ARTICOLI

Diktat opinion

Quella (finta) democrazia del totalitarismo politically correct

di Carlo Mascio
| 16 Ottobre 2018

Quando qualcuno nell’agone mediatico si azzarda ad offrire una opinione poco poco fuori dal coro del politicamente corretto, subisce un linciaggio furibondo senza se e senza ma. E questa sarebbe la democrazia? 

Normalità cercasi

Possibile che ogni giorno deve essere la "giornata mondiale" di qualcosa?

di Nicoletta Di Giovanni
| 04 Ottobre 2018

La giornata mondiale di qualcosa ogni santo giorno è il trionfo della tristezza: un paganesimo in versione contemporanea. 

Il caso di Silvana De Mari

Pedofilia, se chi condanna finisce sotto processo

di Carlo Giovanardi
| 23 Maggio 2018

E' ancora possibile difendere la verità e la Costituzione nell’Italia di oggi con l’oscurantismo del politicamente corretto e la viltà di chi si sottopone ai diktat di lobbies potenti?

Censura pre-elettorale

Chiuse pagine di satira su Facebook: chi tocca la sinistra scompare

di Assuntina Morresi
| 26 Gennaio 2018

“Sinistra, Cazzate Libertà” è la più famosa, ma anche “Radical chic boriosi che si beffano dell’ignoranza altrui”: sono (meglio dire furono) due frequentatissime pagine fb di pura satira corrosiva contro il politicamente corretto, chiuse due giorni fa da Facebook di colpo, senza uno straccio di motivazione. 

Il caso "Young in Sweden"

I "dreamers" afghani che tengono sotto scacco la Svezia

di Angela Napoletano
| 24 Gennaio 2018

In Svezia quella degli immigrati rappresenta una vera e propria lobby, un gruppo organizzato di uomini e donne che lavorano, pubblicamente e non, per difendere interessi ben precisi. E’ quello che dimostra il caso “Young in Sweden”, un’associazione di ragazzi afgani tra le più influenti del paese.  

Da Facebook

Baby gang, se vogliamo recuperare questi ragazzi dobbiamo imparare a punirli

di Eugenia Roccella
| 16 Gennaio 2018

Le violenze esercitate nelle nostre città da baby gang su altri minorenni mettono angoscia. Adesso tutti si accorgono del problema, ma da anni i cattolici parlano di emergenza educativa senza esito. 

"Machine learning"

Contro Trump Twitter gioca sporco

di Roberto Santoro
| 14 Gennaio 2018

Parlano i policy manager, gli ingegneri informatici, i revisori dei contenuti di Twitter, e il quadro che emerge da questi lacerti di conversazioni rubate è desolante.

Maggio Musicale creativo

La Carmen sfregiata dal politicamente corretto

di Angela Napoletano
| 09 Gennaio 2018

Il Maggio Musicale ha portato in scena una versione “creativa” della "Carmen". La zingara di Bizet non muore, come vuole il libretto originale, ma uccide don Josè. Pensata come tributo alla vittime di femminicidio, la rappresentazione è uno sfregio all'arte. Neppure la Boschi e la Boldrini, forse, avrebbero mai osato tanto.

In nome del politicamente corretto

In Europa il Natale è sotto assedio

di Angela Napoletano
| 29 Dicembre 2017

Come il politicamente corretto, quest'anno, ha svuotato di senso i segni e i riti del Natale per non offendere la sensibilità dei nostri “vicini di casa” musulmani.

Torna il presepe alla Casa Bianca

"Buon Natale", presidente!

di Angela Napoletano
| 30 Novembre 2017

Ci voleva Trump per riportare il Natale alla Casa Bianca. Quello vero, cristiano, non una festa qualsiasi. Obama lo aveva boicottato per anni per non offendere la sensibilità dell’America cosmopolita che non prega il Dio dei cristiani, o non prega affatto.

Attacco alla lingua francese

Gender: in Francia ci mancava solo la "dittatura del maschile" in grammatica

di Angela Napoletano
| 10 Ottobre 2017

Il “gender” ha preso di mira il francese. Usa l’alibi del modernismo e del politicamente corretto per demolire tutto ciò che nei secoli l’ha resa una “lingua pura” e trasformarla in un mero codice, “neutro”, senza alcuna differenza tra maschile e femminile.

"Rosario al confine"

La grande preghiera per la pace in Polonia, per Repubblica è un rito esorcista

di Assuntina Morresi
| 10 Ottobre 2017

Chi sono io? A chi appartengo? Sono queste le domande che stanno emergendo nel mondo occidentale sempre più vecchio, infecondo e soprattutto disorientato. I polacchi – e tanti italiani con loro - hanno risposto esprimendo la loro appartenenza alla fede cattolica, con un gesto antico e semplice: la recita del rosario, nel giorno che celebra la vittoria della cristianità. Un modo che ha fatto storcere il naso ai grandi giornaloni e agli alfieri del politicamente corretto, tutti irrimediabilmente appiattiti a descrivere un mondo che non c’è, o meglio, a rappresentare solo una parte del reale, sempre meno significativa e rappresentativa del mondo vero. 

Ma se canto l'inno nazionale sono un suprematista bianco?

L'ombra del politicamente corretto sugli atleti inginocchiati contro Trump

di Roberto Santoro
| 06 Ottobre 2017

Abbiamo aspettato un po’ a raccontare la storia del presidente Trump che manda al diavolo le star dello sport americano (e della musica leggera) perché non cantano l’inno nazionale e si inginocchiano per protesta contro il razzismo.

Verso il negazionismo

Scuola, "Avanti" e "Dopo" Cristo cancellati dalla Storia in nome del politicamente corretto

di Angela Napoletano
| 03 Ottobre 2017

In alcune scuole dell'Inghilterra le sigle AC e DC verranno sostituite con espressioni più neutre come "prima dell'era comune" (BCE) e "era comune" (CE). L'obiettivo, dicono, è non rischiare di offendere la sensibilità dei non cristiani.  

L'avevamo scritto ed è successo

Cancellato Via col vento e 'decapitato' Colombo, la furia talebana del politicamente corretto

di Assuntina Morresi
| 05 Settembre 2017

“Ci manca solo che in America i politicamente corretti cancellino anche Via col Vento”: lo avevamo scritto come battuta due settimane fa, a proposito della “guerra” americana alle statue di personaggi entrati nel mirino dell’ideologia radical chic, statue da abbattere perché in qualche modo ricondotte al passato schiavista del sud degli states. Lo avevamo scritto come battuta, senza sapere che già era successo.

Rovesciamo il politicamente corretto

Le manifestazioni negli Usa, la libertà di parola e quei neonazisti convertiti all'Islam

di Roberto Santoro
| 20 Agosto 2017

Leggere come i giornaloni USA raccontano le manifestazioni trumpiste come quella di Boston, in difesa della libertà di parola, mette semplicemente i brividi.

Netwar

Il Califfo su YouTube e la rivolta degli inserzionisti di Google

di Lorenza Formicola
| 28 Giugno 2017

L'inerzia di Google consente ai terroristi islamici di usare piattaforme come YouTube per fare propaganda e reclutamento online. La fiducia malriposta nella tecnologia e il clima dominante del politicamente corretto favoriscono questo fenomeno. Ma gli inserzionisti di Mountain View ora iniziano a ribellarsi.

Fotonotizia

Francia: "Speciale elezioni" ma in copertina c'è solo Macron

di Marco De Palma
| 30 Aprile 2017

Un espositore di riviste dedicate al ballottaggio in Francia. Campeggia Macron, Le Pen ridotta a un'ombra nera che incombe sul "favorito". La foto la dice lunga sul totale appiattimento della stampa occidentale al politicamente corretto. Un sistema che non rappresenta più cittadini, opinione pubblica ed elettori. 

Tutte le news

La Coulter può parlare a Berkeley, ma quando non ci sono gli studenti

di Redazione
| 21 Aprile 2017

Berkeley ci ripensa, la Coulter, forse, può parlare.

Violenza continua

Perché la conservatrice Ann Coulter fa paura all'università di Berkeley

di Marco De Palma
| 20 Aprile 2017

L'università di Berkeley cancella l'appuntamento con la giornalista e blogger conservatrice Ann Coulter che doveva parlare di immigrazione all'università. Un'altra medaglia per il regime censorio del politicamente corretto.