pd

di
Bernardino Ferrero
 | 
28 Giugno 2017

Dopo l'ennesimo schiaffo rimediato ai ballottaggi, ieri Renzi ha detto ai suoi che c'è "un anno davanti" prima delle politiche. E' lo stesso Renzi che meno di un mese fa diceva al voto al voto! a settembre come in Germania. Non sorprende insomma che davanti ai "dissi e mi contraddissi" del leader il popolo Pd poi magari preferisca andare al mare.

Italia a destra
di
Daniela Coli
 | 
27 Giugno 2017

Non si capisce perché stupisca la vittoria del centrodestra e la conquista di città rosse in Liguria, Toscana ed Emilia, visto che il centrodestra ha vinto nel 1994, nel 2001, perse di misura nel 2006, e vinse nuovamente nel 2008. 

Seguendo la stampa
di
Gaetano Quagliariello
 | 
21 Giugno 2017

"In realtà martedì non si è mai votato su Lotti, dal momento che la mozione che chiedeva il ritiro delle sue deleghe è stata dichiarata inammissibile perché il Senato si era già espresso su una mozione di sfiducia nei confronti del ministro dello Sport".

(Tratto da Huffington Post)

Dati Istat
di
Carlo Mascio
 | 
21 Giugno 2017

Dopo l’ultima infornata di dati Istat contenuti nel rapporto sulla “Redistribuzione del reddito in Italia”, quasi tutto il Pd si è riversato su Twitter per celebrare i famosi 80 euro. Ma leggendo attentamente i dati, le cose non stanno proprio come ce le descrivono i tweet renziani.

Renzi e compagni
di
Bernardino Ferrero
 | 
21 Giugno 2017

Dopo cento giorni di "strenua resistenza", il governo alla fine ha dovuto piegarsi alla mozione di IDEA sul caso Consip. Per i senatori Augello e Quagliariello, che avevano presentato per primi la mozione su Consip, quella di ieri in Senato è stata una giornata da ricordare. Una vittoria politica che rappresenta un grande risultato.

Tutte le news
di
Redazione
 | 
19 Giugno 2017

"Ora un dibattito parlamentare sarebbe utile per fare chiarezza".

Il punto
di
Bernardino Ferrero
 | 
18 Giugno 2017

L'ultima puntata della vicenda Consip, con le dimissioni di due consiglieri e la decadenza del cda, racconta meglio di mille altri esempi il Paese di pulcinella dei renziani. 

Tutte le news
di
Marco De Palma
 | 
18 Giugno 2017

"Non è un bello spettacolo," dicono Augello e Quagliariello, senatori di Idea, alla notizia delle dimissioni dei vertici di Consip, furbescamente volute da governo e maggioranza per evitare sorprese in parlamento. Ma per Idea è stata una vittoria politica: "Aver innescato un meccanismo irreversibile che sta spazzando via il pittoresco e avventuroso management renziano posto ai vertici della più importante stazione appaltante italiana".

Tutte le news
di
Raffaella Cantoni
 | 
16 Giugno 2017

"La vicenda di Silvia Della Monica, nominata dal Pd a capo della Commissione adozioni internazionali, è uno scandalo politico prima che un caso giudiziario".

Democratici piangono
di
Carlo Mascio
 | 
15 Giugno 2017

“Ragazzi, abbiamo un problema”. Immaginiamo che qualcuno abbia esordito così ieri alla Direzione del Partito Democratico. 

Tutte le news
di
Marco De Palma
 | 
08 Giugno 2017

La legge elettorale? Al secondo voto segreto che si è svolto ieri alla Camera sul "Fianellum", la maggioranza diventa sempre più risicata e, complice il voto segreto, aumentano i voti contrari.

Tutte le news
di
Redazione
 | 
06 Giugno 2017
Entro la settimana voto finale di Montecitorio prima del passaggio al Senato. Regge (per ora) l’asse Pd - Fi - M5s - Lega.
Seguendo la stampa
di
Gaetano Quagliariello
 | 
05 Giugno 2017

Il rapporto tra Milano e la nebbia si potrebbe applicare al dibattito dei giorni scorsi sul testo elettorale del quale le Camere dovrebbero occuparsi a passo di carica e che, si dice, sarebbe ispirato al modello tedesco. Verrebbe infatti da parafrasare: "Bello il tedesco... se si potesse vedere!". (Tratto da Huffington Post)

Matteo scarica Angelino
di
Bernardino Ferrero
 | 
31 Maggio 2017

Tutti si chiedevano che fine avrebbe fatto la “special relationship” tra Renzi e Alfano alla fine di questa legislatura. Finisce male.

Legge elettorale e manovrina
di
Carlo Mascio
 | 
31 Maggio 2017

Pd, M5S e Forza Italia sembrano convergere sempre più sul cosiddetto “modello tedesco”, un sistema proporzionale con soglia di sbarramento al 5%. Ma se nel centrodestra si fanno prove di unità in vista del voto, all'interno del Pd gli orlandiani sono sul piede di guerra, così come alfaniani e gli scissionisti di Mdp. Così la maggioranza è sempre più nel pallone.  

Manovrine primaverili
di
Carlo Mascio
 | 
26 Maggio 2017

Sulla reintroduzione dei “simil-voucher”, il dem Rosato rassicura: “Nessun incidente” per far cadere il governo. Ma allora perché il Pd ha spinto sui “buoni lavoro” sapendo già in partenza che gli scissionisti di Mdp avrebbero alzato le barricate?

Promesse renziane
di
Carlo Mascio
 | 
26 Maggio 2017

Lo avevamo detto ma adesso sembra essere sempre più ufficiale: la famosa commissione d’inchiesta sulle banche chiesta a gran voce da Renzi non vedrà la luce. 

Tutte le news
di
Raffaella Cantoni
 | 
24 Maggio 2017

Tiene asse Pd- Verdini - Lega. Ma il Pd tratta anche con Fi per un sistema proporzionale di tipo tedesco ed elezioni anticipate.

Pd in alto mare
di
Bernardino Ferrero
 | 
18 Maggio 2017

Una bella favola quella del Pd: l’Italia che torna protagonista nel grande gioco mediterraneo, anche se fino adesso è andata al traino delle fallite primavere arabe obamiane, cambiato cavallo in Libia e non ha ancora un nuovo ambasciatore al Cairo.

A volte ritornano
di
Carlo Mascio
 | 
17 Maggio 2017

Renzi intende arrivare a mettere il Parlamento di fronte ad un diktat: o approvate la proposta del Pd, oppure si va a votare con l’attuale legge, quella venuta fuori dal giudizio della Consulta. E qual è la legge del Pd? Il "Verdinellum".