimento del povero Gentiloni e lo sdegno di un furibondo Padoan. Obiettivo? Fare di Visco il capro espiatorio dei crac bancari che hanno offuscato l'immagine dell'ex premier. Ma, ormai, operazioni come queste riescono ad illudere solo gli “amici” del #TrenoPd. 

Giorno di Festa

Ma chi grida contro il Rosatellum, dov'era all'epoca dell'Italicum e del Tedeschellum?

di Lodovico Festa
| 11 Ottobre 2017

Pierluigi Bersani dov'era quando si fece una legge elettorale che non prevedeva un sistema per il Senato perché questo sarebbe stato trasformato da una legge poi abrogata dal referendum? I grillini dove erano quando Pd e Forza Italia tentarono di far approvare quella pur mediocre legge che era il cosiddetto tedeschellum?

Spunta l'appello dei professori universitari

Lo ius soli e la sinistra, alla fiera del politicamente corretto

di Eugenio Capozzi
| 09 Ottobre 2017

Cosa deve significare la cittadinanza nazionale in un paese occidentale nell'epoca della globalizzazione? Cosa significa "essere italiani"? 

Nozze con chi?

Mdp-Pisapia, quel matrimonio che non s’ha da fare

di Carlo Mascio
| 07 Ottobre 2017

Diciamoci la verità: tra Pisapia e Mdp l’amore non è mai sbocciato. Gli ex Pd hanno fatto di tutto per incoronare il buon Giuliano leader della nuova “cosa” che dovrebbe nascere a sinistra, ma l’ex sindaco di Milano ha trovato quasi sempre vie di fuga pur di non rimanere intrappolato nell’abbraccio dei compagni di Articolo 1. E forse le ultime divergenze sul Def hanno segnato l’avvio delle grandi manovre dello “sganciamento pisapiano”, a maggior ragione dopo l’apertura di Renzi ad una “coalizione ampia di centrosinistra” annunciata proprio ieri nella Direzione Pd, che di fatto equivale ad un vero “invito a nozze". 

Ex Pd nel mirino

D'Alema, il Def e il piano renziano per far fuori i "fuoriusciti" di sinistra con la legge elettorale

di Carlo Mascio
| 04 Ottobre 2017

D'Alema (almeno per una volta) non c'entra niente. È Renzi che, portando avanti una legge elettorale (il Rosatellum 2.0) che penalizza non poco gli scissionisti Mdp, ha provocato l'ennesima spaccatura con gli ex Dem ai quali però il Pd, per assurdo, chiede di continuare a sostenere il governo e la manovra economica. Richiesta, ovviamente, rispedita al mittente con l'uscita di Mdp dalla maggioranza. 

Dati Istat

Se il Jobs Act funziona solo d'estate

di Carlo Mascio
| 03 Ottobre 2017

Secondo l'Istat, ad agosto la disoccupazione è calata dell 0,2% grazie all'aumento di contratti a termine che, soprattutto durante la stagione balneare, in genere registrano un trend positivo. Renzi esulta ma l'aumento dei contratti stabili promessi con il Jobs Act per ora si vede solo con il binocolo. 

Affanno Dem

Codice antimafia, l’ennesima mancetta Pd per non perdere consensi (rincorrendo i 5 Stelle)

di Bernardino Ferrero
| 29 Settembre 2017

Con il nuovo Codice Antimafia, mettendo corrotti, stalker e terroristi sullo stesso piano dei mafiosi, basterà anche una semplice accusa per far scattare il sequestro preventivo di tutti i beni. Per gli esperti produrrà solo danni, ma il Pd tira dritto pur di poter gridare "abbiamo combattuto la corruzione", continuando così l'eterna rincorsa ai 5 Stelle (che fino ad ora non ha portato bene).  

Matchpoint

Centrodestra unito con qualsiasi legge elettorale: ecco lo scacco matto a Renzi (e al M5S)

di Carlo Mascio
| 22 Settembre 2017

Le forze di centrodestra hanno un vero matchpoint tra le mani: solo se decidono di andare unite in ogni caso (coalizione o listone unico che sia), potranno costringere Renzi a rimettere mano alla legge elettorale. Altrimenti, finiranno per fare il gioco del segretario Dem, ovvero andare al voto con l'attuale legge. Che significa, con ogni probabilità, andare incontro ad un "caos istituzionale". 

Mozione in Senato

Sulle banche Idea "costringe" il governo a tutelare i risparmiatori truffati

di Bernardino Ferrero
| 19 Settembre 2017

Fino ad ora, il governo aveva sempre tergiversato sulle due richieste contenute nella mozione di Idea, ovvero sulla possibilità di poter rimborsare quei risparmiatori rimasti a secco a seguito dei fallimenti bancari, e, soprattutto, sull’ipotesi di accertare con maggiore chiarezza le responsabilità degli amministratori, prevedendo le relative pene. Ora invece non può più fare finta di niente. 

Tra Pd e Mdp

L'eterna indecisione del "renziano" Pisapia

di Bernardino Ferrero
| 09 Settembre 2017

Da dove viene questa eterna indecisione dell’ex sindaco di Milano? La risposta probabilmente sta nel fatto che Pisapia, checché ne dicano i compagni di Mdp, è in fin dei conti un renziano nel cuore. Che, per giunta, sta recitando un ruolo non suo.

Questione di prospettiva

E Minniti diventa popolare ribaltando le politiche di Renzi

di Carlo Mascio
| 09 Settembre 2017

Inutile negare: l’uomo del momento, la figura chiave tra i membri del governo (e non solo) non è il premier Paolo Gentiloni, bensì il ministro dell’Interno Marco Minniti. Non è un mistero infatti che Minniti in questi mesi ha lentamente conquistato spazio sulla scena pubblica. Motivo? La popolarità del ministro dell'Interno deriva praticamente dall’aver sconfessato e ribaltato le politiche fallimentari portate avanti dal Governo Renzi soprattutto sul fronte immigrazione. 

Farse renziane

Renzi: "avete rubato lo dice a sua sorella" e intanto il Pd frena sulla Commissione d'inchiesta

di Carlo Mascio
| 08 Settembre 2017

“Avete rubato lo dice a sua sorella”. Matteo Renzi ha liquidato così, in modo tutt’altro che elegante, Giovanna Mazzoni, 69enne ferrarese, che alla Festa dell’Unità di Bologna ha contestato pubblicamente il decreto salva-banche varato dal suo Governo reo di essere stato la causa della perdita dei risparmi di una vita. Ma, ora come ora, al Pd di banche proprio non vogliono sentir parlare. Non a caso in Parlamento la Commissione d'inchiesta sugli istituti di credito è ferma al palo, non certo per colpa delle opposizioni.

Lotta alla povertà?

Reddito di inclusione, tanto fumo (ma per i giornaloni è vero arrosto)

di Bernardino Ferrero
| 31 Agosto 2017

Oggi sembra proprio che quasi tutte le prime pagine dei principali quotidiani parlino a “reti unificate”. Tema? Il reddito di inclusione (ReI), l’assegno per le famiglie più povere, approvato dal Consiglio dei Ministri. Titoli e slogan trionfalistici in merito si sprecano. Ma il provvedimento è tutt'altro che "storico" o "strutturale" come ce lo vogliono far passare. 

Gli scontri tra immigrati e polizia

Immigrazione: da Minniti a Di Maio tutti a fare la destra

di Bernardino Ferrero
| 26 Agosto 2017

Che gli scontri tra immigrati e polizia avvenuti a Roma in seguito alla richiesta di sgombero dello stabile in via Curtatone nei pressi di Piazza Indipendenza siano il segno evidente di una situazione da tempo sfuggita di mano alle istituzioni, Comune di Roma compreso, è cosa ormai certa. 

Il Meeting di Rimini

Ma sullo Ius soli a che gioco gioca Gentiloni?

di Carlo Mascio
| 22 Agosto 2017

Dal palco del Meeting di Rimini il premier Paolo Gentiloni ha fatto capire a chiare lettere che la legislatura arriverà alla sua scadenza naturale. Il che significa che ci sono i tempi tecnici per approvare anche lo Ius soli, rilanciato dal Presidente del Consiglio proprio davanti alla platea ciellina. Ma Renzi e renziani non sembrano sulla stessa linea del premier. 

Aria tesa in casa Dem

Ormai nel Pd è Renzi contro tutti

di Carlo Mascio
| 11 Agosto 2017

Che la partita tutta interna al Pd non si fosse conclusa con l’uscita dei bersaniani e la nascita di Mdp, lo si era capito da tempo. Ora però lo scontro interno si fa sempre più palese. Dopo il botta e risposta tra Minniti e Delrio sul codice di condotta per le Ong, c’è un altro scontro che, a fari spenti, da tempo si sta facendo largo: quello per la data sulle elezioni politiche. E anche qui la partita è sempre la stessa: Renzi vs Resto del Partito. 

Altro che "Avanti Italia", con il no di Renzi alle coalizioni si va indietro tutta!

di Carlo Mascio
| 08 Agosto 2017

“Il centrodestra è un popolo unito da valori e ideali che vuole una alternativa rispetto ai governi della sinistra". Silvio Berlusconi sembra non avere dubbi su quale sia la rotta che il centrodestra è chiamato a seguire e in una lunga intervista al Giornale dice di sentire già “il profumo della vittoria”.

Favole di agosto

Per i renziani il "Jobs Act funziona" ma a crescere sono solo precari e inattivi  

di Carlo Mascio
| 02 Agosto 2017

L’ultima infornata di dati Istat sull’occupazione del mese di giugno ha fatto andare letteralmente in visibilio il Pd. Ma de che? 

Ius soli: il balletto di Alfano pur di restare a galla

di Carlo Mascio
| 18 Luglio 2017

Prima "ius soli si" e poi il "fermi tutti". Il buon Alfano, sentendo puzza di incidente parlamentare, ha mandato in scena un vero balletto delle dichiarazioni, smascherando così il giochino renziano finalizzato a dare il benservito a Gentiloni per andare al più presto alle urne. Ipotesi vista come una sciagura in casa Ap che ora più che mai ha bisogno di tempo per capire dove piazzarsi pur di raccattare qualche seggio nel prossimo Parlamento. 

Figli e figliastri

Femminicidio? No, il teatrino dell'assurdo firmato Boschi e Pd

di Carlo Giovanardi
| 15 Luglio 2017

Dopo la tempesta mediatica scatenata dalle dichiarazioni della Boschi e dalle vibranti proteste dei deputati del Pd sulla richiesta del centrodestra al Senato di revocare la sede deliberante al disegno di legge "Disposizioni in favore degli orfani per crimini domestici", finalmente, mercoledì 12 luglio è cominciata in Commissione Giustizia la discussione del testo in sede referente.